Acqui Terme, Cultura

Acqui Terme – Il Comune partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio. Annalisa Minetti Testimonial d’eccezione

Il Comune di Acqui Terme si appresta a partecipare, anche quest’anno, alle Giornate Europee del Patrimonio, in programma per i giorni 24, 25 e 26 settembre 2021, che avranno come tema principale l’inclusività nella fruizione del patrimonio culturale, al fine di rendere possibile l’accesso e la comprensione del patrimonio, con la maggior partecipazione possibile di tutte le categorie di cittadini, in modo particolare le categorie più deboli o fisicamente svantaggiate o coloro che abitualmente sono esclusi dall’offerta culturale per età, differenze sociali, culturali o di interessi.

A tal fine si porterà a compimento un progetto di fruizione del patrimonio archeologico del Civico Museo attraverso la realizzazione di una serie di repliche tridimensionali dei reperti più significativi del Museo, realizzati attraverso un processo di scansione 3d e stampa tridimensionale in materiali plastici (PLA, Acido Polilattico), per la fruizione di un’esperienza sensoriale tattile, indirizzata in modo specifico a non vedenti e ipovedenti, ma disponibile anche per tutti i visitatori, che consenta di apprezzare la forma dei reperti ed agevolare la comprensione degli stessi e del loro uso.

Con lo scopo di sensibilizzare le fasce più giovani al tema affrontato dalle Giornate Europee del patrimonio, all’interno del programma, l’Amministrazione Comunale ha voluto inserire un momento dedicato alle scuole, nella mattinata di venerdì 24 settembre, in modo da approfondire queste tematiche con la presenza di una testimonial in rappresentanza della categoria degli ipovedenti, Annalisa Minetti. L’Artista, che incontrerà una rappresentanza di studenti degli Istituti Superiori cittadini presso il Bird Garden del Castello dei Paleologi, approfondirà la propria esperienza di vita, dimostrando come il concetto di competizione abbia caratterizzato il suo percorso e sia stato presente in tutto ciò che ha realizzato. In particolare, attraverso lo sport e il gioco, Annalisa Minetti dimostrerà come si può insegnare ai ragazzi a riconoscere le proprie abilità, farli crescere e conoscere se stessi. Lo sport, sostiene Annalisa, è inclusione attraverso la competizione. Stimolare la curiosità dei ragazzi a visitare un museo è un aspetto che Annalisa Minetti trova particolarmente interessante nel progetto delle Giornate Europee del Patrimonio: la barriera reale è mentale prima che architettonica e stimolare la curiosità di un giovane significa abbattere le barriere mentali.

Il programma delle Giornate Europee del Patrimonio sarà arricchito da una serie di altri eventi che ricadranno all’interno dell’obiettivo di ampliare la platea di fruitori del Museo e l’inclusività, tra cui una serie di visite rivolte alle sezioni UCI ed altre associazioni promotrici di interessi di persone con disabilità e l’offerta di esperienze sensoriali tattili ed olfattive legate al mondo dell’archeologia e del nostro passato.

Le Giornate Europee del Patrimonio 2021 saranno inoltre occasione di inizio delle celebrazioni per il 50 anniversario di apertura ufficiale del Civico Museo Archeologico (1971) che cade proprio in quelle settimane; ci sarà quindi la possibilità di presentare ufficialmente il programma di lavoro e di riallestimento del Museo che andrà a compimento nel corso del prossimo anno, nonché i progetti per il futuro del Museo e sullo sviluppo della ricerca archeologica cittadina, oltre ad illustrarne la nascita e la storia. Si prevede quindi un momento di conferenza anche a più voci che illustri le diverse tematiche proposte in questi giorni di promozione del patrimonio culturale che avrà luogo sabato 25 settembre alle ore 16,30 presso il Civico Museo Archeologico. A seguire, nella stessa giornata, a partire dalle ore 18,00 Roberto Giannotti, disegnatore e fumettista, sarà presente al Museo per avvicinare ragazzi ed appassionati un secondo orizzonte di inclusività, rivolto alla platea di pubblico abitualmente esclusa dall’offerta culturale del Museo per estraneità di interessi tramite la capacità di comunicazione visiva ed istantanea della vignetta.

Domenica 26 settembre, a partire dalle ore 16,00 verrà inaugurato il percorso tattile, con la presenza di una didattica archeologica rievocativa incentrata sull’esperienza sensoriale, rivolta alle categorie più svantaggiate, ma anche a tutti i visitatori.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

dynamore-centro-nuoto-casale-monferrato-12-ore-2021

Seguici su instagram!

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook