Acqui Terme, Sport, Volley

Pallavolo Acqui Terme – Una vittoria a Firenze che cambia poco la classifica ma fa tanto morale

SERIE B1, Girone A, Giornata 18
Liberi e forti Firenze – Arredo Frigo Valnegri Acqui Terme 2-3 (27/25, 21/25, 18/25, 25/15, 10/15)

Una vittoria che non muove molto la classifica, ma tanto il morale. La prima vittoria in trasferta per l’Arredo Frigo Valnegri arriva a Firenze. Le ragazze guidate da Ivano Marenco hanno dimostrato voglia di lottare fino alla fine. Dopo aver mancato per un soffio il primo set, tirano fuori una grande grinta nei due successivi. Fase di calo nel quarto che riapre la gara ma poi nel set decisivo il sestetto termale riprende le redini match, trovando il break vincente dopo una prima metà in equilibrio. La gara parte per il verso sbagliato per la formazione termale che, da 3/2 viene già distanziata 9/2 con un solo break. Sul 13/4 un giro positivo di Scardigli dimezza lo svantaggio. Sul 19/12 due colpi di Bondarenko, uno di Fabbrini e due errori portano il gap a soli due passi di distanza, Liberi e Forti ci mette una pezza, ma Ruggiero con i suoi servizi rilancia l’Arredo Frigo Valnegri che grazie a Fabbrini, Scardigli e un muro di Mirabelli, intervallati da due sbagli delle toscane, ribaltano portandosi addirittura due lunghezze sopra. Le padrone di casa, però, si rimettono in pari. Per altre tre volte le termali avanzano e le fiorentine rispondono, che, sul 25/25 tornano avanti e chiudono il set. Nel secondo set il sestetto acquese parte subito avanti con Bondarenko e Scardigli, le toscane rispondono, ma Fabbrini e Ruggiero si mantengono sopra. Liberi e Forti continua ad inseguire, diminuendo man mano lo svantaggio e trovando i due punti necessari alla parità sul 14/16. Mirabelli mantiene Acqui Terme avanti per uno scambio, Firenze però va sopra al turno successivo. Scardigli con due colpi rimette nuovamente tutto a posto ed il botta e risposta prosege sino al 21 pari quando due colpi di Bondarenko, un errore locale ed un ace di Ruggiero danno il set all’Arredo Frigo Valnegri. La terza frazione è in equilibrio per i primi sette scambi quando Ruggiero, autrice anche di due ace, guida il break che porta le termali cinque punti avanti. Le padrone di casa accorciano di due, ma Cattozzo in battuta, Fabbrini e Scardigli aumentano ulteriormente il vantaggio acquese, mai in discussione, che è di ben sette punti alla fine del parziale. Nella quarta frazione, dopo il doppio vantaggio termale le padrone di casa ribaltano andando due punti sopra. Triplo botta e risposta, poi sul 5/4 un turno favorevole porta Liberi e Forti a quota 11. Le termali prima reagiscono, dimezzando subito lo svantaggio e portando a -1 sul 12/11 per poi farsi nuovamente travolgere di altri sei colpi (18/11) andando in tilt e chiudendo il parziale dieci punti sotto. Il tie break parte con Acqui al comando. Firenze sul 1\3 ribalta e passa sopra, ma le acquesi rispondono nuovamente. Dopo aver fallito per due volte il vantaggio, le parti si invertono e, dopo il 7/7 è la formazione termale ad andare stabilmente al comando con Bondarenko (7/9). Le padrone di casa accorciano di uno, poi Mirabelli, Bondarenko e Scardigli portano l’Arredo Frigo a due punti dalla chiusura. Dopo un primo set point annullato, Firenze sbaglia la battuta e regala la prima vittoria in trasferta all’Arredo Frigo Valnegri. 

Per la classifica cambia poco – dichiara patron Valnegri a fine gara – ma per il morale è un risultato molto importante. Oggi ho visto una squadra che lotta e che non si dà per vinta. Dobbiamo continuare a lottare fino in fondo”

Ha vinto finalmente la squadra ed è questa la cosa importante – commenta coach Marenco a fine partita – Avremmo dovuto vincere tre a uno, ma in alcune situazioni siamo state ancora discontinue. Stavolta, però, siamo riusciti a portarci a casa il tie break dopo un momento di difficoltà. 

Liberi e Forti Firenze: Neri 3, Baroncelli 12, Toccafondo 8, Sacchetti 22, Degli Innocenti 8, Grazia 7, Coluccini (7), Alberti 1, Becucci 6, Galli 4. N.e: Lepri, Sarti, Casini. All. Pucci

Arredo Frigo Valnegri Acqui Terme: Bondarenko 19, Mirabelli 10, Cattozzo 2, Scardigli 21, Bergese 1, Zonta, Zenullari (L), Raimondo (L), Ruggiero 11, Fabbrini 8, Lombardi, Fiscaletti. All. Marenco  

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook