Casale Monferrato, Scuola, Video

Inaugurazione della Serra Idroponica all’Istituto Tecnico Agrario Luparia

All’Istituto Tecnico Agrario “Luparia” di San Martino di Rosignano, lo scorso venerdì 7 maggio si è tenuta l’inaugurazione della serra idroponica: il nuovo impianto, realizzata con il sostegno del Rotary Club di Casale e del Distretto 2032, consentirà di rinnovare profondamente il concetto di agricoltura sfruttando la tecnologia.

Guarda il video

La serra idroponica, mantenendo al suo interno una temperatura e un tasso di umidità ottimale, permette di estendere il periodo di produzione, anche 10 mesi all’anno. La particolarità di questa tecnologia consiste nella coltura fuori suolo: le piante possono radicare e crescere in strutture con argilla espansa e alveoli di lana di roccia. 

«I vantaggi di questa pratica sono notevoli – spiega il prof. Ferruccio Battaglia, docente di discipline agrarie del “Luparia” – innanzitutto vi è un risparmio d’acqua importante, fino al 90% rispetto alle tecniche tradizionali; inoltre permette una produzione più abbondante di prodotti e di qualità superiore; infine l’ambiente protetto e controllato contrasta la diffusione di parassiti, il che consente di non impiegare pesticidi dannosi».

La realizzazione della serra idroponica, elemento valorizzante per un territorio a vocazione agricola come il Monferrato, rappresenta per gli studenti del “Luparia” un’opportunità di crescita professionale significativa: gli alunni potranno conoscere, apprendere, collaborare a un nuovo processo produttivo, attraverso una didattica laboratoriale e operativa, sotto la guida esperta dei docenti e degli addetti all’azienda agraria; al termine degli studi inoltre avranno un bagaglio culturale significativo da spendere nelle realtà produttive, anche del territorio, che ricercano sempre più figure da inserire nel contesto della green economy e sensibili alle questioni della sostenibilità ambientale. 

Il Dirigente Scolastico, prof.ssa Nicoletta Berrone, esprime gratitudine verso tutti coloro che hanno permesso la riuscita di questo progetto: «L’iniziativa, avviata due anni fa e purtroppo rallentata dall’emergenza sanitaria, oggi vede la luce. Si tratta di un risultato importante, per gli studenti coinvolti, per l’Istituto e per il territorio, pertanto ringrazio chi ha offerto il proprio contributo: il past governatore distrettuale Ines Guatelli, il past president del Rotary Club, Massimo Capra Marzani, e l’attuale presidente, Alessandro Boverio, per avere finanziato interamente il progetto; la Hydroinvent e il titolare, Stefano Sergiani, per la realizzazione della serra e per la formazione al corpo docente; lo staff di direzione del “Luparia” (i professori Ferruccio Battaglia, Milano Fausto e Nicoletta Cattaneo, la DSGA Ettorina Bisaggio), per il loro prezioso contributo; la Provincia di Alessandria e le amministrazioni locali per aver compreso la strategicità dell’iniziativa». 

L’Istituto “Luparia” ringrazia per la partecipazione all’inaugurazione tutte le autorità presenti: oltre ai già citati membri del Rotary Club, i sindaci di Rosignano Monferrato Cesare Chiesa, col vice Riccardo Gaviati, e di Casale Monferrato Federico Riboldi con il presidente dell’Associazione dei Comuni del Monferrato Fabio Olivero e al vice presidente delle Provincia di Alessandria Gian Paolo Lumi; la presidente dell’Ente Morale Vincenzo Luparia Carla Rondano; le associazioni di categoria Coldiretti, Cia e Confagricoltura.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook