Casale Monferrato, Cultura

Nel cortile di Palazzo Langosco la stagione teatrale estiva all’aperto 2021

Torna la stagione teatrale organizzata dalla Città di Casale Monferrato in collaborazione con Piemonte dal Vivo: nove spettacoli all’aperto si susseguiranno dal 21 giugno al 7 settembre, con un cartellone ricco di grandi spettacoli che andranno dalla commedia alla danza, dalla musica ai grandi racconti di sport, fino al cabaret.

Una rassegna decisamente particolare, che sostituisce la tradizionale stagione invernale che dal 2020 non si è più svolta a causa dei blocchi sanitari sull’utilizzo di spazi chiusi. Questo però non ha fermato il Teatro Municipale che, secondo una formula sperimentata durante la scorsa estate, anche per il 2021 proporrà le rappresentazioni principali all’aperto. Ciò permetterà di proseguire l’ormai trentennale tradizione delle rassegne di spettacoli del Teatro Municipale, che si svolgono infatti dal 1990, anno di riapertura del teatro.

Lo spazio scelto per la messa in scena degli spettacoli è il Cortile di Palazzo Langosco, con ingresso dal Chiostro di Santa Croce, in via Cavour 5: la capienza sarà ridotta, per evidenti motivi sanitari, a un massimo di 200 spettatori per evento.

Sarà necessario munirsi preventivamente di titoli di accesso, privilegiando i sistemi remoti (Biglietto Elettronico online), in quanto la normativa attuale prevede che i posti disponibili siano obbligatoriamente “preassegnati” e nominativi.

Con il nuovo Biglietto Elettronico, che si potrà scaricare appena acquistato, si ridurranno code e assembramenti. Sarà sufficiente stamparlo o salvarlo sullo smartphone, e presentarlo all’ingresso per accedere.

L’orario di inizio degli spettacoli è attualmente indicato per le ore 21,00, ma sarà confermato nelle prossime settimane a seguito dei decreti e ordinanze che saranno emanati per il contenimento della diffusione del CoronaVirus.

Dichiarazioni

Il Sindaco di Casale Monferrato, Federico Riboldi: «Casale Monferrato è pronta! Come già avvenuto nel 2020, la città da subito proporrà una serie di eventi che, in piena sicurezza, permetteranno a cittadini e turisti di tornare a vivere appieno la nostra città e il nostro territorio».

L’assessore alla Cultura, Gigliola Fracchia: «Grazie alla preziosa collaborazione della Fondazione Piemonte dal Vivo e al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, anche quest’anno potremo proporre una stagione teatrale di altissima qualità, con spettacoli e attori di prim’ordine. Durante l’estate è probabile che il cartellone si arricchisca ancora con altri eventi, perché la voglia di cultura dal vivo ha una richiesta decisamente elevata e noi siamo più che felici di proporla. Purtroppo, come ci siamo ormai abituati, dovremo attendere la conferma delle riaperture e, soprattutto, l’innalzamento o l’eliminazione del coprifuoco, ma siamo fiduciosi affinché ciò accada».

Il Direttore di Piemonte dal Vivo, Matteo Negrin: «La Fondazione Piemonte dal Vivo, che insieme al Comune di Casale Monferrato ha lavorato alla programmazione della stagione estiva del Teatro Municipale, auspica che la ripresa in presenza dello spettacolo dal vivo possa essere per tutti i cittadini un’iniezione di fiducia oltre che l’inizio di una ripartenza economica e culturale. Ci auguriamo che il cartellone in programma sappia entusiasmare il pubblico che ha dovuto pazientemente sopportare l’assenza di spettacoli dal vivo in questo ultimo anno. Ripartiamo nel massimo rispetto delle norme imposte dall’emergenza sanitaria ancora in corso e torniamo a parlare di teatro e di quanto bene possa portare a tutta la comunità che lo abita».

SCARICA IL PROGRAMMA della Stagione Teatrale Estiva 2021 – http://www.monferratowebtv.it/wp-content/uploads/2021/05/cs_stagione-teatrale-estiva-2021.pdf

Programma eventi stagione teatrale estiva 2021 Casale Monferrato

Lunedì 21 giugno 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

ONDERÓD
di e con Gioele Dix
con la partecipazione di Savino Cesario 
musiche dal vivo Savino Cesario
una produzione Giovit
distribuzione GIOVIT SRL

Un repertorio dei grandi monologhi del comico milanese che riflettono e ironizzano su mode e gusti correnti, su abitudini e debolezze diffuse, su guasti pubblici e privati, nel segno di quella comicità a tratti feroce che caratterizza il suo stile di scrittura, in altalena costante fra leggerezza e insofferenza.
Una sorta di fotografia dello scombinato paesaggio italiano alle prese con fantasmi vecchi e nuovi: il mito del ritorno alla campagna, l’assenza di senso civico, il salutismo esasperato, l’invadenza diffusa, l’educazione dei figli, la mania del gioco e delle lotterie, l’indisciplina, i disservizi ferroviari e aerei, la ricerca ossessiva dell’amicizia, la schiavitù della furbizia.
A completare la drammaturgia di Onderód, una serie di brevi racconti originali con commento musicale: “Il concerto diretto da Dio”, “L’uomo che voleva ringiovanire”, “Fortune e sfortune di un uccellino”.
Storie buffe e paradossali (ma non troppo) attraverso le quali Gioele Dix sperimenta le sue doti di affabulatore e autore di apologhi satirici. In scena Savino Cesario, chitarrista esperto e compositore eclettico, dotato di rara sensibilità nell’accompagnare da anni le performance comiche di Gioele Dix. 

sabato 26 giugno 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

ANIMA SMARRITA
Concertato a due su Dante Alighieri
con Alessio Boni e Marcello Prayer
Riflessi, disvelamenti e apparizioni a servizio della parola di Dante 
Per il VII centenario dalla morte di Dante
Distribuzione INFINITO SRL

Come ci ha insegnato il nostro maestro Orazio Costa Giovangigli:
“L’individuo, grazie alla Poesia, ha la rivelazione di una zona del suo essere quanto mai segreta e intensa. E una volta che essa è rivelata, lo spettatore la conserva sempre.”
In un gioco di riflessi, disvelamenti e apparizioni, le voci si alternano intrecciandosi per diventarne una sola, nella nudità scenica a servizio della parola.
Al tumulto fonico delle terzine di Dante si affiancano testimonianze audio di poeti del novecento italiano, uniti tutti dall’amore verso la Visione dantesca. 

mercoledì 7 luglio 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

ERA MEGLIO ANDARE AL CINEMA 
Trio Trakataiz 
Pietro Di Giorgio, Manuele Laghi e Laura Martelli
IRONIKA /Queibraviragazzi.com

Tracataiz è un trio comico formato da Pietro Di Giorgio, Manuele Laghi e Laura Martelli. Hanno partecipato a numerosi laboratori e concorsi nazionali, riscontrando le più mirabili ed ingegnose storpiature del loro nome… Hanno fatto parte del cast di Metropolis, show comico trasmesso sul canale Comedy Central di Sky.
Le disavventure tragicomiche di M., instancabile paladino della sfortuna, argonauta nell’era di Internet. Laureato in Informatica, ha vissuto una storia d’amore segreta, ma tutt’altro che platonica, col suo PC. Le opportunità della rete si rivelano trappole che proiettano il protagonista in un turbinio di password, codici, numeri verdi, clausole invisibili, sadiche voci registrate e centraliniste sexy, in una folle epopea contemporanea dalla quale è impossibile salvarsi. Perché non c’è niente di più pericoloso che starsene a casa seduti sul divano!

mercoledì 14 luglio 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

TEATRO FRA PARENTESI 
Le mie storie per questo tempo
di e con Marco Paolini
con l’accompagnamento musicale di Saba Anglana e Lorenzo Monguzzi
luciaio Michele Mescalchin
fonico Piero Chinello
produzione Michela Signori, JOLEFILM

Marco Paolini sceglie lo stile degli Album per la sua presenza al Piccolo, in occasione dell’estate al Chiostro Nina Vinchi e in altri luoghi milanesi.
Album è parola che riporta alle origini del suo lavoro, scelta con la consapevolezza che questa non è una ripresa, ma un nuovo inizio e che ogni serata, ogni spettacolo, ogni luogo che lo ospiterà saranno densi di storie difficili da dimenticare, ma al mestiere del teatro si chiede anche questo. E molto ancora.
«Un Album di storie brevi – spiega Paolini – tenute insieme da un filo di pensieri, storie che vengono dal mio repertorio, ma anche dall’ultimo spettacolo che non è mai andato in scena per via del coprifuoco dovuto al Covid 19. Storie a sorpresa come nell’uovo di Pasqua, perché la Pasqua quest’anno è saltata e così la si recupera un po’».

domenica 18 luglio 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

ITALIA MUNDIAL
di e con Federico Buffa
con Alessandro Nidi al pianoforte
regia Marco Coronna
Imarts Media srl Unipersonale

Federico Buffa, assieme al pianista Alessandro Nidi, porta sul palco una delle sue storie più belle: Italia Mundial (Spagna 1982). Il giornalista e volto noto di Sky racconta l’indimenticabile vittoria della Nazionale Azzurra ai mondiali di calcio che si tennero in Spagna nel 1982. L’Italia più amata di sempre vince il Mondiale più bello. I gol di Paolo Rossi, l’urlo di Marco Tardelli, le parate di Dino Zoff, la pipa di Enzo Bearzot, la notte magica del Bernabeu, le braccia al cielo del presidente della Repubblica Sandro Pertini rivivono nell’inconfondibile voce di Federico Buffa ma soprattutto quel patrimonio di aneddoti e “storie parallele” che rendono unici i monologhi di questo formidabile storyteller. “Buffa è un formidabile storyteller, una narratore di storie che si diramano per mille rivoli. O meglio, i racconti di Buffa hanno una struttura ad albero: il tronco è il calcio, i rami sono le connessioni che via via prendono corpo attraverso associazioni, link, collegamenti, divagazioni. A differenza di alcuni giornalisti sportivi che in passato amavano esibire il loro sapere di fronte a una platea non particolarmente attrezzata, Buffa sa che cultura è innanzitutto fare bene le cose, coltivare i dettagli (magari con alcuni vecchi LP)“.
Aldo Grasso

giovedì 22 luglio 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

VIVALDIANA
Con Spellbound Contemporary Ballet
Coreografie Mauro Astolfi  –  Musiche Antonio Vivaldi 
Disegno luci & Set Concept Marco Policastro 
Costumi Mélanie Planchard
Assistente alla coreografia Alessandra Chirulli  –  
Foto Cristiano Castaldi
Produzione Spellbound Contemporary Ballet in collaborazione con Les Théâtres de la Ville de Luxembourg, Orchestre de Chambre de Luxembourg con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

In questo nuovo progetto l’idea principale è lavorare ad una parziale rielaborazione ed una integrazione dell’universo di Vivaldi, compositore geniale, con alcuni aspetti della sua personalità da uomo comune, un ribelle e fuori dagli schemi. Da questa suggestione ho cercato di tradurre in movimento alcune creazioni di Vivaldi per raccontarne ancora una volta il talento e la capacità di reinventare, nella sua epoca, la musica barocca.
Vivaldi era assolutamente consapevole di andare ben oltre i limiti del proprio tempo in un mondo di razionalità, e non si preoccupava di muoversi contro corrente: in questo consiste la sua genialità. Da qui l’idea di rielaborare la sua architettura musicale cercando di restituire all’opera musicale le caratteristiche della sua unicità di musicista. 

martedì 27 luglio 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

L’AMORE SEGRETO DI OFELIA (di Steven Berkoff)
con CHIARA FRANCINI e ANDREA ARGENTIERI
regia LUIGI DE ANGELIS – drammaturgia CHIARA LAGANI 
INFINITO TEATRO e ESTATE TEATRALE VERONESE 
in collaborazione con
ARGOT PRODUZIONI

Ciò che rende eterni i grandi testi sono i loro silenzi, le domande che lasciano senza risposta, permettendo così che ognuno possa trovare la propria personale interpretazione fra le righe. Questa è una delle ragioni per cui l’Amleto di Shakespeare esercita da sempre un fascino indiscusso sui teatranti. L’ambivalenza nelle relazioni fra i personaggi dell’opera induce naturalmente a molti esperimenti teatrali.
Fra i più riusciti di questi esperimenti, troviamo The Secret Love Life of Ophelia di Steven Berkoff. Attraverso la forma di uno scambio epistolare fra Amleto ed Ofelia, il testo originale di Berkoff esplora i meandri della relazione fra i due personaggi e il suo svolgersi fra le trame delle tumultuose vicende ambientate ad Elsinor, quando il re, padre di Amleto, viene ucciso dal fratello Claudio, il quale riesce ad usurparne sia il letto che il trono. 
Sebbene sia scritto in blank verse pseudo-shakespeariani, ciò che di Shakespeare davvero Berkoff riesce a catturare è il ritmo dei dialoghi e, tuttavia, riesce a segnare il testo con il suo uso viscerale del linguaggio e con il sentire esplicito del ventunesimo secolo. Da questo esperimento nasce così uno spettacolo che sa miscelare sapientemente forme e stili esteticamente diversi, soprattutto grazie ad un linguaggio carnale temperato con la tenerezza e l’ironia: l’opera di Berkoff si svolge fra immagini di amore cortese, desiderio sessuale e premonizioni della futura tragedia. 

domenica 5 settembre 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

SINGING IL MUSICAL – DA GERSHWIN AI QUEEN 
Francess – voce solista; Max Di Lullo – voce solista
Quartetto d’archi Le Muse
Alessandra Dalla Barba – violino;
Livia Hagiu violino;
Ilaria Bruzzone – viola;
Livia Rotondi – violoncello
Sonic Factory
Andrea Albertini – pianoforte; 
Egidio Perduca – chitarra elettrica; 
Mauro Isetti – basso elettrico; Paolo Facco – batteria
prodotto da ASSOCIAZIONE CULTURALE CORELLI

Affascinante viaggio musicale nel mondo del musical, dai primi esempi di inizio novecento ai giorni nostri.
Due meravigliose voci pop, una band ritmica e un quartetto d’archi ci guideranno in questo percorso che ci ammalia da oltre un secolo. 

martedì 7 settembre 2021  Chiostro Santa Croce-Langosco – ore 21,00

CAPOLAVORI
di e con Mauro Berruto 
regia Roberto Tarasco 
produzione NIDODIRAGNO CMC

Mauro Berruto, già allenatore della nazionale italiana di pallavolo (7 medaglie fra le quali quella indimenticabile di bronzo ai Giochi Olimpici di Londra del 2012), dal gennaio 2016 è l’Amministratore Delegato della Scuola Holden – Storytelling & Performing Arts, fondata dallo scrittore Alessandro Baricco. Nel suo spettacolo “CAPOLAVORI” ci condurrà in un’indagine appassionata che ci farà scoprire come il gesto dell’allenare non sia esclusivo di chi entra in uno spogliatoio, ma pratica quotidiana per mettere insieme persone, trasformarle in squadre e orientarle verso l’obiettivo.
Diego Armando Maradona palleggerà con Michelangelo, Jury Chechi sfiderà Yves Klein, Muhammad Ali e Kostantinos Kavafis comporranno poesie, perché atleti, artisti e poeti fanno parte della stessa squadra: uno spazio in cui ogni individuo può esprimere il proprio talento e costruire il proprio personale Capolavoro.

PREZZI e BIGLIETTERIA

Le attuali disposizioni antiCovid prevedono che i posti siano tutti preassegnati e nominativi

Era meglio andare al cinema e Vivaldiana:
Intero € 12,00 – ridotto Under18  € 7,00 (comprensivi di € 1,50 di prevendita)

Tutti gli altri eventi:
Intero € 20,00 – ridotto Under18 € 12,00 (comprensivi di € 1,50 di prevendita)

biglietteria on line:
http://www.comune.casale-monferrato.al.it/teatro

I biglietti sono acquistabili anche presso i punti vendita  :
Punto vendita di Casale: SASSONE VIAGGI BY STAT – via Saffi, 11 Casale Monferrato – tel. 0142.420025

Info:
Teatro Municipale di Casale Monferrato tel. 0142.444314

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook