Eventi News Notizie Flash

Tutti gli appuntamenti di Golosaria tra i Castelli del Monferrato 30 e 31 marzo

Golosaria tra i castelli del Monferrato è una grande rassegna itinerante di luoghi e di gusti, che puoi costruire su misura sui tuoi interessi e desideri.
Il territorio monferrino, infatti, è costellato per l’occasione da appuntamenti, feste, assaggi ed eventi culturali. Alcune location, come il castello di Casale Monferrato (produttori, cucine di strada e birre artigianali) e il castello di Uviglie a Rosignano Monferrato (vino, champagne e bollicine), sono vive per tutto il weekend, animate anche da un consistente numero di ESPOSITORI selezionati tra i magnifici produttori del best seller ilGolosario. Altre, invece, si animano per eventi specifici il sabato o la domenica.

Per vivere al meglio la rassegna, ti consigliamo di consultare anche la sezione EAT & DRINK: troverai il racconto delle cucine di strada che animeranno il castello di Casale Monferrato (sabato dalle 11 alle 23, domenica dalle 10 alle 19) e un elenco di strutture ricettive e alberghi che hanno aderito alla manifestazione con convenzioni e menu speciali

E dopo i 6.000.000 di passi fatti registrare dagli oltre 20.000 partecipanti della scorsa edizione, quest’anno il tema del trekking sarà ancora più forte. La tredicesima edizione di Golosaria Monferrato sarà infatti segnata dal motto veronelliano “camminare le vigne“. Una grande festa, per tutti gli appassionati di turismo enogastronomico, cultura e lifestyle e per le famiglie: la rassegna è libera e non occorre invito. L’accesso agli eventi è gratuito, eccetto dove segnalato (acquisto calice per degustazione, visite guidate castelli, degustazioni, etc.)

I LUOGHI DI GOLOSARIA

Castello di Casale Monferrato, Castello di Uviglie, Rosignano Monferrato, Ozzano Monferrato, Altavilla Monferrato, Casorzo, Castello di Frassinello, Castello di Gabiano, Castello di Giarole, Fubine Monferrato, Grazzano Badoglio, Moncalvo, Montemagno, Serralunga di Crea, Terruggia, Vignale Monferrato, Villa Gropella di Valenza, Viarigi, Portacomaro, Montiglio Monferrato, Montechiaro d’Asti, Masio, Castelnuovo Don Bosco, Castello di Piea, Castell’Alfero, Castagnole Monferrato, Albugnano.

CASTELLO DI CASALE MONFERRATO

SABATO | ore 11- 20,30 (cucine di strada e birrifici fino alle 23)
DOMENICA | ore 10 – 19

degustazione e acquisto prodotti dei produttori de ilGolosario (sabato fino alle ore 21)
cucine di strada e birre artigianali nella corte del castello di Casale

A Casale Monferrato si potranno assaggiare le miasse del Canavese, ovvero dei rettangolini di polenta cotti secondo un’antica lavorazione su ferri centenari scaldati sul fuoco a legna di un camino, farcite con salumi tradizionali come salampatata e salignun. Le propone Farinel on the Road di Borgofranco d’Ivrea (To).
E poi gli arrosticini lucani di carne di pecora Sopravvissana cotta manualmente con la classica “fornacella”, proposti da Bracevia a tutta pecora di San Giovanni Teatino (Ch).
Immancabili le cornucopie di fritto di pesce con anelli di calamari, code di gambero e ciuffetti di Lupi di Mare e Locanda del Lago 2.0 che, quest’anno proporrà anche i piatti del vero American Barbecue: pulled pork, baltimora pitbeef, bbq ribs, hot dog e jacked potatoes.
Tutte piemontesi le proposte di La Cucina delle Langhe di Dogliani (Cn): i plin con il tradizionale ripieno di carne di razza bovina piemontese e altri ripieni, gli gnocchi e i tajarin. Così come i taglieri di formaggi Dop piemontesi e i salumi, il panino gourmet con toma piemontese Dop e salsiccia di Bra, la salsiccia burger con toma piemontese Dop di Assopiemonte Dop&Igp. Infine i risotti radicchio e salsiccia, gorgonzola e vino rosso de I Platani – Riso Ferrari di Villanova Biellese (Bi).
E da bere? Non mancheranno le birre di sei birrifici artigianali che i visitatori di Golosaria hanno imparato ad apprezzare. Dalle birre “rock” di Bad Guy Brewery, alle birre col riso (e non solo) del Birrificio Abbà. Dalle interpretazioni personali del Conte Gelo, alle IGA di Sagrin. Fino a Rabel Birrificio del Canavese e la Birreria Artigianale Vallecellio.
Lo spazio street food sarà attivo durante tutta la manifestazione (sabato ore 11-23 e domenica ore 10-19), vivendo un’appendice di festa nella serata di sabato 30 marzo, fino alle 23.

ENOTECA REGIONALE DEL MONFERRATO
In occasione di Golosaria l’Enoteca Regionale apre offrendo piatti e vini del territorio

MONFERRATO ALLO SPECCHIO
mostra fotografica a cura del Comitato Casale Monferrato Capitale della DOC

info
Segreteria Golosaria | tel. 0131261670
Castello del Monferrato | piazza Castello, 1 | www.castellodelmonferrato.it
Enoteca Regionale del Monferrato | piazza Castello, 1 – tel. 3480435097 – www.enotecadelmonferrato.it   orari di apertura della manifestazione: sabato dalle 12 alle 21 e domenica dalle 11 alle 21.

luogo | Castello e centro storico

Casale Monferrato può considerarsi ancora oggi la capitale del Monferrato. Storicamente appartenuta agli Aleramici, ai Paleologi e ai Gonzaga, è conosciuta anche come “città barocca” per i suoi monumenti, tra cui il Duomo di Sant’Evasio che nel 2007 ha festeggiato nove secoli di vita, il Teatro Municipale, la grandiosa Sinagoga o il Palazzo Gozzani di San Giorgio.

CASTELLO DI UVIGLIE

Nel castello di Uviglie, Barbera&Champagne: a raccolta, spumanti italiani di Golosaria, Champagne di piccoli vignerons, i grandi vini del territorio. E poi assaggi golosi, nel segno dell’originalità.

SABATO E DOMENICA
ingresso libero | acquisto tasca + calice: € 15
Orari: sabato ore 12 – 21 | domenica ore 11 – 21

Il castello di Uviglie ospiterà “Barbera&Champagne”, mettendo a confronto gli Champagne dei piccoli vignerons d’Oltralpe con le espressioni spumantiere più interessanti del panorama italiano. Con un omaggio ai grandi rossi del Monferrato. E poi assaggi golosi, nel segno dell’originalità.

SABATO E DOMENICA
ingresso libero | acquisto tasca + calice: € 15
Orari: sabato ore 12 – 21 | domenica ore 11 – 21

WINE TASTING

SABATO
ore 15 | Dieci anni di Barbera d’Asti Docg. Conduce Paolo Massobrio
ore 17 | Terroir champenois, combinazione unica la mondo – School of Champagne Petit Perlage
ore 18.30 | La Barbera generazione acciaio: degustazione di Barbera d’Asti. Conduce Paolo Massobrio

DOMENICA
ore 12 | Champagne e mineralità, vero o falso? – School of Champagne Petit Perlage
ore 14.30 | La rivincita del Pinot Meunier – School of Champagne Petit Perlage
ore 16 | Viaggio tra gli autoctoni del Monferrato. Conduce Marco Gatti
ore 17 | L’aromatico tra secco e dolce: il Brachetto

LO CHAMPAGNE DEI PICCOLI VIGNERONS
Un percorso sensoriale alla scoperta degli Champagne dei Recoltant Manipulant, firmato da Petit Perlage, corredato da un calendario di masterclass sull’importanza del vitigno nella spumantizzazione dello Champagne.

FUMOIR
Nel cortile interno del Castello di Uviglie, il Club Amici del Toscano accoglierà i visitatori della rassegna nel suo salotto fumoir dove bollicine e grandi rossi del Monferrato saranno accostati, in abbinamenti curiosi, ai sigari.

Al Castello di Uviglie troverete una proposta di street food nel segno della tipicità territoriale, pensata per accompagnare i vini in degustazione. A partire dalle proposte di Cascina Capello di Villanova d’Asti (At): hamburgeroni di carne piemontese, spiedone e battuta al coltello finissima; per arrivare agli agnolotti monferrini e al risotto cucinati dal Ristorante La Torre di Patrizia Grossi di Casale, fino alle ostriche al naturale, alla tartare di tonno crudo e allo spiedino di gambero al vapore di Amare di Vercelli. E poi assaggi dei formaggi d’alpeggio di Marco Damiani di Frabosa Soprana (Cn); dei salumi di Angelo Bona di Nizza Monferrato (At) e di Miglietta di Serralunga di Crea (Al).

Lo street food sarà attivo negli orari di apertura della manifestazione: sabato dalle 12 alle 21 e domenica dalle 11 alle 21.

info
Castello di Uviglie | località Castello di Uviglie, 73 | www.castellodiuviglie.com
Segreteria Golosaria | tel. 0131261670
Si informa che l’accesso al Castello presenta delle difficoltà strutturali per i diversamente abili.

ROSIGNANO MONFERRATO

SABATO E DOMENICA

Rosignano e le “Camminate tra le vigne”
In occasione di Golosaria, anche quest’anno il Comune di Rosignano Monferrato propone tre percorsi alla scoperta dei panorami e delle bellezze rosignanesi organizzati in collaborazione con associazioni e attività locali: Ass. Pro Loco Rosignano, Ass. Madonna delle Grazie, Aps Rosignano, B&B L’Infernot, B&B Castello Mellana, B6B I Castagnoni, Az. Vinicola F.li Gaviati, Villa Ronco, Vicara.

• Camminata nel centro storico: tra gli Infernot Unesco e i Castelli fino alla Big Bench “Rosso Grignolino”
Sabato e domenica (intere giornate): parcheggio in piazza Faletti e partenza dal vicono Info Point comunale di piazza S.Antonio nel centro storico di Rosignano. Visite guidate ai 4 mirabili infernot Patrimonio Unesco, al Castello Mellana ricco di charme e di storia, alle due mostre inedite “Le Quattro Stagioni dei vigneti” e “Le Ceramiche …nell’infernot” – il tutto allì’interno del centro storico – per concludere in bellezza con un simpatico Pic Nic, proposto alla moda antica – “De.Co. & Pasta e fagioli” – presso la Panchina Gigante, tra i vigneti di Grignolino (degustabile presso Vicara) e panorami mozzafiato sul Monferrato, le Alpi e gli Appennini.

• Camminata dal Castello alle vigne di Stevani
Sabato e domenica (intere giornate): camminata o direttamente a Villa Ronco in frazione Stevani. Nelle giornate di Golosaria Villa Ronco intende far conoscere due delle peculiarità del Monferrato: il Grignolino e il Tartufo. Villa Ronco, infatti, è immersa tra i vigneti e il profilo dell’orizzonte è rappresentato dai dolci e silenti luoghi della Valle Ghenza, rinomata per le sue aree protette, per i suoi pioppeti, i suoi boschetti di querce ed ontani, dove nasce e trova dimora il pregiatissimo “Tartufo bianco della Valle Ghenza”. Durante entrambe le giornate vi sarà la possibilità di degustare il Grignolino e di fare aperitivi. Alle ore 16,00 di sabato e di domenica è poi in programma una conferenza sul Tartufo bianco della Valle Ghenza a cura dei tartufai della valle Ghenza e con Dario Capogrosso, allevatore di cani tra cui quelli di razza Lagotto, addestrati per la cerca del tartufo.

• Camminata dal Castello al Monastero
Nord Walking (sabato pomeriggio con partenza alle 15,30) da Uviglie verso località Castagonni e agnolottata tra i vigneti (sabato e domenica ore 12,00) in località Castagnoni di San Martino di Rosignano, presso “I Castagnoni”. Visite guidate alla straordinaria dimora storica risalente al 1742, con apertura anche della coeva Cappella dell’Annunciata. Nel pomeriggio di domenica ancora musica e merenda nel giardino storico dell’ex Monastero de I Castagnoni.

Presso l’Info Point che sarà allestito a cura del Comune di Rosignano Monf. all’interno del Castello di Uviglie – sabato 30 e domenica 31 marzo – sarà possibile raccogliere informazioni più dettagliate sui percorsi e sui programmi delle visite.

Nessun costo a carico dei camminatori

Info

Comune di Rosignano Monferrato
via Roma, 19 – tel. 0142 489009 (municipio)
info@comune.rosignanomonferrato.al.it

Relais i Castagnoni

SABATO | apertura dalle ore 11 alle 19
– visite guidate gratuite a intervalli regolari alla dimora storica risalente al 1742, con l’apertura della Cappella dell’Annunciata
– dalle ore 12.30 (alle 14) agnolottata “panoramica” tra le vigne, per assaporare profumi e sapori della natura
– ore 15.30: dal vicino Borgo di San Martino di Rosignano, piazza della Chiesa, partenza della camminata guidata di Nordic Walking fra i vigneti e i paesaggi più suggestivi del territorio di Rosignano Monferrato con arrivo intorno alle 17.30 ai Castagnoni per il ristoro monferrino con degustazione di vini locali e note musicali di ”Reparto n 6”

DOMENICA | apertura dalle ore 11 alle 20
– visite guidate gratuite a intervalli regolari alla dimora storica risalente al 1742, con l’apertura della Cappella dell’Annunciata
– degustazione di Vini
– dalle ore 12 (alle 14) agnolottata “panoramica” tra le vigne, per assaporare profumi e sapori della natura
– dalle ore 16.30 sino alla chiusura dell’evento Festa del Monferrato: merenda in musica nel giardino con tipicità e musica composta ed interpretata dal gruppo “Reparto numero 6”.
Durante le giornate possibilità, su prenotazione, di trattamenti benessere presso la Spa del Relais I Castagnoni

In caso di maltempo sono confermate le visite alla dimora storica, le degustazioni di vini, l’agnolottata, e l’apertura della Spa (su prenotazione).

Info e prenotazioni
Relais i Castagnoni
Loc. Castagnoni 67 – Rosignano Monferrato
tel. 0142 488404 – info@icastagnoni.itwww.icastagnoni.it

OZZANO MONFERRATO

SABATO • Giornata “En Plein Air”
(prenotazione camperisti 0142487153 – 3385288567 – 3332474433)

• ore 15 – presso il Centro Sportivo
Ricevimento camperisti con brindisi di benvenuto, segue visita guidata al patrimonio di Archeologia Industriale con partenza da Largo dell’ Artigianato a cura dell’associazione OperO (ore 16 circa)

• ore 18,30 – presso il B&B “La Terrazza sul Monferrato” (via Diaz)
Inaugurazione della mostra fotografica “SCATTO IN PROFONDITA’ – viaggio nei rettangoli di gioco Monferrini” a cura di Sara Marello (la mostra proseguirà domenica dalle ore 11 alle ore 18)

• dalle ore 19: cena presso il Centro Sportivo a cura della Pro Loco e dell’Infernot Zavattaro
(vitello tonnato, salumi artigianali, pasta al sugo piemontese, formaggi tipici e miele, dolce € 23 – per soci Plein air € 20)

DOMENICA

• ore 11 – presso il cortile Vigone: saluti delle autorità e brindisi di inaugurazione evento

• dalle ore 12 “I Gusti della Tradizione Monferrina”
– PIAZZA VITTORIO VENETO: Peperoni in bagna cauda, salumi locali, lingua e bagnetto, dolce, € 4/piatto (soci plein air € 3,50) a cura della Pro Loco e dell’ Infernot Zavattaro
– SAGRATO DELLA PARROCCHIALE: Risotto salsiccia e barbera o agnolotti della tradizione € 5 (soci plein air € 4,50) a cura dell’ Oratorio Parrocchiale di San Salvatore.

• ore 12/18,30 in PIAZZETTA SAN GIOVANNI: “La tradizione nel panino” a cura de “La Botteghina”, saranno proposti panini con: prosciutto cotto artigianale di Cocconato e insalata russa – muletta di Ozzano e bagnetto – friciulin verde e robiola di capriglio € 4,50 – (soci Plein air € 4)

• ore 16,30 Concerto : Band XELA Unplugged – cover a 360° in chiave lounge e acustica

• dalle ore 11alle 18 presso il B&B “La Terrazza sul Monferrato”
Laboratorio di scultura su pietra da cantone (per bambini) a cura di “Anna la Scultrice” ed esposizione di piante grasse a cura di Angela e Valter

• PIAZZA VITTORIO VENETO: dalle ore 11 alle ore 18:
esposizione di manufatti in cemento artistico a cura del maestro artigiano Angelo Casalone e “L’ARTE DEL CHIACCHERINO – D.E.C.O” a cura delle maestre della Scuola del chiaccherino d’Ozzano. STAND COMUNE GAVI (bandiera arancione) con degustazione e vendita prodotti tipici

visite guidate al Borgo Antico: partenze 11,15 – 15 – 17

• apertura esposizione permanente ” UOMINI DI MINIERA” ore 10/12 e 15/18 a cura dell’associazione OperO

SERVIZIO DI BUS NAVETTA PER CENTRO STORICO
Sconti riservati ai Soci Plein air: Angelini Paolo – vini – 10% / Abitare Creativo – Arredamento progettazione interni 20% / Mortara Giuseppe – miele e derivati 10% / Solinas Matteo – Vino e nocciole 10% / Beccaria Vini 10% / La Botteghina – gastronomia, prodotti tipici e Biciolant d’Ausan biscotto De. Co. 10%

info

Ufficio del Turismo | p.zza Vittorio Veneto | tel. 0142 487153
Fulvio Marello: 3332474433

ALTAVILLA MONFERRATO

MAZZETTI D’ALTAVILLA DISTILLATORI DAL 1846

SABATO
Degustazioni gratuite dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30
Pranzo alle ore 13 – Cena alle ore 20

DOMENICA
Degustazioni gratuite dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30
Pranzo alle ore 13

SABATO E DOMENICA | Golosaria in distilleria
degustazione gratuita di grappe, distillati e cose buone di Mazzetti d’Altavilla
visite guidate gratuite in distilleria, barricaia e galleria della grappa (partenze tour alle ore 11 – 15,30 – 17. Sabato anche alle 18,30)
• visite libere alle esposizioni, al parco storico e alla cappella votiva “La Rotonda” (1908)
colazioni golose in caffetteria (dalle 10 alle 12)
• pranzo e cena “A Tavola con Golosaria” presso il ristorante Materia Prima (sabato 30 marzo alle ore 13 e alle ore 20. Domenica alle ore 13). Su prenotazione.

info

• Mazzetti d’Altavilla – Distillatori dal 1846 | SABATO E DOMENICA
In cima alla collina di Altavilla Monferrato – viale Unità d’Italia, 2 | tel. 0142926147 | www.mazzetti.it

luogo

Distilleria Mazzetti d’Altavilla Distillatori dal 1846
Mazzetti d’Altavilla – Distillatori dal 1846 rappresenta la più Antica Grapperia Piemontese. Situata in cima alla collina di Altavilla Monferrato, l’azienda trova sede presso una dimora storica, inizialmente destinata a diventare un monastero. Qui giungono, ogni anno, le vinacce dei più noti e rinomati vitigni piemontesi, nel rispetto della volontà della famiglia Mazzetti di restare fedele alla tradizione e al territorio. Per l’azienda il 2016 è un anno speciale nel quale si raggiunge il traguardo dei 170 anni di ininterrotta distillazione d’eccellenza che la Famiglia Mazzetti è pronta a condividere con l’affezionata clientela.

AGRITURISMO CASCINA CEROLA

SABATO E DOMENICA
Camminare le vigne – Pic-nic nel bosco, tra ciliegi e vigne

– ore 10.30: passeggiata alla scoperta delle vigne biologiche e del bosco della Cerola, al rientro troverete ad aspettarvi un picnic monferrino per pranzare in compagnia e assaporare i nostri vini biologici tramite una degustazione guidata

– ore 14: passeggiata alla scoperta delle vigne biologiche e del bosco della Cerola, al rientro troverete ad aspettarvi un picnic merenda per trascorrere un pomeriggio nella natura e assaporare i nostri vini biologici tramite una degustazione guidata

– ore 16.30: passeggiata alla scoperta delle vigne biologiche e del bosco della Cerola, al rientro troverete ad aspettarvi un picnic a peritivo per godere del tramonto in collina e assaporare i nostri vini biologici tramite una degustazione guidata

Durante tutta la giornata possibilità di degustare i nostri vini

Per ospitarvi al meglio e offrirvi un’esperienza unica, richiediamo la prenotazione anticipata e ogni passeggiata è riservata a massimo 20 persone.

Prezzo a persona 25 euro
(include passeggiata accompagnata, degustazione di due vini a scelta tra le nostre etichette, un cesto con le specialità della cucina di Cascina Cerola).

Per festeggiare l’inizio della primavera e il risveglio della natura, non esiste modo migliore che immergersi in un bosco incontaminato passando tra vigne e ciliegi. Alessandro, proprietario dell’azienda, vi accompagnerà in passeggiata raccontandovi esperienze e curiosità sulla coltura del vino biologico e sul motivo di questa scelta intrapresa. Un plaid, un cestino ricco di specialità della cucina di Laura e i calici vi attenderanno in agriturismo al vostro rientro. Vi indicheremo la postazione picnic a voi riservata e avrà inizio la degustazione guidata dei nostri vini biologici:

– Teradmunfrà, Grignolino del Monferrato Casalese
– Là Rossa, Piemonte Barbera
– bricco dell’asinella, Monferrato Freisa
– riva del gruccione, Piemonte Sauvignon

info

Cascina Cerola | SABATO E DOMENICA
Cascina Cerola | frazione Franchini
tel. 3664011847 – www.cascinacerola.com – cerola@cascinacerola.it

luogo

Cascina Cerola
L’Agriturismo Cascina Cerola è posto in cima alla strada che collega la frazione Franchini alla provinciale Vignale-Montemagno. La proprietà di ventisette ettari è adagiata in un paesaggio collinare che si svela in piacevole armonia con i colori e le suggestioni offerte dal Monferrato.

DOMENICA

• dalle ore 9 alle 18: espositori enogastronomici di prodotti tipici regionali, hobbystica, ricami e oggettistica

• ore 10: apertura e inaugurazione della volta restaurata del complesso monumentale Chiesa di San Giorgio e Madonna delle Grazie

• ore 10.30: S. Messa in Parrocchiale di San Vincenzo

• ore 12: presso Infernot del Conte Pico aperitivo offerto dai Viticoltori di Casorzo, F.lli Villa, salumificio Miglietta, Punto Simply Casorzo e mostra dell’artista Oscar Origlia

• ore 11.30-12.30: visita Chiesa Parrocchiale di San Vincenzo pregiata opera del Magnocavalli. Sul piazzale è visibile il maestoso “Ippocastano”, albero monumentale del 1700

• Ore 12.30-14.30: Possibilità di ristoro:
Salone Verdi, pranzo a cura della Proloco di Montemagno (agnolotti di coniglio e antipasto contadino)
Agriturismo Moncucchetto di Cantamessa Giorgio (Cascina Moncucchetto, 50 – tel. 0141929139)
Agriturismo Bispeder (Cascina Moncucchetto, 48 – tel. 01411706487 – 3478497364)

• ore 14.30 -15.30: spettacolo equestre a cura di Luca Zavattaro- Circolo Ippico Cascina Monticello

• ore 14.30-17.30: trucca bimbi sotto il “castagno” (Piazzale della Chiesa)

• ore 15.30: presso il Salone Verdi, esibizione di danza delle bambine della “Scuola Danza più” e di tango argentino della Associazione “Tango mio” con i maestri Oscar Casares e Andrea Judith Man e gli allievi dell’associazione

• ore 18.30: aperitivo e pizza presso il circolo ACLI. Alla Chiesa dei Batù mostra “Emozioni nell’arte” dell’Associazione MAC (Monferrato Arte Cultura)

– passeggiata individuale per chi desidera al Bialberoalbero monumentale

(N.B: Gli eventi si svolgeranno nel centro storico di Casorzo, tra piazza della Chiesa Parrocchiale, piazza Giuseppe Verdi e via Roma) 

info

Comune di Casorzo
via Montiglio, 35 – tel. 0141 929225
lorenzo.fantato@gmail.com – 3398521537

CASTELLO DI FRASSINELLO

SABATO

• dalle 11 alle 19 il pubblico potrà accedere al Castello di Frassinello con ingresso gratuito e visitare la mostra mercato allestita nel cortile (in caso di maltempo sotto il porticato) con artigiani, aziende e associazioni locali.

Nel salone ricevimenti saranno in mostra alcune opere della collezione Tavole a Tavola, i disegni dell’artista Cecilia Prete che illustrano le ricette raccolte da Luigi Bruni nella serie di libri “Piatti AlessandrinI” e una copia dell’Atlante Storico Alessandrino, edito dal gruppo De Agostini per la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

• visite guidate al castello con degustazione (ore 11 e ore 15 / 10 € a persona)
Prenotazioni al numero: 3496447343

• ore 17 – performance E Bon!
Poesie e racconti in dialetto monferrino recitati da Annita Della Valle con l’accompagnamento della musicista Simona Colonna, che si esibirà con brani del proprio repertorio in dialetto piemontese, mentre lo staff servirà ai tavoli la tradizionale merenda sinoira (consumazione non obbligatoria – una bibita + un piatto salato + un piatto dolce / 15 € a persona)
Prenotazioni al numero: 345 0674035

info

Castello di Frassinello
via Garibaldi, 1 – Frassinello Monferrato (AL)
tel. 3496447343 www.castellodifrassinello.it – info@castellodifrassinello.it

 

CASTELLO DI GABIANO

SABATO E DOMENICA

• ore 10 e ore 11 | Visite alle cantine e al castello al costo di € 10 a persona (ragazzi dai 6 ai 12 anni € 5, bambini fino a 5 anni ingresso gratuito)

• ♨ menu per Golosaria
Pranzo sabato 30 marzo e domenica 31 marzo: € 25 (esclusi vini)
Piatti proposti: battuta di fassone con scaglie di Parmigiano e salsa tartara; agnolotti del plin ai tre arrosti con burro, menta e nocciole. Panna cotta alla vaniglia con composta di frutti di bosco
• ♛ ospitalità (tariffe valide solo per sabato 30 marzo)
camera doppia a notte (luxury suite): € 209 (con prima colazione)
camera singola a notte (junior suite): € 160 (con prima colazione)
Altri eventuali servizi o pacchetti offerti:
Pacchetto speciale per due notti (venerdì 29.03 + sabato 30.03):
camera doppia (luxury suite) : € 330 (con prima colazione)
camera singola (junior suite uso singola): € 290 (con prima colazione)

info

SABATO E DOMENICA

Castello di Gabiano | via San Defendente, 2 | tel. 0142945004 | www.castellodigabiano.com
info prenotazioni: Giovanni Catalano | Resident Manager Castello di Gabiano | accoglienza@castellodigabiano.com

luogo | Castello di Gabiano

Il castello di Gabiano fu fondato direttamente da Aleramo, primo marchese del Monferrato, già nell’VIII secolo. È tuttavia dal 1164, con l’investitura di Guglielmo II del Monferrato per mano di Federico I, che il castello diventa nodo strategico per il Monferrato. Dopo alterne vicende, negli anni Venti Matilde Giustiniani Durazzo-Pallavicini iniziò un’opera di restauro che riportò all’antico splendore i torrioni a pianta quadrata e circolare, i magnifici cortili interni, i pozzi e innumerevoli scorci. Oggi il castello è sede di importanti attività culturali e di un’azienda vitivinicola.

 

CASTELLO DI SANNAZZARO DI GIAROLE

SABATO
apertura castello e visite guidate (ore 11,30 – 15 – 17)
mostra d’arte contemporanea allestita nelle cantine

info

Castello Sannazzaro | via Roma, 5 | tel. 3351030923 | www.castellosannazzaro.it
Referente: Giuseppe Sannazzaro Natta

luogo | Castello Sannazzaro

Il Castello medievale di Giarole fu edificato nel XII secolo e restaurato nell’800, epoca alla quale risalgono anche gli interni. Caso rarissimo nella storia, è sempre appartenuto alla famiglia dei Sannazzaro. Oggi è aperto per organizzare eventi pubblici e privati o per soggiorni in un’atmosfera d’altri tempi. Lo si può ammirare in tutto il suo splendore: con i mattoni a vista e il vasto parco attraversato dal torrente Grana, la chiesa di San Giacomo impreziosita da affreschi rinascimentali, un grande crocifisso e alcune tele di rilievo storico-artistico.

 

FUBINE MONFERRATO

DOMENICA

Golosaria diventa anche occasione per scoprire l’arte in Monferrato, grazie all’iniziativa messa in campo dal Comune di Fubine per la giornata di domenica, capace di coniugare arte e attività all’aria aperta. Per l’occasione saranno aperte la casa dell’artista Aldo Mondino e, in anteprima, la mostra del pittore Peter Nussbaum in un percorso che toccherà anche Distilleria Mazzetti d’Altavilla dove sarà possibile accedere a un light lunch convenzionato con Golosaria, ma anche visitare la Cappella Bricherasio e l’infernot della Volpe nel centro del paese o fermarsi al museo Mila Schön a Colle Manora.

L’itinerario è un suggerimento di fermate ideali nei luoghi d’arte a Golosaria, fruibile tappa per tappa in modo indipendente. Nello stesso tempo, però, può diventare un suggerimento per gli amanti del turismo slow, in quanto coincide per buona parte con il sentiero 860 de “Le vecchie Fonti”, piacevolmente percorribile a piedi e in mountain bike. Tutte le location sono anche facilmente raggiungibili attraverso la strada asfaltata, con possibilità di parcheggio.

Per info, indicazioni per prenotare le visite (dove necessario), light lunch, e per gestire al meglio i flussi nelle location interessate, vi preghiamo di farci pervenire la vostra manifestazione d’interesse inviando una mail a relazioniesterne@golosaria.it

1^ tappa: Montemagno – Tenuta Montemagno
In questo contesto la giornata di domenica si aprirà ufficialmente alle ore 10 con la presentazione della guida di Franco Grosso dedicata ai cammini del Piemonte, presenti l’assessore regionale Antonella Parigi e il giornalista Paolo Massobrio.

2^ tappa: Altavilla – Distilleria Mazzetti d’Altavilla
Sarà possibile degustare i prodotti della distilleria oppure accedere a un light lunch (complessivo di un piatto caldo, acqua / vino) a € 8.

3^ tappa: Altavilla – Casa dell’artista Aldo Mondino
Visita delle sculture presenti nel giardino e nell’abitazione dell’artista e degustazione nel parco dei vini dell’azienda Fratelli Biletta e Cascina Moncucchetto. La casa sarà aperta domenica dalle 14 alle 18.

4^ tappa: Fubine – Cappella Bricherasio
Visita alla cripta del conte Emanuele Cacherano di Bricherasio realizzata da Bistolfi. Aperto domenica dalle ore 14.30

5^ tappa: Fubine – Infernot della Volpe
Visita all’infernot della Volpe presso il ristorante Due Olmi con degustazione dei vini dell’azienda agricola di Mario Pastorello. Aperto domenica dalle ore 15.

6^ tappa: Fubine – Chiesa dei Batù
Apertura in anteprima della mostra dell’artista Peter Nussbaum con la presenza dell’artista nel pomeriggio. L’orario d’apertura è: sabato ore 15-19, domenica ore 10.30-12.30 e 15-18.

7^ tappa: Fubine – Colle Manora
Degustazione vini, visita al e selezione d’auto d’epoca Giorgio Schön.
L’orario di apertura è: domenica dalle ore 11 alle ore 18.30. Qui sarà anche possibile fruire della navetta (€ 5 per persona) per chi ha lasciato l’auto a Montemagno (previa prenotazione presso Bianchi Autonoleggio • tel. 3394407088)

info

Comune di Fubine | via M. Pavaranza, 2 | tel. 0131778700
Wolf Gregor Pazurek – assessore@comunedifubine.it – tel. 0131778121

luogo | centro storico

Fubine, paese di probabile origine tardo-romana, merita una visita per la chiesa parrocchiale, che vanta uno splendido rosone, pregevole esempio di architettura quattrocentesca; la Cappella Bricherasio, in stile neogotico (1839), per opera di Leonardo Bistolfi, che ospita nella cripta il monumento funebre del Conte Emanuele Cacherano di Bricherasio, co-fondatore della Fiat e dell’ACI; la chiesa del Ponte, nella zona denominata dei Cappuccini e il seicentesco Castello (Palazzo Bricherasio), ora adibito a casa di riposo dell’Opera Don Orione.

 

GRAZZANO BADOGLIO

SABATO | dalle ore 15 alle ore 18

• visite guidate della Chiesa Parrocchiale (tomba di Aleramo e chiostro romanico) e del Museo Badoglio

• Inaugurazione mostra di Gian Piero Siemek presso i locali del Circolo Combattenti Via Mazzini 3 (la mostra proseguirà fino al 25 aprile, aperta nei festivi e su appuntamento tel 3339390112)

• Cantine aperte con visite e degustazioni con i produttori dei migliori vini monferrini prenotabili presso ciascuna cantina:
– Azienda Agricola Capretto Renato, Strada Cascine Napoli 9, tel. 0141925128
– Tenuta Santa Caterina, Via Marconi 17, tel. 0141925108 (SU PRENOTAZIONE)
– Azienda Vitivinicola F.lli Natta Strada Vallescura,tel. 0141925512
– Azienda Agricola Sulin, Viale Pininfarina 14, tel. 0141925136
– Azienda Agricola Monti Emanuel, Strada Cascine Napoli 12, tel. 0141925173
– Azienda Agricola Capri Strada Vallescura 22, tel. 3474687998
– Azienda Agricola Rappellino Dario Via Mazzini 15, tel 0141925154

DOMENICA
| d
alle ore 9

• gazebo dell’accoglienza in piazza Cotti, vendita calici per degustazioni (€ 5)
punto wi fi free a cura di ICCOM – Astivolainrete

prosegue la mostra di Gian Piero Siemek presso il Circolo Combattenti 

apertura con visite guidate dei monumenti grazzanesi:

Chiesa Parrocchiale (tomba di Aleramo e chiostro romanico dell’antica abbazia)
Nei sotterranei dell’abbazia, esposizione di Gianni ALBA
Nei locali dell’abbazia – stanza vescovile blu – esposizione dei “GIOIELLI DI ANNA”
• dalle 16,30 con l’obolo dell’abate (€ 2) sarà servita la fumante zuppa dell’abate
• ore 17, sul sagrato dell’Abbazia di Aleramo: Festa conclusiva di Golosaria alla presenza di Paolo Massobrio e del Club di Papillon. Taglio della Torta di Aleramo

– Museo Badoglio
museo storico militare con cimeli, armi, uniformi, decorazioni, fotografie e video di un protagonista di oltre mezzo secolo di storia italiana

– Presso il rustico di Palazzo Cotti, punto degustazione vini di tutti i produttori grazzanesi (previo acquisto calice a € 5) e punto ristoro con prodotti tipici: carne cruda alla monferrina; piatto di salumi tipici e formaggi; lumache fritte dell’azienda La Lumaca Monferrina; insalata di trippa. Ogni piatto è servito al costo di € 5)

• ore 12: presenza Vespa Club di Casale Monferrato

• alle ore 14,30. Partenza da piazza Cotti di un percorso guidato di circa 2 ore con visita del Museo Badoglio, della Chiesa Parrocchiale con tomba di Aleramo, di tre infernot con arrivo fino al punto panoramico tra i vigneti delle nostre colline in Zona Unesco. 

(su prenotazione, max 25 posti • tel. 348 598614. Costo € 10 a persona comprensivi di un piatto a scelta tra carne cruda o salumi tipici e formaggi o solo formaggi e un calice di vino dei vignaioli grazzanesi)

SARANNO VISITABILI

– Tenuta Santa Caterina, antica dimora della potente famiglia dei Plebano, con i suoi bellissimi giardini all’italiana. Possibilità di visita dell’infernot scavato a 17 metri sotto il livello della corte – Azienda Agricola Tenuta Santa Caterina.
Presso le Scuderie di Tenuta Santa Caternia esposizione di porcellane e cristallerie per una tavola da sogno a cura di Prochet – Torino di Rosanna Romanisio Amerio

– Casa Della Chiesa Morra oggi Brion, con il magnifico cortile porticato, vera terrazza sulla vallata. – (Via Della Chiesa Morra)

– Casa Gotta Pogliani, oggi Redoglia, già antica residenza delle suore francesi di Nevers con le sue secolari magnolie. Nelle vicinanze possibilità di visita infernot Casa Calvi, con grande camera circolare – (Via Mameli)

– La Carusera visita della corte del ‘deposito delle carrozze’, rustico restaurato di Palazzo Cotti – (Via Garibaldi)

– Infernot casa Natta Via Della Chiesa Morra
– Infernot Casa del Reduce Circolo Combattenti Via Mazzini 5
– Infernot Aleramo Via Aleramo

NEGOZI APERTI
Saranno protagonisti i vini dei produttori locali: la Barbera, regina della tavola monferrina, e poi Grignolino, Freisa, Malvasia… Non mancheranno il Salame alla Barbera, antica specialità monferrina e l’imperdibile salame cotto grazzanese.

Per l’occasione la Salumeria Carelli (0141925135) per l’intera giornata di domenica 31 marzo dalle ore 9 alle ore 17 propone COLAZIONE/MERENDA MONFERRINA: cottura in diretta del salame cotto monferrino e preparazione della soma d’aj (pane condito con olio e aglio) o con pomodoro e basilico.

La macelleria Walter Monzeglio‘ (0141925169) sarà aperta sabato e domenica per la vendita di carni scelte piemontesi e i famosi agnolotti monferrini di produzione propria.

L’Agrimacelleria dell’Azienda Agricola Santa Maria IL QUINTO/QUARTO (Via Dante 14 – tel. 3288335609aperta sabato e domenica con possibilità di degustazione delle carni di produzione propria

Il miele di Massimo Corona sarà presente tra i vignaioli grazzanesi

I RISTORANTI GRAZZANESI
IL BAGATTO‘ (0141925110) , ‘NATALINA‘ (0141925185) , ‘Locanda CASA COSTA‘ (0141925325) e ‘Agriturismo CASCINA VAJIN’ (0141925346) per l’occasione presenteranno menù golosi con le specialità locali e i migliori vini grazzanesi. 

info

Comune di Grazzano Badoglio | via IV Novembre, 1 | tel. 0141925455
nel giorno dell’evento: tel. 3480598614
www.comune.grazzanobadoglio.at.it – info@comune.grazzanobadoglio.at.it

luogo | centro storico, Chiostro Aleramico

Grazzano Badoglio originariamente si chiamava Grazzano Monferrato, nel 1939 l’appellativo “Monferrato” fu sostituito con l’attuale in onore del maresciallo d’Italia Pietro Badoglio cui ha dato i natali nel 1871. L’Abbazia Aleramica, oggi chiesa Parrocchiale intitolata ai Santi Vittore e Corona, custodisce la tomba di Aleramo. Molto importante è il chiostro, recentemente restaurato.

 

MONCALVO

DOMENICA
Rassegna enogastronomica itinerante, tra botteghe storiche, macellerie e ristoranti. Si svolgerà dal mattino una mostra concorso canina con interessanti esibizioni. Visite guidate alle bellezze culturali di Moncalvo. 

– ore 9: Apertura iscrizioni per la mostra canina in piazza Carlo Alberto

– ore 11: apertura dei punti ristoro

– ore 12: esibizione in Piazza San Francesco, sfilata lungo la Fracia ed esibizione finale in piazza Carlo Alberto degli Sbandieratori e Musici (vincitori del Palio 2018)

– ore 14.30 – 17.30: visite guidate alle opere pittoriche di Guglielmo e Orsola Caccia presso le Chiese di San Francesco, Museo Parrocchiale, Sant’Antonio, Santuario (chiesa Maria delle Grazie), Palazzo Testa Fochi (esterno) a cura dell’Associazione Guglielmo Caccia. Il ritrovo è nei luoghi di interesse

– ore 11 e 16: passeggiata culturale nei camminamenti del Castello, ai principali luoghi d’interesse, al museo e alla mostra del maestro Gianni Colonna a cura dell’Associazione Aleramo Onlus

– dalle ore 15 alle ore 18: visita al museo e degustazione di grappe della Mazzetti d’Altavilla a cura dell’Associazione Aleramo Onlus.

– Per tutta la giornata “Vivi la Golosaria in E-Bike
Monferrato.BIKE ti dà la possibilità di noleggiare la tua E-Bike e percorrere un percorso che attraversa i paesi e le località partecipanti all’evento

info

Pro Loco Moncalvo – cell. 388 6466361

luogo

Il Centro storico della “più piccola città d’Italia” costituito dal borgo medievale con strette viuzze, scalinate, rampe scoscese, viottoli ripidi, imponenti palazzi e botteghe artigianali, rappresenta nel suo complesso la maggiore attrattiva del visitatore e dei numerosi edifici storici presenti: Palazzo del Municipio (ex Convento di Monache Orsoline del XVII secolo su impianto preesistente), Casa detta dei Marchesi di Monferrato (decorazioni in cotto, secolo XV), Palazzo Testafochi, la Casa De Maria stupendo esempio di gotico, i resti del Castello e della Fortezza(costruzione medievale, residenza dei Marchesi del Monferrato). Tra gli edifici di carattere religioso meritano una visita la Chiesa di Sant’Antonio (secolo XVII) e la Chiesa parrocchiale di San Francesco (abside secolo XIII, facciata 1932) dove si possono ammirare numerose tele dell’insigne pittore Guglielmo Caccia detto “il Moncalvo” e quelle della figlia Orsola anch’essa pittrice, e una tela di Macrino d’Alba.

MONTEMAGNO

SABATO | dalle 10 alle 18

visite guidate in cantina e passeggiate tra i vigneti. Degustazione e vendita vini Tenuta Montemagno accompagnati da piatti tipici del territorio Monferrino

Tenuta Montemagno by bike: passeggiate in mountain bike alla scoperta dei percorsi naturali ed emozionali della Tenuta a cura di Monferrato bike

In Vino Veritas: cena degustazione con un vino abbinato a ogni portata


DOMENICA | d
alle 10 alle 18

• visite guidate in cantina e passeggiate tra i vigneti. Degustazione e vendita vini Tenuta Montemagno accompagnati da piatti tipici del territorio Monferrino

Arte in Barrique: esposizione d’arte a cura di “Art Gallery 28/10” di Alessandria e installazione artistica a cura di Filippo Bragatt

• ore 10 “Un libro in cantina“: presentazione del libro sui cammini a cura di Franco Grosso con Paolo Massobrio e inizio della camminata diretta a Fubine con tappe ad Altavilla (clicca qui per info)

Tenuta Montemagno by bike: passeggiate in mountain bike alla scoperta dei percorsi naturali ed emozionali della Tenuta a cura di Monferrato bike

Rapaci tra i vigneti: esposizione di Rapaci e simulazione di caccia sportiva a cura di “La Cascina delle Ali”

• il Mercatino Gastronomico: esposizione e vendita prodotti gastronomici locali

info

Tenuta Montemagno | via Cascina Val Fossato, 9 | tel. 014163624 |  www.tenutamontemagno.it


– AZ. AGRICOLA FERRARO | DOMENICA

eventi

• degustazione vini senza solfiti aggiunti
direttamente assieme al produttore l’assaggio dei vini Ferraro (€ 5, cauzione calice € 1)
ospiti speciali: 
Giles e Catherine Vergé, vignaioli di Borgogna che producono vini senza solfiti aggiunti

degustazione sinoira
Tutto  il mio lavoro è pensato per mantenere la vitalità delle materie prime che formano l’alimento, condizione essenziale per una sana nutrizione che sostiene al meglio la nostra salute quotidiana”  dice Mauro Musso titolare della Casa dei Tajarin; per la famiglia Ferraro è motivo di grande orgoglio vederlo all’opera a proporre i suoi magnifici tajarin in abbinamento ai nostri vini che amiamo definire “uva pigiata e fermentata”. (€ 5)

• mostra di oggetti vintage e di modernariato
curata da Paolo Amisano che proporrà i suoi migliori oggetti pescati da un passato neanche troppo lontano. (evento gratuito anche per astemi)

paesaggi su Legno
Sulle pareti di tutta la cantina le opere di Ferraro Sergio che, abbandonato il lavoro di vigna, si dedica alla produzione di paesaggi su legno. (evento gratuito)

• storie di vita contadina
Il 13 dicembre 2019 l’Azienda Ferraro compirà 200 anni, sfogliando gli atti di famiglia potrete farvi raccontare le vicissitudini di una famiglia dedita alla viticoltura da sempre. (evento gratuito)

• Montemagno, un museo a cielo aperto
Passeggiate alla scoperta di Montemagno
Il Comune di Montemagno ha deciso di diventare parte attiva nella realizzazione e nella buona riuscita di Golosaria, interagendo con le varie associazioni e gruppi del Paese per organizzare al meglio una passeggiata che vi porterà a conoscere le bellezze artistiche di un paese unico nel suo genere. Con un lavoro certosino da parte dell’amministrazione, tutti i monumenti di Montemagno sono stati oggetto di restauri conservativi negli ultimi anni.

Le passeggiate partiranno domenica alle 10 del mattino e alle 15  dalle cantine Ferraro: un gruppo di Nordik Wolker sarà a vostra disposizione, accompagnandovi alla visita del Comune.Montemagno prende nome dalla posizione particolarmente elevata del paese, attestato già in documenti dell’anno 974. Il castello fu costruito fra il XI e il XII secolo. Meritano una visita la Chiesa parrocchiale barocca dei S.S. Martino e Stefano, del sec. XVIII, la Chiesa di Santa Maria della Cava, con affreschi del XV secolo, la Chiesa della SS. Trinità del sec. XVII e la Chiesa della confraternita di S. Michele Arcangelo del sec. XVIII, in piazza San Martino.

info

Azienda Agricola Ferraro  | via Marconi, 14 | tel. 014163683 |  www.ferrarovini.com 

luogo

Montemagno prende nome dalla posizione particolarmente elevata del paese, attestato già in documenti dell’anno 974. Il castello fu costruito fra il XI e il XII secolo. Meritano una visita la Chiesa parrocchiale barocca dei S.S. Martino e Stefano, del sec. XVIII, la Chiesa di Santa Maria della Cava, con affreschi del XV secolo, la Chiesa della SS. Trinità del sec. XVII e la Chiesa della confraternita di S. Michele Arcangelo del sec. XVIII, in piazza San Martino.

 

SERRALUNGA DI CREA

SABATO

• dalle 17 presso la Tenuta Tenaglia aperitivo “dell’Avvocato” (Grignolino e Champagne) con il barman del Caffè degli Artisti. Visite guidate alla Cantina storica, a partire dalle 11 e fino alle 17 e degustazione dei vini. Nel pomeriggio sarà possibile inoltre passeggiare tra le vigne della Tenuta e intorno al Sacro Monte di Crea (passeggiata libera compatibilmente con le condizioni del terreno).

• dalle ore 20 – “Spontaneamente”
Le erbe di campo tra le terre di Grignolino
Per tutto il weekend di Golosaria (pranzo e cena di sabato e domenica) il Ristorante di Crea – oltre alla classica proposta dei piatti – propone un menu di cui saranno protagoniste le erbe spontanee, in abbinamento ai vini della Tenuta la Tenaglia.
Tra i piatti proposti: tartare di fassona battuta al coltello con uovo poché e luppolo; spaghetti alla chitarra con pesto di mandorla e erba cent’occhi; misticanza di aeree di campo con selezione di formaggi della Valcerrina (Casa Costa di Murisengo e La Modina di Cerrina). Sablée di pistacchio con mousse all’acetosella. In accompagnamento: focaccia di ortiche.

DOMENICA

• dalle 11 presso il Ristorante di Crea aperitivo “dell’Avvocato” (Grignolino e Champagne) con il barman del Caffè degli Artisti e a seguire pranzo con erbe di campo.

– dalle 11 alle 18 presso la Tenuta Tenaglia sarà possibile visitare la cantina storica, passeggiare tra i vigneti e intorno al Sacro Monte (passeggiata libera compatibilmente con le condizioni del terreno) e degustare i vini.

info

Ristorante di Crea
piazza Santuario, 7 | tel. 0142940108 | info@ristorantedicrea.it
Referente: Ugo Bertana

luogo | Sacro Monte di Crea

Situato presso Serralunga di Crea, luogo documentato già dal XII secolo, il Sacro Monte di Crea è stato riconosciuto nel 2003 dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità; vi si venera la Statua lignea della Madonna col Bambino che la tradizione vuole essere stata portata a Crea da S. Eusebio vescovo di Vercelli nel 350 d.C. La particolarità del luogo sono le 23 stazioni dedicate alla vita della Vergine più numerosi romitori sempre costruiti sullo stesso colle. All’interno del Santuario si trovano opere di Gugliemo Caccia detto il Moncalvo e della figlia Orsola Caccia. Il complesso del Santuario è inserito nell’omonimo parco naturale.

 

TERRUGGIA

SABATO E DOMENICA
sabato dalle 14 alle 18 – domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18

Nei due giorni di Golosaria, Terruggià darà la possibilità di visitare i suoi infernot (patrimonio mondiale UNESCO dal 2014), scavati e scolpiti a mano in profondità, in una particolare formazione geologica presente solo nel Basso Monferrato, la cosiddetta pietra da cantoni. Dal ‘saper fare’ popolare nascono così particolari appendici delle cantine, diventate vere e proprie opere d’arte.

È con la stessa pietra da cantoni che l’artista Giorgio Cavallone realizza le sue sculture. Terruggese di nascita, ma con percorsi familiari e professionali in Europa, da oltre quarant’anni, propone una rassegna della sua produzione lungo il percorso e all’interno della splendida cornice del Teatro Le Muse (via Guglielmo Marconi, 9). E arte sono anche le delizie dolci e salate dei produttori locali che potrete degustare lungo il percorso.

Il punto di ritrovo sarà piazza Vittorio Emanuele III davanti al Municipio, dove si trova uno dei pochi infernot pubblici e quindi visitabile tutto l’anno. 

Al fine di organizzare l’accesso agli infernot in piccoli gruppi, per la visita completa (della durata di circa un’ora e mezza), è preferibile la prenotazione. Sarà comunque garantita la visita anche ai visitatori senza prenotazione.  

A pranzo e cena il ristorante Il Melograno darà la possibilità di gustare la De.Co “Car crua del Munfrà”, proposta in un menù alla carta tra i piatti della tradizione monferrina.

info

Pro Loco Terruggia – via Marconi, 5
Referente: Alessandro Piazza – cell. 348 8915150 – info@prolocoterruggia.it

 

VIGNALE MONFERRATO

SABATO

Trama di vite (piazza del Popolo, a partire dalle ore 18)
Percorso di teatro-itinerante in luoghi suggestivi di Vignale a cura del “Club per l’Unesco di Vignale”

DOMENICA

• dalle ore 10 Mercatino gastronomico di qualità (Giardino Alto di Palazzo Callori)

• ore 11 Paolo Massobrio presenta Golosaria 2019 e conferisce il Premio “Amici del Grignolino 2019” al musicista Gianni Coscia e a Roberto Bettega (atrio di Palazzo Callori)

• dalle ore 12 “L’Antico “Piemontese – Degustazione di Grignolino del Monferrato Casalese” a cura del Consorzio delle colline del Monferrato Casalese, ospite il Pelaverga di Verduno
(stanze di Palazzo Callori)

• Il “Bollito” e la Carne Cruda dell’agrimacelleria Micco di Moncalvo (terrazza di Palazzo Callori)

• ore 15 Camminare il Monferrato (piazza del Popolo)
Camminata sul percorso “Vignale tra valli e cascine” con la guida naturalistica A.M Bruno

• a partire dalle ore 15 visite guidate all’infernot comunale “Belvedere”

info

Comune di Vignale Monferrato | piazza del Popolo, 7 | tel. 0142933001 – 0142933651
www.comune.vignalemonferrato.al.it
Referente: Sindaco Franco Ferrari 

luogo | centro storico

Situato in posizione splendida su uno dei colli più alti del Monferrato, Vignale si trova al culmine del triangolo tra Asti, Casale e Alessandria. Centro fiorente già nel Medioevo, oggi presenta tracce del suo passato nel centro storico dominato da una torre medioevale e da Palazzo Callori, bella dimora signorile del XV secolo, oggi in fase finale di restauro. Degli edifici storico-culturali e religiosi meritano una visita la chiesa di San Bartolomeo costruita tra il ‘700-‘800, all’interno della quale si conservano affreschi di Luigi Morgari e un crocifisso del XVI secolo.

 

VILLA GROPELLA VALENZA

DOMENICA

• Visita e apertura al pubblico del parco secolare della Villa

info

VILLA GROPELLA | strada per Solero, 8 – tel. 3405341237
info@gropella.itwww.gropella.it

luogo | villa Gropella

Villa Gropella nasce nella seconda metà del ‘700 come soggiorno di campagna dei conti Gropello che possedevano circa 300 ettari di terreno circostante. Nel 1899 il cavaliere Luigi Vaccari l’acquistò e adattò i grandi spazi disponibili, oggi adibiti ad agriturismo, a residenza sua e dei suoi 11 figli. La proprietà è tutt’ora della famiglia. L’aspetto attuale è quello risultante dall’ultima ristrutturazione dei primi del 900. Nei pressi sono stati rinvenuti importanti reperti archeologici di epoca romana alcuni dei quali sono visibili; ad esempio una tomba in granito con iscrizioni del primo secolo d.c. fa bella mostra di se al centro del parco storico di 40.000 mq.

 

VIARIGI

VIARIGI – LOCANDA DEL MONACONE | SABATO E DOMENICA

SABATO

• “UvanticAcena” (ore 20)
Anteprima della rassegna “Uvantica” con una cena presso la Locanda della Monacone

DOMENICA

• Uvantica – vitigni rari, vini storici – dalle ore 11.30 alle 19 (ingresso € 12)
Per il terzo anno la Locanda del Monacone di Viarigi organizza in occasione di Golosaria la rassegna “Uvantica” dedicata alla riscoperta e alla valorizzazione dei vini storici da vitigni rari. Banchi d’assaggio con le produzioni di 30 vignaioli provenienti da Alto Piemonte, Canavese, Pinerolese, Valle di Susa, Monferrato, Astigiano, Colline Saluzzesi, Langhe e Roero, Tortonese e Gaviese, Pavese, Collina Milanese e Valtellina.
> Scopri qui l’elenco degli espositori

Nel corso della giornata sarà possibile partecipare anche a masterclass e approfondimenti:

ore 12 • Uvalino: il volo dell’Uceline
degustazione verticale con quattro annate storiche di Monferrato Rosso “Uceline” di Cascina Castlet
ore 14.30 • L’Oro Rosa di Langa: il Rossese Bianco
Degustazione e tavola rotonda sul Rossese Bianco, vitigno coltivato, storicamente, tra Langhe e Cinque Terre
ore 17 • Slarina Day
Degustazione e tavola rotonda sulla Cellerina, antico vitigno del Piemonte

Punto ristoro interno gestito da Rosaregina, cuoche veg a domicilio

info

Locanda del Monacone
via Roma, 12 – 
cell. 328 9737426 – info@locandadelmonacone.it
Referente: Gianfranco Falbo

 

TORRE DEI SEGNALI | DOMENICA
• Apertura al pubblico della Torre dei Segnali (dalle 15 alle 18)
• Passeggiata en plein air

info

Torre dei Segnali
www.comune.viarigi.at.it | info@comune.viarigi.at.it | tel. 0141 611050

luogo | torre di Viarigi

Il simbolo di Viarigi è la sua torre medievale a pianta quadrata, detta la Torre dei Segnali. Innalzata nel XIV secolo, riconosciuta come monumento nel 1908, è testimonianza del ruolo importante rivestito da Viarigi come luogo di avvistamento a protezione del territorio. L’altezza della torre è imponente (26,5 metri) e la sua storia è legata alle vicende dell’intera comunità, ma anche all’alternarsi in passato di proprietà private e pubbliche.

 

PORTACOMARO

SABATO

dalle ore 15 | Casa dell’Artista
Laboratori di arte bianca con i grani antichi con il panettiere Johnny Fongo

Laboratori per bambini
– pane con gocce di cioccolato
– la focaccia
– i biscotti

Laboratori per adulti
– il pane rustico
– la focaccia
– il lievito madre

ore 18 | Casa dell’Artista e alla Bottega del Grignolino
La Merenda Sinoira… con il pane appena sfornato

ore 20.30 | Bottega del Grignolino – Garum
Cena su prenotazione “I Grani antichi”

dalle 16 alle 24 presso la Bottega del Grignolino si possono degustare i vini dei produttori associati

DOMENICA

A partire dalle ore 8.30 – Raduno di FIAT 500 Vintage

dalle 10 alle 19 “non stop” – La pizza al tegamino con grani antichi e in anteprima “l’Uovo Garum” – street food piemontese in abbinamento al Grignolino della Bottega

– domenica ore 10 – ore 14.30 – ore 17
Laboratori per bambini e adulti con il panettiere Johnny Fongo

Laboratori per bambini
– pane con gocce di cioccolato
– la focaccia
– i biscotti

Laboratori per adulti
– il pane rustico
– la focaccia
– il lievito madre

ore 15 | Casa del’Artista
Neuropatia e Cibo – incontro con Nadia Cantino

ore 15.30 | Casa dell’Artista
“Aleramo e Adelasia – La favola del Monferrato”
presentazione della novella del Bandello proposta da Scritturapura Editore, in collaborazione con il Circolo Marchesi del Monferrato
con Cinzia Montagna, Paolo Massobrio, Carlo Cerrato

info

Casa dell’Artista – Bottega del Grignolino
via Guglielmo Marconi, 16 – Portacomaro (AT)
tel. 3420450019
Referente: Andrea Cerrato – a.cerrato@me.com

 

MONTIGLIO MONFERRATO

SABATO E DOMENICA

Per il decimo anno consecutivo il Comune e la Pro Loco di Montiglio Monferrato partecipano a Golosaria organizzando due giornate in cui il turista potrà scoprire il territorio, la cucina, i monumenti e trascorrere il tempo in allegria presso il Montexpo- Centro Fiere e Manifestazioni.

GOLOSEXPO 2019 | sabato dalle 19 e domenica 31 dalle 12 alle 14,30
Montexpo – Centro Fiere e Manifestazioni (via Monviso, 22)
“Passeggiata” fra i piatti della cucina Monferrina presentati dalle Pro Loco e dai Circoli Montigliesi
Pro Loco Colcavagno (fantasia di sapori); Società Agricola Operaia di Sant’Anna (acciughe al verde – carne cruda); Pro Loco Montiglio (gnocchi con sugo di salsiccia o con formaggi); Circolo Sportivo Rinco (uova in salsa tartara – cartoccio al galletto fritto); Circolo Sociale Agricolo Banengo (stinco di maiale con cipolline brasate); Società Agricola Operaia Carboneri (tris di dolci: torta di nocciole torta di mele zabaglione)
La serata di sabato sarà allietata dalle musiche dei Sax Simbol e direttamene da Zelig il grande spettacolo di Marco Guarena.

DOMENICA

• Quattro passeggiate per il territorio di Montiglio
– C.A.I Sezione di Asti info 3355405742 Partenza ore 9 da Piazza Reg. Margherita km 10
– Nordic Walking Asti info 3888387528 Partenza ore 8.30 dal Montexpo km 17 con possibilità di percorrere lo stesso percorso in Electric Bike da prenotare entro il 26/3 al 3394250549 GREENWAY
– Da San Lorenzo al Montexpo passeggiata “facile” per bambini….e non solo accompagnati dai volontari di AttivaMente – Montiglio ore 9.30
– Tracce di storia: percorso guidato fra le vie di Montiglio ore 10 e ore 15

• eventi a Montexpo
– dalle ore 10 mercatino di cose buone
– ore 12.15 arrivo delle Fiat 500 a cura di Fiat500 club Italia coord. Asti info 333/4928957
– dalle ore 14.30 spettacolo di cabaret magico “semplicemente magicamente”

partecipano alla manifestazione Vespa club Alfieri Asti A.S.D. info 333/4405194 e le auto storiche del C.A.M.E.A di Asti tel 340/5396666

• monumenti aperti
– Pieve Romanica di San Lorenzo (11/12,30- 14,30-17,30)
– Chiesa romanica SS Vittore e Corona – Colcavagno
– Pieve Romanica S. Sebastiano – Scandeluzza
– Visite guidate al Castello di Montiglio

ore 16 sala di lettura comunale nel municipio di Scandeluzza (via Piave 18) presentazione del libro “Indelebile” di Marina Rissone

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito

info

Comune di Montiglio Monferrato  – tel. 0141 994001
Ufficio IAT – tel. 0141994006
Pro Loco (solo nei giorni della manifestazione) – tel. 3398330008
www.comune.montigliomonferrato.itmontigliomonferrato@tin.it

luogo

L’abitato, esistente già prima dell’anno 1000, è caratterizzato dalla presenza del castello, di cui si ha testimonianza dal XII secolo. Nel parco del castello si trova la Cappella di Sant’Andrea, con il più importante ciclo di affreschi trecenteschi del Piemonte. Sempre in Montiglio è possibile visitare la chiesa romanica di San Lorenzo (sec. XII).

 

MONTECHIARO D’ASTI

SABATO

• ore 17 – sede comitato palio (via V. Emanuele, 8)
apertura mostra antologica di Domenico Binello  – fotografie, dipinti e sculture, e mostra collettiva d’arte contemporanea con artisti da tutt’Italia (info 3487999260)

• ore 20 – Cinema Comunale
Cena di Primavera a cura della Pro Loco, presentazione della squadra di tamburello a muro che parteciperà al  44° torneo del tambass del Monferrato (costo cena euro 20, prenotazione obbligatoria entro il 28 marzo  tel. 0141999131)
Menu: alici fritte su valeriana, involtini di bresaola e gorgonzola e noci, insalatina di primavera; ravioli ricotta e spinaci ai formaggi; coniglio alla ligure con contorno. Panna cotta. Acqua e vino.

DOMENICA
• ore 15 – 18 – visita ai cantinotti (nella foto) della pro loco scavati nel tufo in via Gerardi, 3

• ore 15 – passeggiata sui sentieri del tartufo, verso cascina Pellerina, luogo natio degli avi di sua Santità Papa. Ritrovo sul piazzale del circolo la ferrovia amici del tartufo (ex-stazione ferroviaria)  via stazione, 73 (per info: tel. 3356655614)

• ore 15.30 sferisterio Tirone, piazza del mercato
partita di tamburello a muro Pro Loco Montechiaro vs Castell’Alfero

• ore 17 sede comitato palio  via V. Emanuele, 8
continuazione mostre d’arte

SABATO E DOMENICA
Il Comune di Montechiaro, il Gruppo Alpini e i locali di Montechiaro d’Asti propongono “Sapere&Sapori

• dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17 – visite alle chiese di S. Caterina, S. Bartolomeo e S. Anna. 

• Pranzi e cene con i menu “golosarici” presso l’azienda agrituristica Cascina S. Nazario, Il Caffè della Peppina e Tre Colli – vini, cucina, tartufi

info

Artpalio
Ernestino Rebaudengo – cell. 348 7999260 – artpalio@virgilio.it
www.prolocomontechiaro.com – info@prolocomontechiaro.com

 

MASIO

DOMENICA

Masio, alle radici della storia
Cultura ed enogastronomia: un affascinante percorso lungo i piani del museo allestito all’interno della torre medievale.

I visitatori verranno condotti attraverso un percorso di mille anni di storia, in abbinamento a sapienti assaggi dei vini della Cantina “‘l post dal Vin” di Rocchetta Tanaro e della Cantina Buonaria di Masio assieme ai prodotti tipici della bottega Da U-Re di Abazia di Masio, premiata proprio da Golosaria tra i migliori luoghi del gusto e gastronomie d’Italia.

Dalla costruzione delle prime torri della nostra zona, all’antica navigazione fluviale lungo il Tanaro, fino ad ammirare il paesaggio del Monferrato dalla cima della Torre. Un’esperienza unica per conoscere uno dei paesi della zona UNESCO legata a Nizza e alla Barbera.

Possibilità di passeggiata lungo il percorso naturalistico
Sentiero N. 870 del catasto regionale (10 km – facile)
Un affascinante percorso che parte dalla torre medievale, segue la riva del Tanaro e si inoltra sulle colline ricche di boschi e vigneti. clicca qui per i dettagli sul sentiero
ore 10.30 – partenza passeggiata con accompagnamento di una guida locale (in caso di maltempo sarà annullata)

ore 15 – Inaugurazione della sezione archeologica del museo della Torre
Esposizione dei reperti preistorici e tardo-antichi rinvenuti a Masio nel quadro del più antico popolamento del territorio attraversato dal Tanaro nel tratto compreso tra Asti e Alessandria. Si tratta di un piccolo ma importante ampliamento dell’esposizione museale, che finora aveva ripercorso la storia del territorio a partire dall’epoca medievale. La sezione archeologica, limitata per ragioni di spazio e numero dei reperti, ha comunque una notevole importanza storica perché mette finalmente un punto fermo sulla presenza umana lungo l’asta del Tanaro anche nella preistoria e in età romana. Visite guidate fino alle 17.30
Orario di apertura della Torre: dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18

info

Torre Medievale – Museo “La Torre e il Fiume”
info per visitatori e gruppi
Comune di Masio
tel. 0131799131
protocollo@comune.masio.al.itwww.comune.masio.al.it – www.latorreeilfiume.it
Referenti
Sindaco Giovanni Airaudo
Gian Marco Pagano

 

CASTELNUOVO DON BOSCO

SABATO E DOMENICA

• Itinerario cicloturistico con ebike e/o bicicletta muscolare da Castlenuovo Don Bosco a Vezzolano
• Itinerario in collina con visita alle cantine e degustazione

info

Comune di Castelnuovo Don Bosco
via Roma 12 – Castelnuovo Don Bosco (AT) – tel. 011 9876165
Referente: Daniela Fassino – cell. 348 0805946 | daniela.fassino@gmail.com

luogo | centro storico

Castelnuovo è terra di santi e di beati. Qui nacquero o vissero il beato Giuseppe Allamano, San Domenico Savio, San Giuseppe Cafasso e San Giovanni Bosco, nato nella frazione Becchi dell’attuale Colle Don Bosco, fondatore della congregazione dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice e del quale nel 2015 si celebra il bicentenario della nascita. L’antichità del centro storico del capoluogo è testimoniata dall’impianto murario medievale e dalla torre quattrocentesca.

 

CASTELLO DI PIEA

SABATO E DOMENICA

• X edizione della mostra Il Narciso Incantato, con oltre 40.000 narcisi e tulipani in fiore (con orario 10,30 – 19)
– mostra di porcellane di Meissen Capodimonte e Dresda
– mostra di cimeli di casa Savoia
– esposizione di abiti Liberty
– esposizione di fotografie relative ai misteri del castello
– ssposizione e vendita di prodotti tipici locali
– piccolo mercatino dell’ antiquariato

• ingresso: € 8 parco ghiacciaia scuderie e visita guidata alle magnifiche sale interne riccamente arredate; solo parco € 5; ridotti € 3

• possibilità di pranzo degustazione al castello (con catering esterno) con specialità monferrine bevande incluse € 15 a persona,  servito nel parco secolare o nelle sale medievali interne

info

Castello di Piea d’Asti
piazza Italia, 3 – tel. 3277055413– 392 6194165
www.castellodipiea.cominfo@castellodipiea.com

 

CASTELL’ ALFERO

SABATO

• Dalle 9 alle 12, nelle sale del Castello inaugurazione della mostra “Di Vino e di Legno” a cura dei mastri bottai Gamba di Castell’Alfero. L’arte della lavorazione del legno per assicurare alta qualità ai vini post affinamento.

DOMENICA

• Alle ore 16 “A spasso per Castell’Alfero
I visitatori di Golosaria saranno accompagnati da una guida in un percorso a piedi alla scoperta del Borgo medievale, delle Chiese, del giardino storico, delle sale del Castello dei Conti Amico, alla mostra “Di Vino e di Legno” e fino ai sotterranei, dove si trova esposta la raccolta di testimonianze della vita passata del museo etnografico “‘L Ciar” (costo della visita guidata € 5)

info

Comune di Castell’Alfero
piazza Castello, 2 – tel. 0141406614

luogo | Castello dei Conti Amico

Il centro storico è un luogo unico per panorama e caratteristiche architettoniche. Il monumento più rilevante è certo il Castello dei Conti Amico, edificato nel ‘700. Il castello conserva interessanti affreschi e una sala di ricevimenti con particolari pavimentazioni in ceramica dipinta settecentesca; ospita nei suoi suggestivi sotterranei il “Museo ‘l ciar”, galleria del tempo che raccoglie migliaia di oggetti e attrezzi esposti in fedeli ricostruzioni di ambienti contadini di inizio ‘900. Sull’altro lato della piazza spicca la bella chiesa parrocchiale dei S.S. Pietro e Paolo (sec. XVIII – XIX).

CASTAGNOLE MONFERRATO

DOMENICA

• passeggiata “Nel cuore del Ruche’”
partenza ore 10 e ore 14.30
Percorso panoramico tra i vigneti di circa 8 km (durata 2 ore circa) accompagnati dai nostri volontari che vi daranno notizie lungo il percorso.

• banco di assaggio e vendita vini Ruche’ di Castagnole Monferrato
Tenuta Mercantile, dalle ore 10 alle ore 17.30

• pranzo con la Pro Loco
Tenuta Mercantile, dalle ore 12.30
menu € 15 (tris antipasti, agnolotti al sugo di arrosto, arrosto con patate, dolce)
menu’ bimbi  € 8 (salumi, agnolotti al sugo arrosto, patatine)

• passeggiata “Passeggiare in passeggino” fino alla Big Bench
partenza ore 14.30

• show cooking  “Torta e zabaione al Ruche'”
ore 15.30-17.30, guidato dal Maestro pasticciere Gianni Gertosio
dopo la preparazione del piatto: Torta ricoperta di crema gianduja, biscotti al Ruche’ con zabaione al Ruche’, accompagnati da un calice di Ruche’
Il prezzo della degustazione e della partecipazione al corso è di € 10 a persona
Iscrizione in loco. Numero massimo di iscritti: 50

info

Tenuta La Mercantile
SP 94, 4 – Castagnole Monferrato (AT)
tel. 0141292123
Comune di Castagnole Monferrato
Unione Colli DIVini
p.zza Statuto, 1 – Castagnole Monferrato (AT)
tel. 0141292123 – castagnole.monferrato@ruparpiemonte.it
Referente: Sindaco Francesco Marengo – francesco.marengo@hotmail.it

ALBUGNANO

SABATO E DOMENICA

• Abbazia di Vezzolano
Nei due giorni di Golosaria Monferrato, l’Abbazia di Vezzolano sarà aperta al pubblico per visite al complesso ed escursioni sui sentieri convergenti a Vezzolano.

• Cantine dei vignaioli dell’Albugnano 549
Un fine settimana di cantine da visitare, vini e specialità da degustare nei territori dell’Albugnano DOC. Degustazioni di vini accompagnate da prodotti locali a cura delle singole cantine.
Informazioni e prenotazioni sul sito www.albugnano549.it

Stampa il buono (vedi sotto) e presentalo in una delle cantine aderenti:

Azienda Agricola Alle Tre Colline, Albugnano
sabato e domenica 10-18 | info e prenotazioni: tel. 3337905376
Azienda Agricola Ca’ Mariuccia, Albugnano
sabato e domenica 10-18 | info e prenotazioni: tel. 3357507496
Cantina Mosparone, Pino d’Asti
sabato e domenica 11-18 |info e prenotazioni: tel. 3451559096
Azienda Agricola Pianfiorito, Albugnano
sabato e domenica 10 -18 |info e prenotazioni: tel. 0119920665 – 3383044006
Azienda Agricola Roggero Bruno e Marco, Albugnano
sabato 10-18 | info e prenotazioni: tel. 0119920685 3313829380
Cantina Terre dei Santi, Castelnuovo Don Bosco
sabato 8.30 – 12.30 14.30 – 18.30 domenica 8.30-12.30 | info e prenotazioni: tel. 0119876117
Azienda Agricola Cascina Quarino, Aramengo
domenica  10.30 – 12.30  15.00 – 18.00 | info e prenotazioni: tel. 0141 909127 – 320 0488463

L’Associazione Albugnano 549 Vignaioli Albugnano DOC
Dai 549 metri di altezza di Albugnano si vedono le colline del Monferrato Astigiano e in lontananza la Basilica di Superga e gran parte dell’arco alpino occidentale.
Qui, nel 2017, è nata l’associazione Albugnano 549 (549 è l’altezza slm del Comune di Albugnano) che riunisce 13 produttori dei quattro comuni della DOC (Albugnano, Pino d’Asti, Castelnuovo Don Bosco e Passerano Marmorito) impegnati nel consolidare e promuovere l’identità enologica, storica e culturale del territorio di produzione dell’Albugnano DOC.
I primi documenti che parlano dei vini di Albugnano sono del 1148: per molti secoli la storia di questi vini e quella della Canonica di Vezzolano e dei suoi abati si intrecciano come viticci conoscendo un successo crescente, in particolare tra l’aristocrazia sabauda.
Nel 1868 il Nebbiolo spumante di Albugnano viene premiato in un’importante esposizione tenuta ad Asti. Passaggio fondamentale è il riconoscimento della DOC, Gazzetta Ufficiale del 17 maggio 1997. L’Albugnano è DOC da oltre vent’anni, questo è il miglior punto di partenza per un nuovo e grande futuro.

info

Abbazia di Vezzolano
loc. Vezzolano, 35
Associazione Incollina – Turismo nel cuore del Piemonte
Ufficio Informazioni turistiche – cell. 3331365812
www.turismoincollina.itinfopoint@turismoincollina.it – www.vezzolano.it
Associazione Albugnano 549
Referente: Andrea Maria Pirollo – cell. 348 2280993
www.albugnano549.it

luoghi | Abbazia di Vezzolano

La canonica di Santa Maria in Vezzolano, anche indicata come Abbazia,  è uno dei monumenti in stile romanico e gotico più rilevanti dell’Italia settentrionale.  La tradizione riporta la sua origine a Carlo Magno, al quale si narra fossero apparsi nella foresta di Vezzolano tre scheletri a monito della caducità della vita. Ricevuto soccorso da un eremita, Carlo Magno rivolse le sue preghiere alla Vergine, nel cui nome decise di far erigere un luogo di culto. L’episodio è ricordato in uno degli affreschi del chiosto (“Contrasto fra i tre vivi e i tre morti”), risalente al XIII secolo come il ciclo degli altri affreschi al quale appartiene. Al di là della tradizione, è probabile che un luogo di preghiera fosse qui già esistente in epoca Longobarda, sebbene documentato dal XI secolo come complesso monastico. Fra le rilevanze architettoniche e artistiche, si segnala l’alternanza di mattoni e pietra arenaria, ricca di fossili marini, con valenza simbolica cristologica. Inoltre, si segnala la facciata composita e abbellita da sculture e lunette. Elemento fortemente rilevante è il tramezzo interno in altorilievo policromo, che un tempo separava lo spazio destinato al clero da quello riservato ai fedeli. La sala capitolare ospita una mostra fotografica permanente sulle chiese medievali astigiane. In una sala limitrofa è allestita la mostra “La Luna, la Vergine e l’Astronomia Medievale”.

Fonte informazioni: sito di Golosaria  
www.golosaria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*