Attualità, Chivasso

“Chivasso, la Città dei bambini” – Il programma di Sabato 2 ottobre

In occasione della consueta festa annuale di “Chivasso, la città dei bambini”, che quest’anno cade il 2 ottobre, in corrispondenza della Settimana nazionale dei Giochi della Gentilezza, sarà inaugurato il nuovo allestimento di Piazza Carletti attraverso una giornata ricca di iniziative di avvicinamento delle famiglie con bambini in età da 0-5 anni. Il programma prevede alle ore 10,00 ed alle ore 11,30 due momenti musicali di gioco ed ascolto per bambini a cura dei Progetti Nati per Leggere e Nati per la Musica – in collaborazione con Biblioteca Civica MoviMente, Associazione Leone Sinigaglia di Chivasso, Edizioni Artebambini. Dalle 10,30 alle 11,30 sono previsti gli interventi dell’Amministrazione Comunale, delle Rappresentanti del Progetto Nati con la cultura, Angela Grimaldi, assessora alle politiche sociali del Comune di Leinì e Catterina Seia, vice presidente della Fondazione Salute a Misura di Donna e del pediatra Aldo Ravaglia, referente scientifico del progetto Chivasso, la città dei bambini.

Per tutta la mattina sarà presente in piazza un gazebo con distribuzione di gadget per i bambini e materiali informativi per i genitori. I nonni volontari della biblioteca e le volontarie del Servizio Civile Nazionale saranno presenti per insegnare ai bambini il Gioco della Campana ed altri giochi della tradizione. Nel pomeriggio sarà allestito nella piazza uno spazio giochi Ludobus a cura di Cooperativa Valdocco.

Il progetto “Chivasso, la Città dei Bambini”, nato nel 2014 per volontà del Comune di Chivasso, ha come obiettivo la promozione di iniziative ed interventi precoci che riguardano salute, prevenzione ed educazione destinati ai futuri genitori ed ai bambini e alle bambine in età 0-5 anni. 

La recente riqualificazione di piazza Carletti è stata voluta dall’Amministrazione Comunale, retta dal sindaco Claudio Castello, per permettere ai piccoli cittadini e cittadine di riappropriarsi di spazi all’aperto, per poter giocare in sicurezza. 

È stato installato il Gioco della Campana, realizzato dall’associazione Animum Ludendo Coles, come richiamo ai giochi di strada e della tradizione. I pannelli affissi ai lati delle panchine ricordano le aree tematiche in cui si articola il progetto. La fioriera e il bidoncino sono interventi sull’arredo urbano, realizzati a spray, a cura dell’associazione Urban Art Field. La fioriera rappresenta il ciclo della nascita di un fiore dal seme alla sua fioritura. Il bidoncino rappresenta una coppia di genitori responsabili del “mangiar sano” in famiglia, ovvero “nutrirsi correttamente” o “riempirsi di rifiuti”.

L’accesso all’area della manifestazione è contingentato. È richiesto di essere in possesso del Green Pass, indossare la mascherina e igienizzarsi le mani all’ingresso dell’area.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

dynamore-centro-nuoto-casale-monferrato-12-ore-2021

Seguici su instagram!

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook