Alessandria, Basket, Rugby, Scherma, Sport

CUSPO: Rugby si difende bene, Scherma confermata in C1, Basket gioca il Poule Salvezza

CUSPO Rugby: due soli punti contro un forte Volvera; esperienza francese per le atlete; 40 atleti Mixed Ability a Casalbagliano

Prima battuta di arresto per il quindici universitario CUSPO Rugby che perde in trasferta 14 a 12 contro il Volvera, come era nelle probabilità, data la squadra ben organizzata con una linea di trequarti forte.
Grande determinazione del CUSPO Rugby che ha mantenuto per quasi tutta la partita le redini dell’incontro. Non si è però riusciti a sfruttare e concretizzare al meglio la superiorità del pacchetto di mischia e chiudere la partita con le occasioni avute già nel primo tempo.
Commenta Giancarlo Casarin: “Purtroppo, come spesso succede, per fattori quali la reazione degli avversari e un po’ di calo fisico a pochi minuti dalla fine, si è subito la meta che ha dato quindi la vittoria al Volvera. Anche se tecnicamente è il risultato a decretare il successo di un incontro, i nostri ragazzi non si devono rimproverare nulla. Anzi, faccio loro i complimenti perché non mollano mai e danno sempre il massimo in partita e negli allenamenti!”.
TABELLINO: Meta – Luigi Uneval non trasformata da Michele Tescaro; Meta – Michele Tescaro trasformata da Michele Tescaro.

Esperienza internazionale per Lisa NosenzoSerena Borrelli e Andrea Dolcino, selezionate dal Comitato regionale piemontese per far parte della selezione piemontese al Torneo di Voiron, in Francia.
Un’esperienza entusiasmante sotto il profilo umano e formativo, che ha portato le atlete del CUSPO Rugby a confrontarsi con squadre e selzioni francesi di alto livello, con una vittoria e un pareggio tra i risultati rilevanti. Nosenzo, Borrelli e Dolcino continuano con impegno e ottimi risultati gli allenamenti regionali, riferisce il resposabile Bruno Nosenzo; tra gli obiettivi ambiziosi c’è uno stage ancora in Francia sul finire del mese di aprile. Si attendono notizie riguardo le selezioni del Comitato.

Nel fine settimana, anche attività di Torneo Mixed Ability per i Moschettieri del Cuspo, al proprio Centro sportivo di via Tagliata ad Alessandria che ha ospitato gli atleti di Padova, Volvera e CRon Chivasso: circa 40 ragazzi insieme per una giornata di sport, gioco e divertimento. Nel frattempo che prosegue l’attività, la responsabile Patrizia Tramarin insieme allo staff Cuspo prepara i Moschettieri alle trasferte di Padova e a seguire Biella, dopo la pausa di Pasqua.

Scherma: confermata la C1
Venerdì scorso gara a squadre a Piacenza per la sezione Scherma del CUSPO, per il Campionato italiano C1, rappresentate da Sara Aramini, Alice Cometti, Giorgia Gallo ed Erica Verri. Ventidue le squadre partecipanti e 8 quelle classificate: purtroppo le atlete CUSPO non hanno raggiunto la promozione ma è stata confermata la Serie C1. Si tenterà nuovamente la scalata il prossimo anno, forti di maggiore esperienza e maturità in pedana.
Nella giornata di domenica, invece, si è svolta a Legnano la terza prova Circuito Minions, con due soli partecipanti a causa dell’influenza: Davide Cellerino cat. Prime Lame si classifica 6° e Tommaso Caniggia vince nella categoria esordienti, con una vittoria in tutte e tre le prove.
Spiega la maestra Cometti: “Questi circuiti sono delle competizioni promozionali che danno la possibilità anche ai più piccoli di confrontarsi con bambini della stessa età provenienti da tutto il nord ovest d’Italia e con un buon numero di bambini svizzeri. Il nostro Tommaso ha vinto le tre prove svolte fino ad ora, è il più piccolo Cussino che partecipa a queste manifestazioni e promette sicuramente bene!”.

Biella amara per la Blindo Office CUSPO Basket Alessandria
La Blindo Office CUSPO Basket Alessandria torna da Biella con una sconfitta nella seconda giornata del Poule Salvezza di Serie C. Dopo il pesante successo casalingo contro la Polisportiva Reba, la Blindo Office cade sul campo diTeens Basket Biella che si concede il bis in questa seconda fase dopo aver battuto in trasferta la SBA Asti. 62-48 il risultato della sfida giocata sabato sera al Pajetta, frutto di una brutta prestazione su entrambi i lati del campo.
L’inizio è equilibrato, con entrambe le formazioni che sbagliano molto. La partita cambia con l’ingresso in campo di Ramzi: con due rimbalzi offensivi convertiti in altrettanti canestri domina i lunghi ospiti incapaci di reagire allo strapotere fisico del lungo biellese. Lisini e Rampone in attacco provano a ricucire il primo vantaggio laniero e il primo quarto si chiude sul 17 -11.
I padroni di casa scavano il primo vero solco grazie alla panchina: una tripla a testa di Bona e Brusasca regalano il 22-11 di metà secondo periodo. Sebastiano Mogni con una tripla carica i suoi portando i mandrogni a -6 al 17′. Biella segna con il contagocce, ma resiste ai tentativi di rientro degli avversari grazie alla difesa e riallunga con le triple diGuzzon. Nel finale poi mette definitivamente la freccia con lo sprint firmato Cerri. +11 Teens Biella all’intervallo con il punteggio di 33 a 22.
Le cose non migliorano molto per la Blindo Office nemmeno nei quarti successivi: i biellesi vedono calare le loro percentuali e riducono a 13 e 16 il numero di punti segnati nei due ultimi periodi, ma Alessandria, nonostante arrivi a -5 al 26′, non ne approfitta e chiude il terzo periodo sul punteggio di 46 a 38.
Gli Aironi rimangono in scia ai Biellesi nei primi 2′ dell’ultimo quarto, poi la luce si spegne. Con un parziale di 10 a 2 i ragazzi allenati dall’ex azzurro Luca Garri chiudono definitivamente il match con ancora 4′ da giocare (58-43). Con il match ormai deciso, i due tecnici concedono spazio a gran parte dei giocatori della panchina e si arriva senza troppi sussulti fino al 62-48 finale. Nel prossimo turno altro match molto complicato per la Blindo Office che sabato 7 aprile alle ore 17, nel terzo impegno della Poule Salvezza, ospiterà lo Sporting College Borgomanero.

TABELLINO: BLINDO OFFICE CUSPO ALESSANDRIA: Mogni L., Pezzulla, Fassio 7, Mogni S. 12, Rampone 8, Conficoni, Barbero n.e., Rota, Riva 12, Lisini 8, Yahya 1. All. Grattarola

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook