Attualità

Il Concorso Novità Tecniche 2022 premia 7 aziende tra Cuneese, Torinese, Astigiano e Lombardia

Le innovazioni saranno esposte a Savigliano per la Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola

l Concorso Novità Tecniche 2022 della 39a Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola di Savigliano ha calato il suo Settebello ieri sera – giovedì 10 marzo, ndr – sul palco del Teatro Milanollo di Savigliano, dove sono stati consegnati  i riconoscimenti per 3 Novità e 4 Menzioni a 7 costruttori di macchine agricole individuate dalla Commissione tecnica del concorso. I premi sono andati a tre aziende della provincia di Cuneo (Capello Srl di Cuneo, Olimac Srl di Margarita, Wgreen Tecnology – Boffa Costruzioni Meccaniche Sas di Diano d’Alba), due aziende della Lombardia (Arvatec Srl di Rescaldina, Milano e Cima Spa di Montù Beccaria, Pavia), una della provincia di Asti (Colombardo Srl di San Marzano Oliveto) e una della provincia di Torino (Frandent Group Srl di Osasco). Le imprese vincitrici porteranno le innovazioni per cui sono state premiate alla Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola che verrà inaugurata nell’Area fieristica di via Alba a Savigliano giovedì prossimo 17 marzo. Per avere aggiornamenti e maggiori informazioni sul concorso e sulla fiera è possibile consultare il sito Internet www.fierameccanizzazioneagricola.it.

La ARVAtec Srl di Rescaldina (Milano) ha ricevuto la Menzione Tecnica per “EASYlevel+”, un dispositivo in grado di progettare le lavorazioni di campo e di gestire le macchine livellatrici su terreni pianeggianti e collinari, che grazie alla tecnologia GPS consente il funzionamento senza il contatto visivo diretto con il trasmettitore in campo.

Alla Capello Srl di Cuneo è andata la Menzione Tecnica per “Spartan 700: testata a taglio diretto”, in quanto le dimensioni della nuova macchina, consentite anche da soluzioni costruttive all’avanguardia, permettono di aumentare in modo significativo la produzione di campo riducendo quindi costi e tempi operativi.

La Cima Spa di Montù Beccaria (Pavia) ha portato a casa il riconoscimento Novità Tecnica per “Epa 2.O e Kit Easy Farm”, un dispositivo di controllo delle applicazioni fitosanitarie, in grado di controllare le dosi di fitofarmaco utilizzato, fornendo le dovute informazioni all’utilizzatore. Il dispositivo consente inoltre il calcolo delle quantità necessarie per il trattamento da eseguire ed il controllo dei movimenti della macchina, da un’unica interfaccia di facile utilizzo.

La Colombardo Srl di San Marzano Oliveto (Asti) ha avuto la Menzione Tecnica per il “Telaio porta attrezzi anteriore per vigneto e frutteto, Compas – Extreme 21”, un’attrezzatura che permette la rapida e facile installazione di macchine collegate frontalmente alla trattrice, garantendo quindi un’ottima visibilità della zona di lavoro con conseguenti miglioramenti ergonomici e produttivi.

Il Frandent Group Srl di Osasco (Torino) ha ricevuto la Menzione Tecnica per il “Kit elettronico F.C.S. Frandent Control System”, un dispositivo che permette di monitorare costantemente la macchina durante le lavorazioni in campo, anche in presenza di cabine insonorizzate, rilevando dati meccanici importanti come la corretta angolazione dell’albero cardanico e le temperature di esercizio generali.

Alla Olimac Srl di Margarita (Cuneo) è andato il riconoscimento Novità Tecnica per la “Testata Girasole Drago Gold”, una nuova testata di raccolta con elevata altezza di taglio, tale da permettere la raccolta ottimale di colture di notevole altezza come girasole e canapa. La macchina è inoltre dotata di una falciatrice idraulica per il taglio contemporaneo della produzione rimanente.

Wgreen Tecnology e Boffa Costruzioni Meccaniche Sas di Diano D’Alba (Cuneo), infine, hanno ottenuto la targa per la Novità Tecnica “Dna, Dynamic New Acknowledge”, una macchina per il diserbo interfilare di vigneti che utilizza come utensile di lavoro una coclea dotata di spostamento laterale idraulico e azionabile con doppio senso di rotazione, in grado di estirpare le erbe infestanti presenti nell’interfila ma con ridotta azione meccanica sul terreno.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Seguici su instagram!

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook