Basket, Casale Monferrato, Sport

Basket – Niente da fare per la Novipiù e alla fine nel turno di Supercoppa passa Torino

Si chiude con l’amaro in bocca l’insolito venerdì sera della Novipiù Monferrato Basket che esce sconfitta di misura in casa contro Basket Torino. 82-85. Battuta si ma anche con una grande consapevolezza: questa è la strada giusta. Con questa determinazione i presupposti per fare una buona stagione ci sono tutti. Pepper chiude a 23. Ancora buone risposte da Kelly (19), ma è tutto il gruppo a ben figurare, gestendo bene le energie per tutti i 40’ nonostante il forfait di Pianegonda ed un Castellino non al 100%.

Rispetto a settimana scorsa coach Di Bella recupera Martinoni. Si parte con questo quintetto: Calzavara, Kelly, Pepper, Poom, Martinoni. Torino, che sa che in caso di vittoria si qualificherebbe alla fase successiva senza fare troppi calcoli, parte con il piglio giusto. De Vico subito dalla linea dei tre punti. Martinoni, Pepper per il sorpasso. Thomas e Kennedy sono una coppia bella frizzante ma Kelly ci tiene a farsi conoscere al meglio dal suo pubblico. Tripla. Dall’altro lato piemontese fa il suo ingresso in campo Ghirlanda.  Con una giocata intelligente manda Schina a Canestro. 18-22. Monferrato non vuole perdere contatto. Pepper accorcia. Cusin fa valere i centimetri. Liberi di Calzavara, primo quarto che si chiude 22-24. La seconda frazione è travolgente. Poom è ossigeno. Anche Zucca entra bene in partita. Torino sente la pressione di Monferrato. Vencato appoggia ma la coppia Usa rossoblu è in palla. Qualche errore di troppo dei ragazzi di Ciani ed il tiro in sospensione di Calzavara vale il nuovo vantaggio. Torino fa fatica a reggere il colpo. Novipiù allunga. Kennedy sblocca i suoi. Pepper va in doppia cifra e la sua tripla fa alzare tutti in piedi. Si va all’intervallo 46-39. Tornati in campo. Si combatte. Pepper-Kelly: il ritornello suona sempre bene. Altra tripla della guardia USA. 53-39. Timeout Torino. Calzavara combatte su tutti i palloni. Schina con due giocate in fila cerca di suonare la carica. Zucca non ci sta: fa 3/3 ai liberi. Di nuovo Martinoni che sembra completamente recuperato. Tripla di Fantoma che dall’angolo non sbaglia. Kennedy è un cliente complicato da gestire. Ancora Fantoma che dimostra un dinamismo eccezionale. Chiude Kennedy: 69-60. Poser 5 punti che sono manna dal cielo ad inizio ultima frazione. Kennedy in contropiede. Torino la riapre del tutto. Timeout coach Di Bella. Kelly e Martinoni con astuzia. 73-67. Pepe si va a fare un viaggio prolungato ai liberi. È partita vera. Calzavara e Martinoni devono fare attenzione ai falli. Vencato dalla lunetta fa 73-71. Fabi con una tripla delle sue. Kennedy indomabile fa partire l’operazione sorpasso. La sua tripla vale il 76-78. Fabi dall’angolo risponde a De Vico -1. Martinoni out, e manda Pepe di nuovo per 3 liberi dalla lunetta. Sembra finita invece la tripla di Pepper riporta ad una sola lunghezza di distacco a 50” da giocare. Thomas lascia un libero sul ferro su un fallo che fa discutere, Kelly non riesce nel colpo dell’aggancio. Anche Vencato fa solo 1/2 ai liberi ma la tripla disperata di Pepper si stampa sul ferro. Finisce 82-85 ma fra gli applausi del PalaEnergica Paolo Ferraris.

Il tabellino:        
Novipiù Monferrato Basket – Reale Mutua Torino 82-85 (22-24, 24-15, 23-21, 13-25)
Novipiù Monferrato Basket: Dalton Pepper 23 (7/9, 3/7), C.j. Kelly 19 (1/6, 4/8), Niccolo Martinoni 10 (4/8, 0/2), Tommaso Fantoma 8 (4/5, 0/3), Andrea Calzavara 7 (1/3, 0/1), Agustin Fabi 6 (0/0, 2/3), Dario Zucca 5 (1/3, 0/2), Karl markus Poom 4 (1/1, 0/1), Nicolo Castellino 0 (0/0, 0/0), Tommy Pianegonda 0 (0/0, 0/0)
Reale Mutua Torino: Keondre Kennedy 22 (5/7, 4/7), Simone Pepe 16 (4/6, 0/4), Niccolo De vico 12 (3/5, 2/5), Luca Vencato 11 (2/5, 0/2), Donte Thomas 7 (2/5, 0/0), Marco Cusin 6 (3/3, 0/0), Matteo Schina 6 (2/2, 0/1), Federico Poser 5 (2/2, 0/0), Matteo Ghirlanda 0 (0/0, 0/2), Kesmor Osatwna 0 (0/0, 0/0), Luca Loiacono 0 (0/0, 0/0), Gianluca Fea 0 (0/0, 0/0)

Il commento di coach Fabio Di Bella: “Faccio i complimenti ai miei ragazzi perché questa sera sono stati molto bravi. Una partita molto emozionante che oltre ad aver emozionato me, credo abbia fatto lo stesso effetto alla proprietà, ai tifosi e ai giocatori stessi. Il risultato per assurdo contava il giusto. Il match è stato deciso dagli episodi. Dobbiamo essere bravi a controllare quello che è di nostra facoltà. La squadra si sta allenando con disciplina. Partite di questo tipo, soprattutto contro squadre come Torino noi ce le dobbiamo sudare. Il rammarico è per esser stati avanti tanti minuti ma non esser stati poi in grado a portare a casa la partita. Torino è stata più cinica. Sicuramente ne ha viste molte più di noi nel suo percorso. Dobbiamo migliorare in certi aspetti soprattutto a livello difensivo”.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook