Attualità, Casale Monferrato

Viaggi in Bus: dal catalogo STAT Viaggi il segnale della ripresa

Oltre 2400 persone hanno scelto i tour presentati ad aprile e il trend continua a crescere

Che all’arrivo della bella stagione la voglia di viaggiare, dopo un anno di pandemia, fosse altissima si era visto già ad aprile: il catalogo dei “Viaggi Guidati 2021” di Stat Viaggi era stato presentato da pochi minuti che già erano cominciate ad arrivare le prime richieste di prenotazioni. Merito anche di un mezzo come il pullman considerato sicuro, perché permette un controllo puntuale sul rispetto dei protocolli anti covid e viene sanificato quotidianamente.  Sicurezza a cui si è aggiunto un modello di purificatore d’aria installato sui mezzi STAT che ha dimostrato un’efficienza nell’eliminazione di SARS-CoV-2 superiore al 99,7%. Infine è arrivato anche l’accordo tra STAT e AXA Partners Italia, per fornire una polizza assicurativa contro tutti i contrattempi causati da un’eventuale positività al Covid 19, a tutelare chi sceglieva i pullman del gruppo per spostarsi. Un ulteriore incentivo ha contribuito a rafforzare la fiducia verso questo mezzo. 

Il risultato però è andato oltre ogni previsione, ad oggi sono stati confermati ben 66 viaggi del catalogo da giugno a settembre, per un totale di 2.410 persone che hanno scelto di concedersi una vacanza o un momento di svago con Stat Viaggi.  Di questi 37 sono stati tour di più giorni di cui 5 prevedevano un trasferimento aereo, per un totale di 1.366 partecipanti totali.  Altri 26 sono stati viaggi in giornata con 1044 partecipanti, ma le vendite per settembre sono ancora aperte per cui i numeri sono destinati a salire. 

Le destinazioni confermate sono tutte in Italia, a parte un classico del catalogo: il viaggio a Lourdes in partenza a settembre, e un altrettanto immancabile viaggio a St.Moritz con il Bernina Express. Praticamente tutte le regioni Italiane sono state coinvolte con una prevalenza per Puglia, Campania, Sicilia e le isole.

Presto invece per tracciare un bilancio delle linee estive, quelle che raggiungono Val d’Aosta, Dolomiti, Liguria e Riviera Adriatica, ma anche qui si delinea una tendenza con un netto recupero rispetto ai dati registrati nel 2020 e si prospetta una conclusione vicina ai risultati del 2019.

Paolo Pia, Amministratore Delegato del Gruppo Stat, racconta come è stato conseguito questo risultato.  “Dobbiamo ringraziare tutti i clienti che ci hanno dato fiducia, comprendendo bene che un’azienda come la nostra, con oltre 100 anni di esperienza al servizio di chi viaggia, avrebbe avuto come priorità quella di creare un’offerta turistica di qualità, sia negli itinerari che negli standard di sicurezza. Il merito di questo successo va condiviso con una squadra di collaboratori che si è prodigata nel progettare nuovi tour e presentarli in un catalogo a stampa ricco e curato, in un momento in cui questa operazione sembrava svantaggiosa persino per i grandi Tour Operator. Hanno dovuto organizzare e risolvere tutte le possibili criticità, tenendo conto anche dei frequenti cambiamenti delle norme, gestire e rendere i viaggi coerenti con le promesse. Infine, un grosso ringraziamento va anche agli autisti e a tutto i personale viaggiante, in prima linea nell’applicazione dei diversi protocolli.  Un lavoro enorme ma alla fine ne è valsa la pena” 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

dynamore-centro-nuoto-casale-monferrato-12-ore-2021

Seguici su instagram!

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook