Attualità

A Saluzzo si accende il Carnevale: investitura della Castellana, veglione in maschera e sfilata degli oratori

Tanti gli appuntamenti nel Marchesato nel primo week-end di festa dell’11 e 12 febbraio. Mercoledì 15, a Barge, c’è la “Cena delle maschere” con l’investitura di Gian e Gina Barge

La grande macchina organizzativa del 95° Carnevale Città Saluzzo – 69° Carnevale di Rivoli (8° Carnevale di Barge – 5° Carnevale delle 2 Province – 6° Carnevale degli Oratori Saluzzo) è in piena attività. Il primo grande appuntamento sarà sabato 11 febbraio alle 17: presso il palazzo comunale di Saluzzo (via Macallè) si svolgerà infatti l’investitura ufficiale della nuova Castellana, Liliana Chiapello, accompagnata da Ciaferlin Aurelio Seimandi, dalle Damigelle Viola Blaganò e Giulia Ciccone e dai Ciaferlinot Massimo Barroero e Matteo Borghino. I nomi di quest’ultimi sono stati svelati dagli organizzatori della Fondazione Amleto Bertoni nel corso di una conferenza stampa svoltasi lunedì 30 gennaio presso “Il Quartiere” alla quale hanno partecipato rappresentanti della Città di Saluzzo, della Fondazione Amleto Bertoni, della Pro Loco di Rivoli e del Comune di Barge. Sempre sabato 11, dalle 22, presso il Pala CRS (via Don Giacomo Soleri, 16) si terrà “Saluzzo in Sound – Veglione in Maschera Supertino”. I biglietti sono acquistabili in prevendita su xceed.me al prezzo di 10 euro (documento obbligatorio), oppure in cassa a 15 euro. Domenica 12 febbraio, dalle 14.30, per le vie del centro storico saluzzese, andrà invece in scena la sfilata dei carri/gruppi mascherati del 6° Carnevale degli Oratori della Diocesi di Saluzzo. Per maggiori informazioni sugli appuntamenti scrivere a info@fondazionebertoni.it. 

“Dopo due anni in cui la Fondazione Amleto Bertoni ha voluto fortemente credere nel Carnevale e ha cercato di portare in scena la manifestazione nonostante la pandemia grazie a tante idee innovative – dice Carlotta Giordano, presidente della Fondazione Amleto Bertoni -con entusiasmo possiamo dire che il 2023 sarà davvero l’anno della ripartenza anche per il Carnevale così come siamo stati abituati a conoscerlo nella tradizione. Fin dai primi momenti l’organizzazione ha fortemente cercato di ripensare la manifestazione all’insegna della ripartenza delle sfilate dei carri allegorici, delle visite nelle scuole e nelle case di riposo, al fine di poter portare a tutti un po’ dell’allegria e della spensieratezza tipiche del Carnevale. Il fatto di poter realizzare quanto immaginato ci fa partire certamente soddisfatti”.

Alla conferenza stampa è intervenuta anche la neo Castellana, Liliana Chiapello; sarà “Bruna Couture”, dello show room di via Seminario a Saluzzo, a realizzare il suo abito cucito su misura e offerto come ogni anno dalla Confcommercio Saluzzo e Zona. “È una gioia e un onore per me essere stata scelta come 70° Castellana della città di Saluzzo – aggiunge Liliana Chiapello -. Non nego di essere stata titubante nell’accettare, per timore di non essere all’altezza nel ricoprire questo ruolo così importante. L’entusiasmo però è tanto e sono sicura che, con i preziosi consigli dell’esperto e simpaticissimo Ciaferlin Aurelio Seimandi e dei nostri giovani aiutanti, sarà una bellissima esperienza. Sono felice soprattutto per il ritorno alla normalità dopo questo periodo difficile per tutti e di poter portare un po’ di allegria anche a chi non può vivere pienamente la gioia e la spensieratezza del Carnevale. Ringrazio Carlotta Giordano, presidente Fab e tutta la Fondazione, il Comune di Saluzzo e anche le Castellane delle scorse edizioni per il loro amichevole supporto e per i preziosissimi consigli”.

All’investitura della Castellana e al veglione serale farà seguito, domenica 12 febbraio, la sfilata dei carri e gruppi mascherati del 6° Carnevale degli Oratori della Diocesi di Saluzzo (in contemporanea con la sfilata del 69° Carnevale di Rivoli) con partenza da piazza Cavour. Partecipano gli oratori di Saluzzo (Don Bosco), Verzuolo, Rossana/Piasco, Dronero/Roccabruna e Moretta. L’ordine dei carri durante la sfilata verrà decretato tramite sorteggio, mentre il percorso della stessa sarà stabilito dagli organizzatori. Durante la sfilata i carri esporranno l’indicazione del paese di provenienza e il titolo scelto per identificare quanto rappresentato dal gruppo mascherato/carro. Ogni carro verrà valutato da una giuria e premiato per l’originalità dei costumi e lo spirito umoristico; una particolare attenzione sarà posta all’esibizione di uno spettacolo coreografico.

Il programma del primo week-end di festa avrà un’appendice mercoledì 15 febbraio, a Barge: dalle 20, sotto l’Ala mercatale presso il padiglione riscaldato si terrà la “Cena delle maschere” e l’investitura di Gian e Gina Barge con la consegna delle chiavi della città. Da quest’anno il Carnevale di Barge, giunto alla sua ottava edizione, è inserito nel circuito del Carnevale delle 2 Province.

Anche quest’anno Ciaferlin Aurelio Seimandi e le maschere faranno divertire grandi e piccini durante il Carnevale di Saluzzo

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook