News Sport

SPORT – Pallavolo: Cuneo Granda Volley – EVO Elledue 3 – 2

 TROPPI ALTI E BASSI PER LA ELLEDUE 

Cuneo Granda Volley-EVO Elledue-3-2 
(25-20 / 25-22 / 20-25 / 22-25 / 15-11) 

Cuneo Granda Volley: Bossi (K), Miretti 12, Andeng Okomo 14, Thior, Vaschetto 3, Giordano 13, Balzano 3, Battistini, Fresia, Madaffari, Del Mastro 9, Brignone 15, Gay (L), Viviani (L). All: Conti-Galaverna. 

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 10, Del Nero, Furegato 15, Farina 13, Fracchia 9, Deambrogio 10, Corino 4, Falabrino C., Falabrino F. 9, Imarisio (L) 1, Papillo (L). All: Ruscigni. 

Servizi vincenti: Cuneo 15, EVO Elledue 7. 
Errori al servizio : Cuneo 7, EVO Elledue 11. 
Punti a muro: Cuneo 7, EVO Elledue 12. 

Cuneo – La prima delle due trasferte consecutive che il calendario propone alle rossoblu della EVO Elledue, si è giocata a Cuneo, nella palestra dell’Ex Scuola Media. Le padrone di casa sono vicine alla salvezza senza play-out, mentre le ospiti vogliono ripartire dopo il 2-3 subito per mano del Team Volley Novara. Gara sostanzialmente senza grosse “ansie da classifica” e quindi estremamente godibile dal punto di vista tecnico-tattico. Rossoblu in campo con Del Nero, Furegato, Fracchia, Farina, Dell’Oste, Deambrogio e Imarisio (libero). Cuneo replica con Bossi, Brignone, Miretti, Okomo, Thior, Giordano e Gay (libero). Al tre a zero di partenza delle rossoblu, le padrone di casa rispondono con quattro punti consecutivi. Dell’Oste firma il controsorpasso (5-6), ma le bianco-rosse di Conti non mollano e con l’ace di Balzano (8-7) rimettono la freccia. Anche negli errori gratuiti le due formazioni si equivalgono (tre per parte): 9-9 con muro di Deambrogio. Il primo time-out è del Cuneo ed arriva sul punteggio di 9-12 (turno di servizio di Dell’Oste). Massimo vantaggio rossoblu sul 9-15 e contro-break cuneese con Okomo e Giordano: 12-15. Si gioca punto a punto e sul 15-16 è coach Ruscigni a fermare il match. Ace di Okomo e per la Elledue è tutto da rifare. Furegato e Deambrogio concludono al centro della rete e Giordano colpisce ancora dai nove metri: 19-17 e time-out EVO. E’ il servizio l’arma letale del Cuneo: sul 20-17 sono sei i punti diretti. Quando arriva anche il primo muro (22-19), la Granda “vede” il traguardo. Le ragazzine terribili di coach Conti meritano il vantaggio, ottenuto contro una Elledue che dopo 10 minuti ha staccato la spina: 25-20. L’entusiasmo delle bianco-rosse cresce e l’EVO si vede solo a sprazzi. Con le giocate dei singoli si arriva al 7 pari (Farina-Fracchia), ma occorre alzare il ritmo se si vuol mettere in difficoltà le padrone di casa. Un paio di “aquiloni” (Farina-Deambrogio) e coach Ruscigni inserisce Corino in regia: 9-9. Vaschetto per Bossi: anche Cuneo si affida al secondo palleggiatore. Dal punteggio di 11-14 alla nuova situazione di parità, è un attimo. E sul 14-14 la panchina rossoblu ferma il gioco. Troppo lenta la manovra delle ospiti e anche dalle situazioni più semplici la Elledue non ottiene riscontro aritmetico. Federica Falabrino per Furegato (17-16). Dopo il muro di Farina (17-18), Cuneo cala la tripletta e coach Ruscigni ferma la partita sul 20-18. La squadra che nel girone di ritorno ha tenuto una media altissima, appare irriconoscibile; le motivazioni di classifica incidono in maniera pesante e la formazione rossoblu arranca più del dovuto: 23-20. Falabrino tiene viva la Elledue (24-22), ma nello scambio successivo Cuneo concretizza un meritato doppio vantaggio: 25-22. Corino e Falabrino confermate in sestetto e avvio di terzo set favorevole al team ospite: 2-7 e time-out bianco-rosso. Il tallone d’Achille della Elledue di oggi è la continuità. Dal 4-8 al 6-8 con la difesa praticamente immobile sul servizio delle cuneesi. La fase offensiva viaggia a corrente alternata e dai nove metri gli errori iniziano ad essere troppi (7). Furegato per Deambrogio sul 10 pari e time-out EVO dopo il mani-out di Giordano che vale il vantaggio delle padrone di casa. Così come nel primo set, la Elledue cestina un cospicuo “più sei” che aveva illuso i sostenitori alessandrini. Non si può dire che manchi la voglia, ma è altrettanto innegabile che precisione e continuità difettino in maniera inconsueta. Cuneo propone la sue pallavolo, serve con efficacia e commette meno errori. Time-out bianco-rosso sul 15-18. Furegato respinge un assalto sul 18-19 e Fracchia la imita sul 19-20. La Dea Bendata aiuta le rossoblu sul 19-22, ma dopo il miracolo di Imarisio, la prima linea ospite cestina un’occasione monumentale. Ace (il terzo complessivo) di Furegato (20-24) e successivo errore cuneese che rimette in partita la formazione di Ruscigni: 20-25. Federica Falabrino chiude nei tre metri un diagonale strappa-applausi e la gara sale di tono (finalmente!). Dai nove metri la capitana si fa sentire, ma l’ingenuità di Farina in posto tre le “strappa” il servizio. Con un assetto tattico inedito, la Elledue esce dal torpore: muro di Fracchia e 8-12. Giordano, fin qui implacabile, regala qualcosa da posto quattro, ma il Cuneo è tutt’altro che rassegnato: 11-12. Coach Ruscigni “aiuta” l’arbitro con un gesto degno del cartellino verde (12-13) e si merita gli applausi del pubblico. A suon di cambi palla il quarto set regala anche un po’ di spettacolo. Vantaggio cuneese sul 16-15. Del Nero e Deambrogio per Falabrino e Corino, ma la fast di Okomo non lascia scampo alla retroguardia ospite: 19-16 e time-out Elledue. Il muro di Miretti avvicina le rossoblu al baratro (20-16), ma gli attacchi di Farina e Furegato valgono il pareggio a quota 20. Due azioni concitate sono risolte da Furegato da posto quattro e sul 20-22 coach Conti chiede time-out. Lo scambio che porta al tie-break è il più lungo del match: invasione del centrale cuneese e 22-25 per la Elledue. Vaschetto dai nove metri e 4-0 Cuneo, con Ruscigni obbligato al time-out. Parziale rimonta rossoblu (4-3) e nuovo allungo bianco-rosso che vale il 7-3. Inversione di campo sul punteggio di 8-6 e muro del più tre per la Granda. Del Nero e Deambrogio per Falabrino e Corino (9-7) e successivo scambio “pesante” chiuso dal team di casa. Il direttore di gara giudica out un attacco di Farina che era abbondantemente in campo, ma il secondo cartellino verde (a parti invertite) questa volta non arriva. Punto di Imarisio in tuffo e time-out Cuneo sul punteggio di 11-9. La legge non scritta del “non c’è due senza tre” colpisce ancora una volta. Terzo tie-break e terza sconfitta per la Elledue: 15-11. Un risultato che certo non cambia la sostanza del campionato rossoblu, ma che è arrivato per “colpa” di un’altalena di rendimento che andrebbe evitata. 

Risultati 22^ giornata: Cuneo Granda Volley-EVO Elledue-3-2 Team Volley Lessona-Libellula Bra-0-3 Team Volley NO-Oasi Cusio-3-0 Novi-Santena’95-0-3 Igor NO-La Folgore-1-3 Monviso Volley-L’Alba Volley-1-3 Rivarolo-Canelli-3-0 

Classifica: Libellula Bra 62, L’Alba Volley 55, Team Volley NO 53, EVO Elledue 43, Oasi Cusio 38, Rivarolo 36, Santena’95 34, Team Volley Lessona, Cuneo e La Folgore 32, Novi 19, Igor Volley 11, Canelli 9, Monviso Volley 6. 

Prossimo turno (06-04-2019): Oasi Cusio-EVO Elledue (3-2); Rivarolo-Libellula Bra (1-3); La Folgore-Team Volley Lessona (1-3); L’Alba Volley-Team Volley NO (2-3); Santena’95-Cuneo Granda Volley (3-0); Canelli-Novi (0-3); Monviso Volley-Igor NO (3-2). 

Servizio di Maurizio Garlando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*