Acqui Terme, Attualità

Dalla Liguria alla Sicilia il Brachetto d’Acqui Docg ripercorre la spedizione dei Mille

Dalla Liguria alla Sicilia, il Brachetto d’Acqui Docg ha ripercorso i grandi passaggi della spedizione dei Mille, uno degli episodi cruciali del Risorgimento italiano. 

L’Associazione dei Comuni del Brachetto d’Acqui, infatti, ha sponsorizzato con diverse bottiglie, t-shirt e cappellini con la vignetta esclusiva di Roberto Gianotti, il raid “160° Unità d’Italia – Venezia 1600” dell’associazione Sea Adventure, che ha realizzato questa iniziativa per i la ricorrenza dei 1600 anni della nascita di Venezia che si vanno ad aggiungere al 160° anniversario dell’Unità d’Italia. 

Il Brachetto d’Acqui Docg è stato uno dei protagonisti dell’avventura, iniziata con un gommone Honda 4XC H9 in località Quarto (GE), dove 160 anni fa avvenne la partenza dei Mille di Garibaldi imbarcati a bordo di due piroscafi, il Piemonte e il Lombardo. Dopo aver raggiunto Marsala, meta dello sbarco dei Mille, il percorso è proseguito costeggiando il lato nord della Sicilia facendo tappa a Villa San Giovanni fino a raggiungere Crotone per poi proseguire verso Valona (Albania). La navigazione è poi proseguita verso Trieste e si è conclusa a Venezia. Ogni tappa è stata un vero e proprio incontro, per tutti gli amatori dei gommoni, con i sapori del Monferrato.

L’Associazione dei Comuni del Brachetto d’Acqui ringrazia Lizea S.a.s., Non Solo Stampa, Roberto Giannotti e Giovanni Bracco, che hanno permesso la realizzazione di questa attività di promozione.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook