Casale Monferrato, Cultura

Alla Canottieri Casale la presentazione del libro “Senza scadenza” di Camilla Sernagiotto

Si parlerà delle confezioni di prodotti italiani più celebri rimaste inviariate nel tempo tra i quali l’intramontabile latta rossa dei Krumiri

Una serata per celebrare il simbolo di Casale Monferrato nel mondo, i Krumiri Rossi, un marchio storico, dall’inventore Domenico Rossi ai 70 anni della Pasticceria Portinaro, attraverso la presentazione di un libro, venerdì 1° marzo alle ore 19 nella sede sociale della Canottieri Casale (ingresso libero) . Nel “salotto” del club monferrino, la giornalista Camilla Sernagiotto presenterà “Senza scadenza. L’intramontabile packaging made in Italy” (edito da Ultra, 2023) che riunisce le confezioni di prodotti italiani rimaste invariate.

Dal barattolo della colla Coccoina al vaso bianco e blu di Amarena Fabbri fino alla tazzina marrone della Coppa del Nonno e al tubetto di Crystal Ball, oltre 60 aziende che rappresentano l’eccellenza del made in Italy hanno aperto i propri archivi per questo libro, che racconta e analizza le confezioni più memorabili prodotte dall’industria italiana. Camilla Sernagiotto, lavora per Sky Tg24 e «Corriere della Sera» e collabora con «Vanity Fair», «Wired», «GQ», «Grazia» e «Vice», ha compiuto un viaggio in miti senza tempo e tra queste confezioni, troviamo anche quella latta rossa. Durante la serata, in collaborazione con la Libreria Coppo Ubik di Casale Monferrato, un gustoso omaggio Krumiri Rossi per tutti i presenti! A moderare l’incontro il giornalista Andrea Mombello.

Sinossi del libro:
Il barattolo di metallo della colla Coccoina, il vaso di ceramica bianco e blu di Amarena Fabbri, la mitica tazzina marrone della Coppa del Nonno: forme iconiche entrate nella memoria collettiva di generazioni di italiani. Dall’immagine all’immaginario il passo è breve, e da quella porta si accede alla storia del design e del costume. Sessanta aziende che rappresentano l’eccellenza del made in Italy hanno aperto i propri archivi per questo libro straordinario, che racconta e analizza le confezioni più celebri prodotte dall’industria italiana, concentrandosi su quelle che non sono mai cambiate negli anni (o anche nei secoli). E allora ecco la latta gialla del Burro Soresina, le scatoline delle Pastiglie Leone, i barattoli del Borotalco e del talco Felce Azzurra, il tubetto del triplo concentrato di pomodoro Mutti, la bottiglia di Amaro Lucano, il pacchetto delle caramelle Morositas e tanto altro ancora. Marchi, prodotti e pack differenti vengono qui riuniti per la prima volta a illustrare le ragioni del loro successo, nonché il ruolo e l’importanza della confezione che spesso l’ha determinato, facendosi simbolo e sintesi dell’identità del brand. Tra scatole, barattoli, bottiglie e altri sorprendenti contenitori, ecco la prima grande enciclopedia del packaging italiano senza tempo.

CAMILLA SERNAGIOTTO
Nata a Voghera nel 1982, è giornalista, filologa medievale, autrice televisiva e scrittrice. Lavora per Sky TG24 e «Corriere della Sera» e collabora con «Vanity Fair», «Wired», «GQ», «Grazia» e «VICE». Ha lavorato a MTV, occupandosi del tg Flash e del programma Crispy News. Tra i suoi libri, Sushiettibile (Robin, 2009), I bambini sono nati con successo (Galaad, 2011), Circuito chiuso/Annales e Hipster dixit. Manuale per diventare un Hipster con i baffi (Fazi, 2012 e 2013), La maledizione del Dakota. Rosemary’s Baby, Cielo Drive, John Lennon e altri fatti oscuri (Arcana, 2022) e La trappola atomica. Come la bomba ha contaminato la cultura pop (Ultra, 2023).

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook