Attualità, Valenza

Valenza – Verso la costituzione del DUC: tavolo di lavoro con i partner

Entro il 13 novembre la firma del protocollo d’intesa per la formalizzazione del Distretto Urbano del Commercio della cittadina orafa

Si è svolto Venerdì mattina, 24 settembre, il tavolo di lavoro con i partner del Distretto Urbano del Commercio (DUC) di Valenza: oltre ai soggetti promotori che sono il Comune di Valenza e la Confcommercio provinciale, sono infatti stati coinvolti la Camera di Commercio Alessandria-Asti, la Fondazione Slala, CNA Valenza, il Consorzio Marchio di Valenza, l’Associazione L’Oro del Po e del Monferrato, il Golf La Serra e le aziende Plus Valenza, Bulgari Gioielli, Damiani, Alex Ball, Pasquale Bruni, Ivierre Industria Valenza Raffinazioni, Raselli Franco.

Procedono dunque a passo spedito le azioni della prima fase di lavoro che vedono il prossimo appuntamento lunedì 27 settembre alle 14 con l’incontro on line fissato con i commercianti per la condivisione ed il confronto sull’iniziativa e che porteranno alla firma del protocollo d’intesa e quindi alla costituzione formale del distretto entro il 13 novembre.

Ricordiamo che il progetto del Distretto Urbano del Commercio di Valenza è stato ammesso ad un finanziamento da parte della Regione Piemonte nell’ambito del bando aperto per finanziare i migliori progetti dei diversi comuni piemontesi guadagno la ventesima posizione su 76 domande.

I distretti urbani del commercio sono realtà che in altri territori esistono e lavorano da anni (ad esempio la Lombardia li ha istituiti nel 2007 e ha oggi 126 distretti attivi) e nascono con l’obiettivo di programmare, riqualificare e rigenerare il tessuto urbano, commerciale, sociale e culturale della zona interessata.

Il Duc di Valenza individua una porzione di territorio (Addensamento storico rilevante A1 e Addensamento Urbano A3) che include 249 esercizi di vicinato, ovvero il 77,32% sul totale delle attività di vicinato del territorio comunale, suddivisi in 38 esercizi di vicinato alimentari, 184 esercizi di vicinato non alimentari e 27 esercizi di vicinato misti

La costituzione del DUC è il punto di partenza per progettare e realizzare le azioni che, di concerto con tutti i partner, saranno necessarie per la qualificazione dei luoghi del commercio, in particolare Corso Garibaldi, via Po, piazza XXXI Martiri, per la rigenerazione urbana e l’incremento dell’attrattività del distretto, con particolare riferimento ai Giardini di via Camurati e a piazza Don Minzoni.

Di pari importanza alla riqualificazione del tessuto commerciale e alla rigenerazione urbana, vi è l’attività di comunicazione per il marketing territoriale e le azioni di informazione e formazione in ambito digitale di tutti gli attori coinvolti, sempre da realizzare dopo la costituzione formale del distretto.

Hanno partecipato all’incontro il Sindaco Maurizio Oddone, il Vice Sindaco Luca Rossi, l’Assessore al Commercio e al Turismo Alessia Zaio, il Manager di Distretto Maurizio Fasciolo, il Direttore Generale della Confcommercio Provinciale Alice Pedrazzi, gli architetti Corrado Rinaudo e Sergio Balbi, che hanno curato la progettazione, i rappresentanti dei seguenti partner coinvolti: CNA Valenza, il Consorzio Marchio di Valenza, il Golf La Serra, Alex Ball, Bulgari Gioielli, Ivierre Industria Valenza Raffinazioni, Raselli Franco e l’azienda Coppo Gioielli, che ha manifestato interesse per l’iniziativa.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

dynamore-centro-nuoto-casale-monferrato-12-ore-2021

Seguici su instagram!

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook