Attualità, Casale Monferrato

Santa Caterina – Nuovo direttivo per la Onlus e facciata pronta per essere svelata alla Città

Si è svolta nella serata di giovedì 26 maggio, nella splendida cornice del coro delle Monache, l’Assemblea annuale dei soci di Santa Caterina Onlus. Nel corso dell’incontro è stato approvato il rendiconto del 2021. Invitato ad intervenire per primo nelle vesti di padrone di casa il Presidente Giuseppe Abbenante, che ha presentato i ringraziamenti a nome dell’Ente Trevisio per il grande impegno profuso dall’Associazione. A seguire, i saluti del Sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi, il quale ha voluto ricordare come la forza della città risieda in luoghi di cultura come la chiesa di Santa Caterina, custodita e protetta dal lavoro che sta svolgendo l’associazione di via Trevigi 16. 

La presidente Marina Buzzi Pogliano ha messo in evidenza come nel corso del 2021 siano state destinate importanti risorse economiche per il restauro prima di lanterna, cupole, tamburo e tetti, poi della facciata. Le iniziative a sostegno del restauro non sono mancate (grazie soprattutto a Buzzi Unicem SpA, Compagnia di San Paolo, Fondazione Crt, e al Comune di Casale Monferrato), anche tramite la grande opportunità di marketing installata sul ponteggio della facciata, ossia il ledwall che è servito come vetrina per le aziende che hanno fornito il loro contributo per i prossimi interventi di restauro degli affreschi della cupola del monumento barocco cittadino. Tra le attività “diverse” è risultata proficua anche l’iniziativa dei Cavagnin di Natale, realizzati in collaborazione con l’Azienda Agricola Coppo Giovanni, attraverso la quale si è inteso attuare il claim “il gusto per l’arte”, abbinando le eccellenze enogastronomiche monferrine alla bellezza del monumento. Tra le attività di raccolta fondi realizzate nel 2021, sempre focalizzate sulle esigenze di copertura dei costi di restauro degli affreschi della cupola, figura in primis l’aperitivo benefico al Castello del Monferrato promosso dal Lions Club Marchesi del Monferrato.    

I lavori della serata sono proseguiti con la presentazione ed elezione dell’unica lista per il rinnovo del consiglio direttivo. Marina Buzzi Pogliano, Pietro Caire, Pierluca Sella, Corrado Rendo e Maria Luisa Vernoni hanno confermato la loro disponibilità ad essere rieletti,  al loro fianco i nuovi candidati Luisa Oberti, Silvia Miglietta, Alberto Marello e Don Renato Dalla Costa. Lasciano invece l’incarico per nuovi sopraggiunti impegni lavorativi e familiari, Ilaria Rivalta, Simonetta Ghia e don Giampio Devasini, che nel corso di questi anni non hanno mai fatto mancare il loro sostegno all’operato del direttivo.  

Concluse le operazioni formali dell’Assemblea, il team dei professionisti della Fabbrica di Santa Caterina ha presentato gli interventi effettuati sulla facciata: l’architetto Enrica Caire, direttore dei lavori, insieme all’architetto Sara Vecchiato, all’ing. Simone Giordano e al geom. Giovanni Spinoglio ha illustrato, attraverso materiale fotografico, il lavoro d’equipe svolto nel corso di questi mesi, i cui risultati stanno per essere svelati; infatti, a partire dal 6 giugno inizierà lo smontaggio dei ponteggi e la rimozione della grande “vela” che copre il monumento cittadino. Venerdì 10 giugno alle ore 18 si svolgerà una breve cerimonia di inaugurazione della facciata restaurata, dono dell’Associazione alla Città. 

Gli interventi di restauro finora condotti su Santa Caterina hanno ricevuto molti apprezzamenti in termini di qualità e metodologia anche da parte delle funzionarie della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Alessandria, Asti e Cuneo Francesca Lupo, Monica Fantone e Liliana Rey Varela, che hanno potuto seguire, accompagnare e orientare da vicino le scelte spesso difficili sulle diverse e a volte critiche situazioni che si sono presentate agli occhi dei progettisti e dei restauratori. Insomma, la chiesa di Santa Caterina rappresenta un unicum non solo per la sua bellezza, ma anche per chi se ne sta prendendo cura, tanto che si sta pensando a una pubblicazione dedicata e a giornate di studi, in programma per il prossimo autunno.  La serata si è chiusa con un rinfresco offerto ai partecipanti nel caratteristico porticato di palazzo Trevisio. 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Seguici su instagram!

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook