Sport, Volley

Pallavolo – Marilide Cantini nuovo arrivo in casa Euromac Mix EVO

 La stagione dell’Euromac Mix EVO in serie C sta proseguendo a suon di record. Un girone di andata semplicemente favoloso, con un solo punto lasciato alle avversarie sui 39 disponibili. La qualificazione alle final-four di Coppa Piemonte ha ulteriormente impreziosito questo 2019-20, inserendolo di diritto come uno degli anni più belli della storia rossoblu. L’obiettivo ad inizio stagione era quello di migliorare il quarto posto ottenuto nel maggio scorso e sarebbe assurdo (nell’attuale situazione di classifica) non fare un pensierino a qualcosa di ancora più grande. Proprio per non farsi trovare impreparati di fronte agli imprevisti (infortuni, squalifiche o quant’altro), la società casalese ha deciso di allargare la propria “rosa”, regalando allo staff, ai tifosi e alle giocatrici, un’atleta che possa dare una grossa mano in funzione di un obiettivo che a questo punto, sarebbe un peccato non perseguire fino alla fine. Vincere la stagione regolare non basta. Ci saranno i play-off e ci si giocherà tutto partita dopo partita, senza un domani per poter recuperare. La fiducia nel gruppo è massima ed incondizionata e il neo-acquisto in casa Euromac Mix EVO va analizzato come un innesto di qualità, in grado di dare a tutti maggior solidità per affrontare tutte le evenienze. Da oggi entra a far parte del gruppo che rappresenta il Progetto EVO Volley, la schiacciatrice Marilide Cantini. Nativa di Voghera (11 agosto 1998), ha mosso i primi passi nel mondo della pallavolo nel vivaio del club del presidente Claudio Valnegri (Pall.Acqui). Tutta la trafila nelle giovanili ed il debutto in prima squadra in serie B2 nella stagione 2012-13. Ha vinto il titolo regionale under 16 (2012) e con la Pallavolo Acqui si è classificata decima alle finali nazionali di categoria. Tre campionati in B2 con la squadra della propria città, prima di passare alla Pallavolo Novi. In bianco-celeste (serie C) Marilide Cantini ha vestito i panni della schiacciatrice (ricevitrice) di posto quattro nel sestetto titolare. Con coach Roberto Astori è rimasta a Novi Ligure dal 2015 al dicembre del 2018, conquistando due volte i play-off promozione. Nonostante la giovane età, Marilide vanta già una buona esperienza in questa categoria. I suoi punti di forza vanno ricercati nella ricezione, nella determinazione e nell’intelligenza in attacco. Autentica trascinatrice, sa infondere la propria grinta alle compagne. Per ulteriore conferma chiedere alle rossoblu Del Nero, Fracchia, Deambrogio, Cattaneo e Imarisio, che hanno condiviso con lei l’esperienza novese. 

Quali le impressioni all’inizio di questa nuova avventura? “E’ un onore vestire questa maglia. La squadra è molto valida, è prima in classifica e punta ad un grande obiettivo. Poter far parte di tutto questo è stimolante ed allo stesso tempo mi carica molto perché vuol dire che in passato ho lasciato una traccia significativa nella mia pur breve carriera. Purtroppo la mia precedente avventura non è finita come speravo e l’amarezza è stata parecchia, tanto che c’è voluto un po’ di tempo per rimettere insieme le idee e decidere di accettare un’altra proposta. Sono felice che sia arrivata da un club serio ed ambizioso come quello rossoblu. Non vedo l’ora di mettermi a disposizione delle compagne e dello staff, per potermi rendere utile con il mio solito impegno, che certo non mancherà”. 

Conosci già molte tue compagne. Un discorso legato ad un obiettivo ambizioso che in un certo senso avevate lasciato a metà un paio di stagioni fa: “E’ vero, ci abbiamo provato due volte e purtroppo non è andata come speravamo. Con quelle ragazze ho vissuto i miei anni più belli, sul campo e fuori. Tante emozioni positive ed un’amicizia vera che si è cementata in maniera naturale. L’esperienza mi dice che per andare in B2 non basta vincere la regular-season. Le trappole nei play-off sono tante. Veri e propri imprevisti che in una serata sola possono cancellare tutti i tuoi sogni. Daremo l’anima perchè questo non accada. Ad ogni modo c’è tutto un girone di ritorno da giocare e sono 13 gare che non bisogna sottovalutare, per rispetto degli avversari e per crescere ulteriormente come collettivo”. 

Benvenuta Marilide, nuova freccia nella faretra rossoblu di coach Marco Ruscigni 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook