Calcio, Sport

Calcio – Novanta minuti di bel calcio nell’amiche tra Junior Calcio Pontestura e Castelnovetto

JCP-US Castelnovetto-3-2 (17’ Castelnovetto, 36’ El Atlassi, 40’ Castelnovetto, 45’ Vergnasco, 59’ Siragusa)

JCP: Ormelese (Favarin dal 1’s.t.), Bianco, Temporin, Volpato (Cap.), Dondi (Barone dal 6’s.t.), El Atlassi (Giuseppin G.L. dal 1’s.t.), Moscato, Pallavidino (Giuseppin G. dal 6’s.t.), Siragusa, Vergnasco (Souidi dal 6’s.t.), Roccia (Patrucco dal 6’s.t.). All: Bellingeri.

Primo tempo: JCP-US Castelnovetto-2-2

Corner: JCP-US Castelnovetto-8-9

Casale Monf.to – La settimana di sosta forzata è stata gestita dalla JCP inserendo un test-match infrasettimanale. Mister Bellingeri ha deciso di concedere tre giorni di assoluto riposo (venerdì, sabato e domenica) ad un gruppo che in questa prima parte di stagione si è comportato come meglio non poteva. Sotto tutti i punti di vista. Giovedì 18 sul sintetico del “Bianchi” è andata in scena la sfida con il Castelnovetto, team di Prima Categoria (girone O), protagonista nelle zone alte della classifica. Beltrame, Amin, Viazzi, Starno, Messano, Sala, Abrazdha e Iacomussi (oltre al lungodegente Geminardi), sono rimasti ai box per proseguire un lavoro differenziato. La JCP ha schierato in avvio Ormelese tra i pali; Bianco, Volpato, Dondi, Temporin in difesa; El atlassi, Pallavidino, Roccia a centrocampo; Moscato, Siragusa e Vergnasco in attacco. Aggregati dalla “juniores” Barone, Souidi e Gabriele Giuseppin. Va detto subito che le due squadre non si sono risparmiate. Novanta minuti di calcio giocato a ritmi sostenuti, accompagnato da un’ottima qualità. Merito dei giocatori che hanno interpretato al meglio il test-match e dei tecnici che hanno forgiato due formazioni in grado di dire la loro all’interno del proprio girone di Prima Categoria. Si vede che JCP e Catelnovetto si muovono su uno spartito imparato a memoria. Due minuti e i padroni di casa sfiorano il vantaggio. Apertura di Moscato per Vergnasco e destro ad effetto che esalta la reattività del portiere avversario: corner. Al quinto El Atlassi su punizione pennella per Moscato che di testa colpisce bene ma con traiettoria centrale. Al 16’ il Castelnovetto si affaccia in area giallo-rosso-blu: controllo e destro in diagonale che sfiora il palo. E’ il preludio al gol del vantaggio. La JCP perde palla sulla tre quarti ed innesca una ripartenza che il Castelnovetto capitalizza con un destro da 20 metri che spedisce la sfera nel sette: 0-1. La Junior si allunga a centrocampo e in fin dei conti ci sta perché la mediana è inedita e ci sono ragazzi che fin qui hanno messo pochi minuti nelle gambe. Bianco è generoso sulla destra, così come Vergnasco che indietreggia per dare una mano. La coppia Temporin-Roccia sul settore di sinistra è un moto perpetuo, ma tutto questo non sempre è accompagnato da precisione e lucidità. Con il trascorrere dei minuti anche questo difetto verrà limato e la JCP tornerà ad un assetto più ordinato e concreto. Pressing, velocità e tiro da fuori e la prima scossa la da Pallavidino al 31’ con un filtrante al bacio per Vergnasco. Botta sul primo palo deviata in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina il Castenovetto parte in contropiede e ci vuole un super intervento di Ormelese per evitare il raddoppio. Al 36’ Vergnasco conquista una punizione dal vertice destro dell’area di rigore. La trasformazione di El Atlassi è un capolavoro di balistica e lascia impietrito il portiere ospite: 1-1. La Junior concede qualcosa dal punto di vista dell’attenzione e al minuto 40 il Castelnovetto ringrazia. Traversone dalla linea di fondo e conclusione in completa solitudine per il secondo gol pavese: 1-2. I padroni di casa non meritano di andare al riposo in svantaggio ed aumentano ancora il proprio ritmo. Sono 5 minuti di fuoco. Volpato (42’) in area piccola ha sul destro il pallone buono. La conclusione è eccellente ma la deviazione a mano aperta del numero uno ospite è superlativa: angolo. Dalla bandierina Moscato manda la sfera di poco sopra alla traversa e al 45’ il contropiede imbastito da Pallavidino è letale per i lombardi. Assist perfetto per Vergnasco che scarica in rete la sfera del 2-2. Ad inizio ripresa Gian Luca Giuseppin rileva El Atlassi e Favarin sostituisce Ormelese. Al quinto Temporin salva tutto con una deviazione pazzesca in calcio d’angolo. Ancora cambi al minuto sei. Finisce la partita di Roccia, Vergnasco, Pallavidino e Dondi. In campo Patrucco ed il trio under 19 formato da Barone, Gabriele Giuseppin e Souidi. Al 14’ la difesa ospite commette un errore madornale. Retropassaggio corto verso il portiere e Siragusa si infila freddando il numero uno avversario in uscita: 3-2. La Junior potrebbe chiudere il match a doppia mandata al 17’. Fallo in area su Moscato ed è lo stesso numero 11 a tentare la trasformazione dal dischetto del rigore. Botta forte e centrale, ribattuta di piede dall’ex portiere della Biellese. La più antica delle leggi non scritte del calcio sembra materializzarsi al 21’, ma da pochi passi ed a porta vuota, la conclusione bianco-blu si perde a lato. L’ultima sortita offensiva della JCP giunge al 24’. Moscato, velo intelligente di Souidi a smarcare l’accorrente Temporin; destro a giro respinto miracolosamente dall’estremo difensore. Sulla ribattuta, Roccia calcia di poco a lato. Il Castelnovetto non ci sta. Sono 10 minuti che la difesa di casa vive in apnea. Al 36’ azione fotocopia del primo gol. Questa volta il tiro dopo la palla persa in uscita, è deviato da Barone in calcio d’angolo. Favarin devia in corner al 37’ e blocca in due tempi (39’) un tentativo da non più di 10 metri. Al 42’ il punto del 3-3 sembra fatto, ma Fabio Favarin in una sorta di duello ravvicinato in stile western, ha la meglio con un intervento di pugno. Altro che amichevole! Le due squadre si sono affrontate a viso aperto in un clima di grande correttezza. Hanno messo in mostra le loro qualità ed un gioco fluido e a tratti spettacolare. Nelle file dei padroni di casa tutti meritano un plauso, ma questa volta una menzione in più è giusto assegnarla al dinamismo di Roccia, ai riflessi di Favarin, al fiuto del gol di Siragusa ed al grande cuore di Temporin. Inaugurata alla grande la nuova divisa sponsorizzata dal Circus di Casale Monferrato.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook