Casale Monferrato, Sport, Tennis

Tennis – La prossima domenica il match con Rungg vale un posto per la finalissima di A1 femminile

La Canottieri Casale ha chiuso al primo posto del girone  1 nella Serie A1 femminile di tennis dopo aver pareggiato 2-2 nell’ultima giornata di regular season sulla terra rossa capitolina del Tennis Club Parioli, che rimane al secondo posto, qualificandosi anch’essoper i playoff. Tredici punti conquistati dalla formazione di capitan Giulia Gabba che da domenica prossima sarà impegnata negli spareggi scudetto: primo ostacolo verso la finalissima di Torino, il Tennis Club Rungg, vice campione d’Italia 2022, già avversario delle casalesi in una lottatissima sfida promozione per l’A1 nel 2019, poi vinta dalle monferrine. 

Ma veniamo alla cronaca romana: Stefania Rubini (2.1) conquista il primo punto della giornata per la Canottieri e si impone 6-2, 7-6 contro Martina Di Giuseppe (1.10). Stop precauzionale per la finlandese Anastasia Kulikova (2.1) che dopo un set praticamente alla pari (5-7) contro la croata Tena Lukas (2.1) deve ritirarsi sullo 0-1 in favore della numero uno romana. Enola Chiesa (2.2) vince il suo primo match in Serie A1 contro Beatrice Lombardo (2.3) e regala la gioia del primo posto al team monferrino. 6-7, 6-1, 6-4 la vittoria della valenzana che firma il vantaggio della Canottieri. Nel doppio Chiesa e Rubini si aggiudicano il primo set 6-3, ma devono poi subire la rimonta di Lombardo e Gandolfi che chiudono 6-4, 10/7 la partita. Domenica prossima gara 1 di semifinale in terra bolzanina, mentre il 4 dicembre ritorno a Casale. L’altra sfida di semifinale sarà tra il Tennis Beinasco (primo nel girone 2) e il Tennis Club Parioli.  

In casa, nel sesto e ultimo turno di A1 maschile, la Canottieri Casale subisce un altro k.o. di misura (4-2) contro il Tennis Club Parioli. Domenica prossima l’andata dei playout in casa. Nella sfida, sempre sull’asse Casale-Roma, la Canottieri sceglie di schierare i suoi giocatori del vivaio, guidati dal francese Corentin Denolly. Gregorio Biondolillo (2.3) lotta e corre su ogni palla, ma il bosniaco Mirza Basic (2.1) si impone con un periodico 6-3. Debutto in A1 per Gabriele Soldà (2.6) che deve vedersela con il vercellese del Parioli Pietro Rondoni (2.1): 6-1, 6-2 il risultato in favore del capitolino. Bel match tra numeri uno ossia il transalpino Denolly (2.1) opposto al “next gen” azzurro Flavio Cobolli (1.18), che si aggiudica il primo set 6-3. Nel secondo, il numero 164 Atp concede qualche sbavatura nel servizio e Denolly fa suo il parziale con identico punteggio. Tutto si decide al terzo set. Qui il romano cresce di livello e vince 6-1 la frazione. La sorpresa positiva della giornata arriva dalla racchetta di Luca Barbonaglia (2.6) che conquista il match contro Matteo Fago (2.2). Come Biondolillo sette giorni prima sconfiggeva un top player come Luca Vanni, Barbonaglia mette in mostra un tennis davvero di ottima fattura per conquistare il primo punto della giornata. 7-6, 6-4 lo score in favore del tennista di casa, alla prima vittoria in A1. Nei doppi Barbonaglia e Biondolillo vengono fermati con un periodico 6-2, da Basic e Cobolli, mentre Bella e Denolly vincono in rimonta (3-6, 7-5, 12-10) contro Gandolfi e Rondoni. Martedì il sorteggio degli spareggi salvezza: Canottieri, da quarta classificata, affronterà una terza degli altri gironi. Tra le possibili avversarie Forte dei Marmi, Sassuolo o Torre del Greco.   

Nell’anticipo di A2 femminile andato in scena il sabato, il Park Tennis Club Genova passa 4-0 sulla terra rossa casalese e condanna al settimo posto del girone 1 la Canottieri, ormai prossima alla retrocessione diretta. Cristiana Ferrando (2.1) vince 6-1, 6-0 contro Greta Rizzetto (2.5), lotta in entrambi i set Alessia Bellotti (2.5) ma deve arrendersi a Costanza Traversi (2.2). Stop anche per Elisa Caselli (3.1) contro Lucrezia Musetti (2.5), la quale si impone 6-0, 6-2. Nel doppio, Ferrando e Musetti a segno con un periodico 6-3 contro Rizzetto e Taverna.  

Il direttore tecnico Giugiu Massola parte dall’analisi del risultato delle ragazze dopo il pareggio a Roma contro le campionesse d’Italia in carica del Parioli: «La squadra di A1 femminile sta giocando da vero team, conquistando traguardi importanti giornata dopo giornata. Un gruppo composto da un nucleo di giocatrici storiche, che si è ben amalgamato nel corso delle ultime stagioni. Ora viene il bello. Contro Rungg sarà una sfida difficilissima e dovremo fare attenzione a ogni dettaglio, sin dall’andata di domenica prossima a Bolzano».  

Parole anche per i ragazzi di A1: «Una formula “complicata” del campionato che vede quattro retrocessioni sul campo su 16 squadre non aiuta… ma i due punti conquistati nel girone non sono del tutto veritieri su come si sono ben comportati i ragazzi in questa regular season. Anche contro il Parioli abbiamo messo in mostra un ottimo tennis con tre quarti casalesi tra i singolaristi. Attendiamo il sorteggio di martedì, ma voglio augurarmi che i ragazzi disputino un ottimo playout. Vogliamo giocarcela fino in fondo, ora inizia un altro importante campionato».  

Giampiero Aceto, vicepresidente della Canottieri Casale: «I nostri giovani della A1 maschile hanno giocato contro avversari fortissimi e sulla carta si poteva perdere nettamente contro autentiche corazzate. Invece il gruppo casalese ha mostrato cose egregie: il livello del campionato maschile si dimostra, di anno in anno, sempre altissimo. Squadre che dovevano correre per lo scudetto si ritrovano a fare i playout. Detto questo, ce la giocheremo fino alla fine». 

Sempre Aceto sul playoff della A1 femminile: «Affrontare una squadra davvero forte come Rungg, vice campione d’Italia, non sarà semplice, ma sono certo che le ragazze vorranno iniziare con il piede giusto dalla trasferta di domenica prossima. Rungg ha giocatrici di “peso” e tornare a Casale con un pari sarebbe davvero fantastico. Un campionato con tante cose positive viste fino a qui e sono sicuro che questo gruppo vorrà fare bene. Sognare troppo in là non aiuta, iniziamo ad affrontare la prima fase dei playoff». 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook