Attualità

Acqui Terme – Nasce il Fondo di Comunità: uniti contro le fragilità sociali

COMUNICATO CONGIUNTO COMUNE DI ACQUI TERME – DIOCESI DI ACQUI TERME – ASCA

Uniti per contrastare le fragilità sociali. Nasce il Fondo di Comunità a sostegno di tutte le famiglie e le persone che versano in precarie condizioni socio economiche.

L’Amministrazione comunale, con il programma “Fondo di Comunità” nato con l’accordo tra ASCA e Diocesi di Acqui Terme, ha deciso di promuovere una raccolta fondi straordinaria per sostenere concretamente chi è in difficoltà. Le risorse che arriveranno dalle donazioni andranno a coprire le esigenze delle famiglie determinate dall’emergenza sanitaria.

Durante la prima ondata, la realizzazione e l’attivazione di raccolte fondi locali hanno ricevuto risorse destinate all’approvvigionamento di materiali per le strutture sanitarie e per le associazioni di volontariato in prima linea contro il Covid-19. Ora l’emergenza riguarda direttamente persone e famiglie in situazioni di disagio, e il Comune di Acqui Terme ha proposto alle realtà locali di lavorare nuovamente insieme su una serie di interventi volti a sostenere i cittadini. L’Amministrazione Comunale ha individuato nel Fondo ASCA e nel Fondo San Guido alleati cruciali, sia per le competenze che per l’esperienza da loro possedute.

«Questa iniziativa nasce per sostenere la collettività – dichiara il sindaco di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini – e fronteggiare le ricadute negative che l’emergenza sanitaria ha avuto sulla nostra quotidianità. Il Fondo di Comunità è un’iniziativa che si sviluppa su diversi livelli, rivolta a diverse fasce di popolazione, persone con fragilità sociali, famiglie con attività economiche in difficoltà. Chiediamo, a chi ne abbia possibilità, di unirsi a questa raccolta fondi straordinaria, per dimostrare quel senso di appartenenza alla comunità che ci contraddistingue. È con questo spirito di solidarietà che abbiamo realizzato la campagna: per rispondere ai bisogni più urgenti del territorio in questo momentoVoglio ringraziare l’ASCA, la Diocesi di Acqui Terme, le associazioni di categoria, i sindacati e tutti coloro che ci hanno aiutato a realizzare taleiniziativa».

«Prosegue – afferma Alessandro Vacca, presidente dell’ASCA e sindaco di Morbello – la forte collaborazione tra tutti i comuni che compongono l’ASCA, con capofila Acqui Terme, per affrontare questa crisi sanitaria, sociale ed economica. Saremo a disposizione per qualsiasi chiarimento ed esigenza. Esprimo la mia più profonda riconoscenza a tutti coloro che hanno reso possibile questa forma di sostegno e ringrazio soprattutto le persone che lavorano ogni giorno per l’Asca: loro sono il cuore e la forza della nostra associazione».

COME DONARE

Le modalità di donazione saranno due. Sarà possibile donare al Fondo San Guido, rivolto alle famiglie che possiedono un’attività commerciale, artigianale o imprenditoriale e che, a causa dell’emergenza sanitaria, hanno subito difficoltà. L’Iban del conto corrente dedicato presso Ubi Banca, sul quale fare le donazioni, è IT21B0311147940000000000113. Indicare come causale “Fondo San Guido acquese” e la città a cui si vuole destinare la donazione tra le seguenti (Acqui Terme, Alice Bel Colle, Bistagno, Cartosio, Cassine, Castelletto d’Erro, Castelnuovo Bormida, Cavatore, Denice, Grognardo, Malvicino, Maranzana, Melazzo, Merana, Mombaldone, Montechiaro d’Acqui, Morbello, Morsasco, Orsara Bormida, Pareto, Ponti, Ponzone, Prasco, Ricaldone, Rivalta Bormida, Spigno Monferrato, Strevi, Terzo, Visone).

Sarà possibile devolvere risorse al Fondo ASCA, rivolto invece a tutte le persone con fragilità socio-economiche su tutto il territorio acquese. L’Iban del conto corrente dedicato presso Banca Cassa di Risparmio di Asti, sul quale fare le donazioni, è IT79L0608510316000000020328. Indicare come causale “Fondo ASCA”.

COME FARE RICHIESTA

Fondo San Guido rivolto a famiglie in difficoltà con attività economiche. Le persone interessate potranno accedere al Fondo presentando istanza attraverso apposita modulistica scaricabile dal sito del Comune di Acqui Terme. Le domande pervenute verranno vagliate fino a esaurimento fondi. Le persone accederanno alle risorse sulla base di una priorità che terrà conto dell’ordine di arrivo e delle condizioni del nucleo familiare. In seguito, i referenti del Fondo San Guido effettueranno un colloquio valutativo per verificare la congruità della richiesta e procedere all’eventuale liquidazione del contributo, il cui ammontare verrà valutato dai volontari.

Fondo ASCA rivolto alle persone con fragilità sociali. I contributi donati al Fondo ASCA, invece, saranno finalizzati a supportare le numerose famiglie seguite dall’associazione che risultano in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione, di utenze e tasse.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook