Sport, Volley

Volley – Francesca Pastore all’Euromac Mix EVO: tecnica e potenza

Archiviate le pratiche relative allo staff tecnico ed alle riconferme, in casa Euromac Mix EVO si guarda al volley mercato ed alla costruzione del gruppo che dovrà affrontare la prossima stagione di serie B2. Da neo-promossa, la formazione di coach Ercole dovrà innanzitutto centrare la salvezza. Solo successivamente potrà eventualmente trasformarsi nella mina vagante del torneo. Per farlo occorre lavorare con molta attenzione in questa estate di trasferimenti, mai così atipica e decisamente controtendenza. Non sembra nemmeno di essere alla vigilia della stagione post-COVID. Nell’incertezza generale, le atlete e le società hanno accelerato i tempi. Una fretta incomprensibile se si pensa che i dubbi sulla ripresa superano di gran lunga le certezze. L’Euromac Mix EVO, in questa jungla estiva, è partita in ritardo. La categoria da disputare è cambiata all’ultimo momento; la rinuncia all’incarico di coach Marco Ruscigni ha per forza di cose condizionato il lavoro del DS Pietro Del Nero nell’approccio con le atlete da ingaggiare. Un passo alla volta il club rossoblu si è rimesso in carreggiata, ma non è stato facile. E’ finalmente giunto il momento di presentare le ragazze che vestiranno la gloriosa maglia rossoblu.

Partiamo da Francesca Pastore, nata a Torino il 6 maggio del 1995. Ruolo: attaccante ricevitore di posto quattro. Il neo-acquisto dell’Euromac Mix EVO non ha bisogno di grandi presentazioni perché la sua storia pallavolistica parla chiaro. Un curriculum fatto di vittorie, con maglie di diversi club. Inizia a giocare a pallavolo nel CUS Collegno (B2 2011-13) allenato da Francesco Ercole. Nel 2013 passa al Lingotto in serie C e conquista i play-off. Ancora un anno a Collegno (2014-15) e poi il trasferimento al Parella. La stagione 2015-16 è resa magica dalla promozione in B2. Veste la casacca dell’Allotreb e nell’estate del 2017 viene ingaggiata dal Piossasco. Anche qui i risultati sono straordinari: promozione in B2, trionfo in Coppa Piemonte e successivo piazzamento a ridosso delle posizioni di vertice. Nella scorsa stagione ha ritrovato coach Ercole al Volley Villafranca. Prima dell’interruzione dovuta alla pandemia, il team torinese aveva perduto tre sole gare. Due in campionato (una al tie-break) e una in Coppa Piemonte (la finalissima). Francesca “Pas” Pastore è la giocatrice che da equilibrio allo scacchiere tattico di un sestetto di pallavolo. Ricezione, difesa, servizio ed un ventaglio di soluzioni offensive che permettono di trovare la chiave giusta negli scambi decisivi del match. Entusiasmo alle stelle, quello mostrato da Francesca per il suo trasferimento a Casale Monferrato e disponibilità a 360 gradi per lavorare anche con le piccole del minivolley. Una maglia che “pesa”, ma questo non sembra essere un problema per il nuovo bomber rossoblu, pronto a raccogliere l’eredità di giocatrici del calibro di Chicca Cappa, Linda Giordana e Simona Di Tomaso (solo per citarne alcune). 

Francesca, benvenuta all’Euromac Mix EVO. Una stagione che per la società rappresenta qualcosa di estremamente importante perché certifica il ritorno del primo club affiliato d’Italia nel volley nazionale. Quali sono state le motivazioni che ti hanno spinta ad accettare la proposta rossoblu? 

L’interesse da parte del club nei miei confronti mi ha fatto piacere. Diciamo che un intoppo poteva essere rappresentato dai miei impegni di lavoro, ma con una nuova tipologia di orario sono riuscita a combinare le cose. Non nego che la presenza di coach Ercole sia stata importante, perché nessuno mi conosce come lui dal punto di vista pallavolistico. Mi ha cresciuta al CUS e con lui mi sono sempre trovata bene. Avevo voglia di provare un’esperienza al di fuori del torinese e questa B2 all’Euromac Mix EVO era in fin dei conti l’opportunità che aspettavo. Sarà un campionato elettrizzante, molto stimolante e sicuramente ricco di soddisfazioni”. 

Per la prima volta in carriera vestirai la casacca di un club al di fuori della provincia di Torino. Cosa conosci della tua nuova società? 

Le conoscenze sono relative alle volte che ci siamo incontrati da avversari. Con le giovanili con il Collegno e in Coppa Piemonte con il Villafranca. Tutti mi hanno detto che si tratta di una società seria, che da molti anni è protagonista su ottimi livelli. Sono felice di far parte del progetto”. 

Hai già giocato in B2 e per giunta da neo-promossa. Quale dovrà essere l’approccio giusto che dovrà avere questa Euromac Mix EVO? 

Il fatto di essere neo-promossi non dovrà pesarci. Occorre giocare una partita alla volta, a testa alta contro tutti gli avversari. Ci divertiremo e senza pressioni potremmo fare bene perché le ragazze che compongono la squadra sono di livello alto”. 

Se dovessi descriverti come giocatrice, quali credi possano essere le tue doti migliori e quali i difetti su cui lavorare per migliorare ulteriormente? 

Il mio punto di forza è l’attacco. In ricezione sto portando avanti un processo di miglioramento che dura da diverse stagioni. Sono migliorata parecchio, ma si può sempre fare di più”. 

Vuoi lasciare un messaggio ai tuoi nuovi tifosi? 

Ai tifosi dico di venire a vederci. Di sostenerci perché abbiamo tutta l’intenzione di regalare e di vivere una gran bella stagione!” 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook