Casale Monferrato, Sport, tennis

Tennis – La Canottieri A2 maschile accede ai play-off. Stop in A1 femminile contro il Parioli

La Canottieri Casale sorride solo in campo maschile nella prima domenica di play-off. Nella semifinale il team di A2 supera 4-2 i partenopei del Tennis Club Vomero e si qualifica alla finalissima valevole per la A1 e se la vedrà con i romani del Ferratella Sporting Club. Nei quattro singolari disputati arrivano tre vittorie dalle racchette dei primi tre giocatori del team casalese. Il numero uno, il francese Corentin Denolly (2.1) si aggiudica la sfida contro Pasquale Degiorgio (2.2) con il punteggio di 6-2, 7-5, il capitano Marco Bella (2.3) concede solo due games al pari classifica Giuseppe Caparco imponendosi 6-2, 6-0. Alessio Demichelis (2.3) sigla il tris imponendosi 6-3, 6-2 contro Domenico Cutuli (2.4). Unico stop nei primi quattro incontri è quello di Gregorio Biondolillo (2.4) che deve affrontare Mariano Esposito (2.5). Il napoletano propone al monferrino un gioco molto vario e il tennista della “Cano” deve cedere con un periodico 6-4. Nei doppi una vittoria per ciascun team decide il risultato finale: Denolly e Demichelis vincono 6-1, 6-0 contro De Giorgio e Cutuli, mentre Reale e Bella scelgono il ritiro dopo essere stati avanti 6-3, 3-1 contro Caparco ed Esposito.

Alessio Demichelis

Probabile l’anticipo al sabato dell’andata della finale play-off, per lasciare spazio al ritorno della semifinale di A1 femminile, dove l’andata vede prevalere per 3-1 le capitoline del Tennis Club Parioli, che interrompe la striscia di sei incontri vinti consecutivamente dalle monferrine.
Match iniziato con quasi tre ore di ritardo per la pioggia che cade copiosa sulla terra rossa all’aperto e trasferito sul veloce indoor. Casalesi orfane delle “big” straniere, Giugiu Massola e Giulia Gabba si affidano a Stefania Rubini (1.10) come numero uno, che deve vedersela con Martina Di Giuseppe (1.7): passa la tennista romana che con un break per set vince 6-3, 6-4. La vera prova di carattere della giornata e unico acuto in casa Canottieri è il bel successo di Lisa Pigato (2.2) opposta alla quotata croata Lukas Tena (1.8): perso il primo set 6-3, la milanese non molla e agevolmente si impone 6-2 nella seconda frazione. Brava Pigato a chiudere i conti sul 6-4 strappando in maniera definitiva il servizio all’avversaria sul 5-4. Greta Rizzetto (2.6), numero tre per l’occasione, sfiora l’impresa di giornata contro una delle “veterane” della A1, Nastassja Burnett (2.3), che vince 6-0 il primo set, mentre il successivo è della Under 14 vivaio casalese (6-4). Nella terza e decisiva frazione Burnett necessita di un solo break per chiudere 6-4. Nel doppio Rubini e Pigato sono chiamate a vincere per strappare il pareggio: Rosatello e Lombardo si aggiudicano il primo set per 7-6, nel secondo assolo casalese (6-1). Tutto deciso dal match tie break: equilibrio fino al 4-4 poi un parziale di 6-1 sposta l’ago della bilancia in casa Parioli (10/5).

Corentin Denolly

Domenica a Casale si decide una delle due finaliste del campionato. Nell’altra sfida Rungg passa 3-1 a Genova. Stop anche per la A2 femminile sul velocissimo campo indoor del Lumezzane, che supera 4-0 la Canottieri nell’altra gara unica di semifinale. La svizzera Ylena In Albon (2.2) si afferma 6-1, 6-0 contro Enola Chiesa (2.2), Chiara Catini (2.2) vince 6-3, 6-2 opposta ad Alessia Bellotti (2.6), doppio 6-0 in favore di Rubina De Ponti contro Anita Luetti (3.2). Il doppio non è stato necessario per la vittoria delle lombarde che ora affronteranno il Tennis Club Cagliari per un posto in A1.  

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Seguici su instagram!

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook