Alessandria, Attualità

Dal laboratorio al paziente: all’Azienda Ospedaliera di Alessandria si presentano i progetti integrati tra DAIRI e DiSIT

Giovedì 2 marzo nel Salone di Rappresentanza di via Venezia, 16

Il Dipartimento Attività Integrate Ricerca e Innovazione (DAIRI), che unisce professionalità dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria e dell’ASL AL, e il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica (DiSIT) dell’Università del Piemonte Orientale hanno dato vita a una serie di importanti laboratori integrati di ricerca.

Laboratori che, in più ambiti, hanno come obiettivo primario quello di generare innovazione e trasferire i risultati scientifici nella pratica clinica. Un lavoro fondamentale per il miglioramento della vita dei pazienti e, più in generale, dei cittadini.

Il DIARI, l’UPO e Solidal per Ricerca dedicheranno al lavoro svolto dai Lavoratori un evento che si terrà nel Salone di Rappresentanza di via Venezia, 16 dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria giovedì 2 marzo a partire dalle ore 14,00.

Dal laboratorio al paziente: la Ricerca per la cura e l’assistenza è il titolo dell’evento che vedrà un fitto programma di interventi, a partire dai saluti di Antonio Maconi, direttore DAIRI, Annalisa Roveta, Responsabile Laboratori di Ricerca – DAIRI, Leonardo Marchese, Direttore DISIT – UPO, e Luigi Mario Castello, Direttore della struttura a direzione universitaria di Medicina interna – AO AL.

Prima di entrare nello specifico dei singoli laboratori, Leonardo Marchese si soffermerà sugli aspetti più generali della ricerca integrata portata avanti da DAIRI e DiSIT. Del Laboratorio integrato sequenziamento parleranno Andrea Rocchetti, Direttore di Microbiologia e Virologia all’AO AL (Sequenziamento NGS nello studio delle resistenze antibiotiche) e Elisa Bona, professoressa DISSTE – UPO (Microbiota e obesità infantile). Moderatore sarà Cesare Bolla, Responsabile della struttura Prevenzione e Controllo Infezioni Ospedaliere e Antimicrobial Stewardship dell’AO AL.

Si proseguirà con il Laboratorio integrato Intelligenza Artificiale e Informatica in medicina, di cui ne parleranno Giorgio Leonardi, professore Institute of Computer Science DISIT- UPO (A multimodal approach to automated generation of radiology reports using Artificial Intelligence) e Massimo Canonico, professore Institute of Computer Science DISIT – UPO e CEO start-up 4SEC SRL (Device indossabili, Mobile App e Cloud a supporto della Medicina). Moderatore sarà ancora Cesare Bolla.

Il Laboratorio integrato ricerca preclinica sarà presentato da Pietro Bertino, Coordinatore della Ricerca dei Laboratori DAIRI (Sviluppo preclinico di nuove terapie per il mesotelioma maligno) e da Valentina Audrito, ricercatrice DISIT – UPO (NAMPT: enzima, citochina e bersaglio terapeutico nel melanoma metastatico). A moderare Federica Grosso, Responsabile della struttura Mesotelioma Melanoma e Sarcoma – AO AL.

A chiudere la presentazione dei Laboratori integrati quello dedicato alla ricerca amianti, che vedrà l’intervento di Alessandro Croce, Post-Doc DISSTE – UPO e di Marinella Bertolotti, Responsabile Centro regionale per la ricerca, sorveglianza e prevenzione rischi da amianto – DAIRI per parlare di Amianto: la Ricerca condivisa e multidisciplinare. Modererà Donata Bellis, Medico specialista di Anatomia Patologica External staff Centro Interdipartimentale per lo studio degli amianti e di altri particolati nocivi “Giovanni Scansetti”.

L’evento si concluderà con il tema dei Laboratori aziendali, di cui ne parleranno Paola Franzone, Direttore di Radioterapia – AO AL (Dal Laboratorio alla Clinica: la Ricerca in Radioterapia) e Roberta Neri, Biologa borsista, Processing Facility, Unità Trapianti CSE, di Medicina Trasfusionale – AO AL.

Per informazioni sull’evento è possibile inviare una e-mail alla dottoressa Francesca Ugo all’indirizzo: fugo@ospedale.al.it, mentre per iscriversi è possibile andare alla pagina http://ow.ly/A7j250N0ovy.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook