Sport, Volley

Cuneo Granda Volley e Bosca avanti insieme controcorrente

Per il quarto anno consecutivo la storica casa spumantiera di Canelli sarà il main sponsor del sodalizio cuneese

Cartellone: «Grande soddisfazione per un rapporto che vive di sfide continue»

Cuneo Granda Volley e Bosca si sono scelte ancora una volta, la quarta consecutiva: anche nella stagione 2021/2022 la casa spumantiera di Canelli sarà il main sponsor del sodalizio cuneese, che si presenta ai nastri di partenza del suo quarto campionato nella massima serie con rinnovate ambizioni. Ci sono soddisfazione e orgoglio nella società di via Bassignano per il proseguimento di un rapporto che definire partnership è riduttivo: nel corso degli anni Bosca ha infatti dimostrato un sostegno per le gatte che si iscrive nella categoria del tifo vero e proprio.

LA STORIA CONTINUA Se la prima stagione è stata di scoperta reciproca e continua e la seconda e la terza di grandi gioie e momenti difficili per la lontananza forzata causa pandemia, la quarta stagione della serie Cuneo Granda Volley ft. Bosca potrebbe intitolarsi ‘Insieme controcorrente’. Sì, perché ‘Bollicine controcorrente dal 1831’, il nuovo payoff di Bosca lanciato in occasione del 190° anniversario della casa spumantiera, si sposa perfettamente con la strategia di Cuneo Granda Volley, che passo dopo passo, senza seguire la strada più battuta, punta a raggiungere l’eccellenza nel campionato più competitivo nel mondo e l’approdo sul palcoscenico europeo. Sono numerosi i punti di contatto tra le due realtà, abituate a pensare fuori dagli schemi e a rimodularsi senza sosta per essere sempre sul pezzo. L’importante anniversario ha portato un’ulteriore ventata di freschezza e novità in casa Bosca e di riflesso in casa biancorossa: sulle divise da gioco che verranno presentate a ridosso dell’inizio del campionato nelle Cattedrali Sotterranee Bosca di Canelli – Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco – e sul taraflex del palazzetto dello sport di San Rocco Castagnaretta campeggerà infatti il nuovo logo di Bosca, concepito con l’obiettivo di rinnovare l’identità e allo stesso tempo mantenere un legame chiaro con le caratteristiche distintive del brand storico. Inoltre, è stata sviluppata una particolare lavorazione alla lettera “O” che ora viene rappresentata come elemento geometrico aperto, concettualmente riconducibile al concetto di ‘uncorking’: stappare la maestria italiana per portare l’entusiasmo delle bollicine a tutti.

JOSÉ CARTELLONE, PRESIDENTE CUNEO GRANDA VOLLEY «Trovare un main sponsor che sia anche il tuo primo tifoso è un qualcosa di eccezionale: ecco perché il rinnovo dell’accordo con Bosca è fonte di grande gioia. Siamo due realtà dinamiche e amanti delle sfide e avere un partner con cui condividere obiettivi e traguardi è il massimo a cui aspirare. Continueremo a portare con orgoglio il marchio Bosca nei palazzetti italiani e ci auguriamo di riuscire a conseguire i risultati che ci siamo prefissati dentro e fuori dal campo»

POLINA BOSCA, CMO BOSCA «Il 2021 per noi è un anno cruciale. Stiamo celebrando il 190esimo anniversario presentandoci al mercato con una nuova identità visiva, una rinnovata strategia di comunicazione ed il lancio di una linea di spumanti dedicata ai canali Ho.Re.Ca ed online. In questo anno così importante, abbiamo scelto di rinnovare la partnership con la Cuneo Granda Volley per continuare a vivere quelle vibrazioni positive che solo lo sport sa dare. Siamo fortemente legati al territorio e ci dà orgoglio sostenere una delle più importanti realtà sportive della regione come la Cuneo Granda Volley»

Bosca. Bollicine controcorrente dal 1831
Fondata a Canelli nel 1831 da Pietro Bosca, la storica casa spumantiera è una realtà familiare giunta alla sesta generazione con Pia, Gigi e Polina Bosca. L’azienda è nota in Italia e nel mondo, grazie alla presenza in 40 Paesi e per l’attitudine all’innovazione e la costante ricerca di nuovi prodotti. Tale propensione ha portato ad affiancare all’offerta tradizionale di spumanti, vini e aperitivi diverse proposte innovative no alcol e low alcol. Le cantine Bosca, site nel centro di Canelli, fanno parte delle Cattedrali Sotterranee di Canelli dichiarate dall’UNESCO, nel 2014, Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 50° sito italiano intitolato “I paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe, Roero e Monferrato”. La produzione di decine di milioni di bottiglie è suddivisa nei 2 stabilimenti produttivi siti a Costigliole D’Asti in Italia e a Kaunas in Lituania.

www.bosca.it – FB @cantine.bosca – IG boscaspumanti – LINKEDIN Bosca SpA.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

dynamore-centro-nuoto-casale-monferrato-12-ore-2021

Seguici su instagram!

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook