Attualità

A Castello di Annone nasce “Le Rondini”, nuovo gruppo-appartamento per adulti diversamente abili

Gestito dalla Cooperativa Nuovi Orizzonti verrà presentato sabato 2 ottobre

L’autunno è ormai nell’aria eppure c’è un luogo, nell’astigiano, dove le rondini stanno per spiccare il volo come se fosse primavera. Sabato 2 ottobre a Castello di Annone verrà infatti presentato il nuovo gruppo-appartamento per persone diversamente abili dedicato a cittadini adulti pronti per affrontare un’esperienza di vita condivisa.Il nucleo porta il nome di “Le Rondini” perché i suoi abitanti, proprio come il noto volatile che annuncia la stagione della rinascita, saranno aiutati ad affrontare, facendo leva sulle proprie capacità, un progetto di maggiore autonomia con il riferimento sicuro e costante delle pareti di una vera e propria casa. Spiccare il volo valorizzando le proprie capacità, sicuri di poter avere sempre un “nido” protettivo. A questa filosofia si ispira la denominazione di questo nuovo nucleo nel quale potranno essere ospitati cinque adulti interessati da disabilità, ma con potenzialità da coltivare per accrescere le proprie capacità, alleviando così le difficoltà di diverse famiglie che, per molte ragioni, faticano a seguire i loro cari e andando a compensare una crescente necessità.
Il gruppo-appartamento sorgerà a Castello di Annone in via Roma 69, nei locali di proprietà comunale oggetto di precedente presentazione a cura del Co.Ge.Sa. in data 30 settembre 2020. Il nucleo abitativo comprende un ampio soggiorno, un locale per le attività diurne, la lavanderia, la camera per l’operatore e quattro camere con relativi servizi igienici per gli ospiti stessi. Al piano terreno sorgono già ambienti che erogano servizi sanitari dell’Asl At. Un contesto a misura d’uomo tipico del borgo astigiano con il vantaggio di una presenza di servizi e collegamenti importanti per il nucleo in fase di creazione come le linee ferroviarie e di bus che collegano Asti ad Alessandria e i comodi servizi dell’Asl. È il Co.Ge.Sa.,Consorzio di Gestione dei Servizi Assistenziali nel territorio Nord-Astigiano ad aver promosso e realizzato il progetto con il contributo della Regione Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, nell’ambito del più ampio “Progetto pilota per il territorio astigiano in campo sociale”.
Gli ospiti svilupperanno un progetto di vita stabile all’interno della struttura affiancati e guidati dagli educatori e con interventi appositi in fase di studio. Il gruppo di lavoro sarà formato da educatori e oss e verrà affiancato da esperti della salute e professionisti in ambito psicologico, oltre a figure individuate per la realizzazione dei programmi annuali che verranno via via previsti.
Un progetto – spiega Barbara Botto, direttrice di Nuovi Orizzonti – ideato e messo a punto totalmente nel difficile periodo della pandemia nel quale crediamo fortemente per poter andare a coprire un bisogno crescente sul territorio, soprattutto in famiglie che manifestano, per varie ragioni, difficoltà. Sarà un servizio che lavorerà in forte sinergia con il territorio e si integrerà con il percorso di vita e verrà condiviso con le stesse famiglie proprio per assicurare il maggior beneficio agli ospiti.
Per il gruppo-appartamento “Le Rondini”, accompagnato nel suo battesimo dall’illustrazione ad opera dell’artista astigiano Gino Vercelli (per tradurre visivamente gli obiettivi del progetto), la presentazione è appunto fissata per sabato 2 ottobre dalle ore 10 presso il Salone Comunale LungoTanaro di Castello di Annone: dopo il saluto della presidente di Nuovi Orizzonti Ada Bruna Morando si susseguiranno, fra i vari, gli interventi del presidente del Co.Ge.Sa. Davide Migliasso, del sindaco di Castello di Annone Silvia Ferraris e la presentazione del servizio a cura del direttore di Nuovi Orizzonti Barbara Botto.I presenti assisteranno quindi al taglio del nastro, prendendo poi parte alla benedizione, alla visita della struttura e al brindisi inaugurale.
L’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anticovid: di conseguenza, allo scopo di rispettare la capienza massima consentita, la presentazione sarà ad invito e verrà richiesta l’esibizione del green pass.Il nuovo nucleo andrà ad affiancarsi all’attività condotta da Nuovi Orizzonti sul territorio: la Cooperativa gestisce infatti nella frazione astigiana di Variglie la Residenza “Il Borgo” che presenta 10 posti per ospiti diversamente abili e due disponibili per la pronta accoglienza. Al suo fianco è nato due anni fa il Centro diurno “La Casa delle Abilità” che può ospitare 10 persone coinvolte nella realizzazione di progetti di stimolo alle loro capacità. Infine Nuovi Orizzonti gestisce anche servizi domiciliari a favore delle famiglie al cui interno si trovano persone diversamente abili. 

Per informazioni o per richiedere l’invito è possibile scrivere alla e-mail nuoviorizzontiasti@libero.it.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook