Acqui Terme, Cultura

Acqui Terme – La partecipazione alle Giornate Europee del Patrimonio 2021 e l’avvio del 50° anniversario del Civico Museo Archeologico

Da venerdì 24 a Domenica 26 Settembre il Civico Museo Archeologico di Acqui Terme si prepara a vivere un intenso weekend di eventi, con le Giornate Europee del Patrimonio 2021 e l’inizio delle celebrazioni ufficiali per il 50° anniversario del Civico Museo Archeologico. 

Le GEP 2021, che avranno come tema “Patrimonio: tutti inclusi!”, saranno l’occasione per presentare un nuovo progetto del Museo volto alla massima inclusività: un percorso esperienziale tattile rivolto in modo particolare ai visitatori non vedenti e ipovedenti, ma fruibile anche dagli altri visitatori, che vedrà la presenza in sala di riproduzioni tridimensionali di alcuni dei reperti archeologici esposti nelle vetrine del Museo. Queste riproduzioni, ottenute tramite rilievo tridimensionali con apparato laser a scansione, e conseguentemente riprodotti in PLA con stampante tridimensionale, permetteranno ai visitatori con deficit visivo di entrare in contatto tattile con utensili, armi, ornamenti, oggetti per la cura personale e vasellame impugnati e indossati da uomini e donne che hanno abitato il nostro territorio nell’antichità. Alle riproduzioni tridimensionali sarà legato un sistema di file audio, attivabili tramite QR code, che illustreranno gli oggetti riprodotti e “toccabili” illustrandone le caratteristiche e la funzione, in modo da guidare l’interpretazione tattile, e naturalmente anche l’interpretazione di tutti i visitatori. 

L’insieme esperienziale tattile/uditivo rimarrà infatti anche a disposizione di tutti gli altri utenti del Museo, che possono fruire di un ampliamento della realtà di visita che amplifica la comprensione della realtà quotidiana del mondo antico; la possibilità d’impugnare e maneggiare utensili del vivere quotidiano quali una coppa, un rasoio, uno strigile, seppure in ricostruzione, permetterà una più immediata comprensione e immedesimazione nella vita di migliaia di anni fa, oltre a rendere possibile per i visitatori non vedenti la comprensione della forma dell’oggetto esposto e comprenderne così l’uso e le caratteristiche. 

Questo nuova esperienza di visita vedrà un primo momento ufficiale di presentazione nella mattinata di venerdì 24, e avrà quale testimonial una celebre ambasciatrice delle problematiche e delle iniziative legate al mondo del deficit visivo, Annalisa Minetti (cantautrice, donna di spettacolo, atleta paralimpica) che incontrerà presso il Museo gli studenti delle scuole superiori acquesi per un confronto/lezione su questi temi. 

Il nuovo percorso tattile vedrà poi l’inaugurazione alla fruizione da parte del pubblico nella giornata di domenica 26,  in una giornata dedicata all’espansione delle esperienze di visita, tattili, olfattive, uditive, per andare oltre la visita compiuta con il solo sguardo; sarà presente per l’occasione un banco di didattica storico/archeologica rievocativa, incentrato anche su questo tipo di esperienze e  che ci riporterà al tempo dei Ligures Statielli, le genti che abitavano il nostro territorio prima della romanizzazione. 

La giornata di Sabato 24 sarà invece incentrata sull’avvio delle celebrazioni per il 50° anniversario del Civico Museo Archeologico, che ricorre proprio in queste settimane; dalle 16.30 presso il giardino del Castello si parlerà di “50 anni di Museo Archeologico-500 anni di Archeologia-5000 anni di Storia” con il Conservatore Museale Germano Leporati, per ripercorre la nascita e la storia del nostro museo e presentare il programma di un anno di celebrazioni (che si estenderanno fino all’autunno 2022) e le prospettive di ricerca e di sviluppo per il futuro. Per festeggiare al meglio con tutti i cittadini e gli amici del Museo, l’ingresso sarà gratuito per tutti nelle giornate di sabato e domenica; inoltre nella giornata di sabato il Museo effettuerà una speciale apertura serale, fino alle ore 23, con visite guidate che avranno inizio dalle 18, mentre nella giornata di domenica le visite guidate partiranno dalle ore 16.30. 

Per dare inizio ai festeggiamenti nel modo migliore la giornata di sabato 24 il Museo avrà inoltre un ospite speciale, il disegnatore e vignettista Roberto Giannotti, che dalle ore 18 sarà presente presso il Castello per realizzare per tutti i visitatori simpatiche vignette a tema archeologico quale “regalo di compleanno” da parte del Museo. La presenza di un vignettista, oltre a proporre tematiche legate all’antichità e alla storia con un linguaggio più leggero e godibile, “per tutti”, sarà inoltre un modo per aprire l’orizzonte del Museo, sempre con l’obbiettivo dell’inclusività, anche a persone che per differenza d’interessi o di contesto culturale non ne sono abitualmente tra i frequentatori; sarà anche un modo per lasciare a tutti un ricordo che testimoni l’inizio dei festeggiamenti, che come detto si concluderanno nel 2022 con un parziale riallestimento delle sale del Museo e renderà possibile ammirare molti meravigliosi reperti attualmente custoditi nei Depositi Museali. 

Nei prossimi giorni, infine, faranno la loro comparsa per le vie della città una serie di totem con fotografie evocative di alcuni dei reperti più significativi ospitati nelle sale del Museo. La campagna pubblicitaria, nata anch’essa in occasione dell’anniversario del Museo, è stata studiata per rendere “vivi” i reperti, suggerendone l’uso e la funzione originaria accostandoli a elementi cromatici organici, “vitali”, per ricordare a tutti che quelli che ora sono reperti archeologici, sono stati nel passato oggetti e utensili di uso quotidiano, impiegati giornalmente dagli acquesi di duemila anni fa  (e che quindi il Museo, di cui festeggiamo il compleanno, non è affatto un deposito di oggetti morti, ma è anch’esso un organismo “vivo”). 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook