Casale Monferrato, Scuola

Istituto Leardi – Il saluto del “Liceo Artistico Angelo Morbelli” al Maestro Arturo Di Modica

Il commiato allo scultore del “Toro di Wall Street”, simbolo della finanza a New York

La didattica laboratoriale offerta agli alunni del Liceo artistico “Angelo Morbelli” ha voluto rendere omaggio al maestro Arturo Di Modica, scultore di fama internazionale scomparso nella sua città natale, Vittoria (Ragusa), lo scorso 19 febbraio.

«Le attività degli alunni sono state un sentito saluto, che va da una parte all’altra dell’Italia – spiega il prof. Gennaro Belfiore, docente di Discipline plastiche e scultoree. – Approfondendo le tecniche della modellazione, della scultura e dell’installazione, con la preziosa collaborazione del restauratore e scultore Giovanni Saldì, gli studenti hanno avuto l’opportunità di scoprire l’estro di un grande artista, siciliano di nascita ma artisticamente cresciuto negli Stati Uniti»

Di Modica è infatti salito alla ribalta per una delle opere più visitate di New York, il “Charging Bull”, più noto come il “Toro di Wall Street”: si tratta di un’imponente scultura in bronzo, dal peso di oltre tre tonnellate e dal costo di oltre 350.000 dollari, realizzata nel 1989 dall’artista con l’intento di lanciare un messaggio di forza e di speranza per il popolo americano, che ancora stava vivendo le terribili conseguenze del crack finanziario del 1987. Il “Toro di Wall Street” diventò quindi il simbolo del dinamismo economico-finanziario e una delle attrazioni turistiche più apprezzate dai visitatori. 

«La rocambolesca storia della sua installazione ha fatto entrare nella leggenda l’artista siciliano – racconta il prof. Belfiore ai suoi studenti –: si è trattata una provocazione artistica, del tutto non autorizzata dalle autorità. Come ha raccontato lo stesso Di Modica in una delle sue ultime interviste a La Repubblica, nella notte del 16 dicembre 1989 il blitz fu studiato nei minimi dettagli: “Cinque minuti. L’operazione non doveva durare di più. Altrimenti avremmo rischiato grosso. Dopo un paio di sopralluoghi avevo scoperto che di notte la ronda della polizia passava davanti a Wall Street ogni 7-8 minuti. Dunque, per scaricare la “bestia” senza farci arrestare dovevamo impiegarci di meno”. Nonostante alcuni intoppi e le accese proteste del direttore della Borsa, da oltre 32 anni il “Toro” si trova a Bowling Park. Il resto è storia». 

La didattica, con gli interventi di Saldì, vuole trasferire agli allievi una conoscenza attenta e concreta, non meramente scolastica e libresca: così è possibile offrire agli studenti di oggi mezzi, strumenti e competenze che gli consentano di essere artisti consapevoli del domani, sperimentatori con la voglia di osare, proprio così come ci ha insegnato il maestro Arturo Di Modica che vogliamo salutare e ringraziare per tutta la bellezza che ci ha lasciato.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook