Sport, Volley

Volley – Allenamento congiunto: il riscatto dell’Euromac Mix contro Alba

Euromac Mix-L’Alba Volley-3-1 
(25-20 / 24-26 / 25-22 / 25-11) 

Euromac Mix: Del Nero (K) 2, Olivero 22, Belotti 12, Pastore 15, Furegato 17, Barco, Serone 2, Patrucco, De Simone 1, Angeleri (L) 3. All: Ercole-Montagnini. 

L’Alba Volley: Venco 2, Dalmaso 16, Sciolla 2, Alessandria 8, Cortellazzo 2, Vigolungo 10, Barbero, Putzulu 7, Petroi, Reboli, Castellano, Bergesio, Morra (L), Paracchini (L). All: Salomoni-Ghibaudi. 

Servizi vincenti: Junior 8, Alba 7. 
Errori al servizio: Junior 10, Alba 4. 
Punti a muro: Junior 9, Alba 4. 

L’allenamento congiunto tra Euromac Mix e Alba Volley, ha dato a coach Ercole molte delle risposte che cercava. Nonostante le pesanti assenze, le rossoblu di casa hanno sciorinato una gran bella prestazione. Dell’Oste non ancora disponibile, recuperata Beatrice Barco, ma perse per infortunio Fracchia e Deambrogio, ovvero due centrali su tre. Vittoria Belotti ha così dovuto sobbarcarsi una dose notevole di straordinari, agendo come C1 e come C2. Il resto della formazione di partenza era il seguente: Del Nero, Olivero, Pastore, Furegato ed Angeleri. Anche l’ex Alberto Salomoni ha dovuto rinunciare ad un centrale. La capitana Matilde Barroero è rimasta ad Alba per via di una condizione fisica non al top.

Nelle file delle ospiti (B2 girone A) le giocatrici di spicco sono senza dubbio la giovanissima palleggiatrice Venco, l’opposta Dalmaso, la centrale Sciolla ed il libero Morra (ex Chieri). La punta di diamante dell’Alba Volley è Sara Cortellazzo, mano pesantissima con un passato in B1. La fast di Belotti fissa il punteggio sul 5-1 in avvio di primo set e certifica l’ottimo approccio delle juniorine. Alba rientra parzialmente (7-5) con un ace di Dalmaso, ma la diagonale di Olivero è precisa e rimette tre lunghezze di margine tra padrone di casa ed ospiti: 8-5. Del Nero gioca una “super” per Furegato e Martina colpisce con una parallela di potenza e precisione (10-6). Time-out per coach Salomoni e nuovo break favorevole alle albesi (14-12) grazie ad un efficace muro di Dalmaso. E’ il primo punto del match ad arrivare con questo fondamentale. Attacco da seconda linea di Furegato ed il conseguente 15-12 mette l’accento su qualcosa che a fine gara risulterà una certezza.

Tutti gli scambi prolungati finiscono nelle casse dell’Euromac Mix. Tutti tranne uno, l’ultimo, oramai insignificante ai fini del risultato. La Junior va a bersaglio con il muro (Furegato) per il 18-12 che a tutti gli effetti è il break decisivo. De Simone in campo sul 19-13 e time-out rossoblu sul 22-18 per mettere fine all’unico momento di difficoltà della serata del PalaFerraris (1-5). Furegato sblocca la situazione (23-18) e Del Nero chiude il set murando a una mano la conclusione di Dalmaso: 25-20. E’ stata una frazione quasi perfetta. L’Euromac Mix ha sofferto solo in ricezione, ma coach Ercole ha le idee chiare in merito: “E’ vero, soprattutto in avvio di partita siamo destinati a subire qualcosa sulla battuta avversaria. Soprattutto se gli avversari (come ad esempio Alba) battono bene, con precisione. Tuttavia la squadra ha reagito azione su azione, ha costruito e si è mossa come previsto in allenamento ed ha mostrato il suo volto migliore: quello di un gruppo che ha voglia di stupire e di migliorarsi. Sapevo che rispetto all’allenamento con Lasalliano ci sarebbero stati dei progressi. Non credevo così eclatanti, tenuto conto dell’assenza di due centrali su tre. Il gruppo merita solo elogi dopo una prestazione così”. La seconda frazione si apre in equilibrio (3-3), ma viene condizionata da una superba accelerazione impressa dalle ragazze di Alba. Cinque a zero di parziale, con la Junior che va a bersaglio con un primo tempo di Belotti: 4-8.

L’Euromac Mix inizia una lenta rimonta, stoppata i più di un’occasione da due errori consecutivi in attacco. E’ il set dove le rossoblu concedono di più, ma è anche quello dove si vede la voglia di non mollare mai. Due punti di Belotti (9-10) e time-out per coach Salomoni. Un altro paio di errori di misura in attacco consentono all’Alba Volley di staccarsi nel punteggio: 11-17. Entra Serone in battuta ed è un ingresso positivo. Il piazzato di Furegato vale il 19-22 e questa volta è Alba a regalare due punti di fila: 22-23. Ace di Olivero e pareggio a quota 23. Furegato annulla un set-point, poi l’Euromac Mix ha l’occasione per passare in vantaggio, ma se la lascia portare via da una Dalmaso scatenata. Muro vincente e 24-26 per le ospiti. La terza frazione è la più equilibrata. Tre punti di Olivero per il 4-4 che fa da preambolo al time-out di coach Ercole sul 5-7. Arriva sul 6-8 il primo errore dai nove metri delle albesi e il pareggio a quota 13 è frutto di un attacco di Olivero corretto dal nastro. Si viaggia in equilibrio fino al 16-16, poi ci pensano Furegato, Belotti e Pastore. De Simone in campo sul 23-20 e la Junior conquista tre set-point consecutivi: 24-21. La fast di Dalmaso ne annulla uno, poi è Olivero a chiudere tutto con un bellissimo muro a uno: 25-22.

Nella quarta frazione Ercole e Salomoni rivoluzionano i rispettivi assetti. Nell’Euromac Mix De Simone sostituisce Angeleri e Serone rileva Furegato. Sul 20-8 Barco in campo al posto di Del Nero. E’ un set a senso unico, anche perché Alba crolla in maniera verticale, mentalmente e fisicamente. Ospiti sulle ginocchia e padrone di casa a vele spiegate. Tre muri in fila (due per Belotti e uno per Olivero) con la Junior avanti per 7-3. Furegato per Pastore sul 13-4, ma è Serone a colpire da posto quattro per ben due volte (100% in attacco). Il punto esclamativo lo mette Alice De Simone: ace del 25-11 e tutti sotto la doccia. Doveva essere l’allenamento congiunto del riscatto e così è stato. Quello mostrato contro l’Ascot Lasalliano era un volto troppo brutto per essere vero. Stasera, oltre ad una prestazione spumeggiante, occorre sottolineare come questa squadra non possa che migliorare con il recupero delle infortunate. 

Intervista a Vittoria De Simone

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook