Ambiente, Chivasso

Chivasso – Otto alberi in memoria di una giovane vittima della strada.

Otto esemplari di faggio persiano sono stati piantumati nel parcheggio di via Caluso, a sud del cimitero del capoluogo a Chivasso. Gli alberi sono stati donati dalla famiglia Berardi, in ricordo del loro figlio Marco, 30 anni, che ha perso la vita in un incidente autonomo, a bordo della propria moto, lo scorso mese di settembre a Montiglio Monferrato. Familiari ed amici della giovane vittima della strada si sono ritrovati in via Caluso suggellando il loro gesto alla presenza del sindaco Claudio Castello e dell’assessore all’Ambiente Fabrizio Debernardi.

Da quando l’amministrazione comunale ha sensibilizzato i cittadini a nuove forme di collaborazione con l’incontro pubblico dal titolo “Spazi Verdi, Spazi Vivi” per avviare percorsi di cittadinanza attiva attorno al bene comune del verde pubblico, donazioni di privati hanno arricchito il patrimonio arboreo in via Montegrappa, viale Cavour, nel parco del Bricel e nel giardino “Federico Guala”.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook