Casale Monferrato, Scuola

Istituto Leardi e Sacro Monte di Crea insieme per “Crea: arte, iconografia e turismo”

Valorizzare il territorio attraverso guide turistiche ed esperti di comunicazione multimediale

Al via anche quest’anno il progetto “Crea: arte, iconografia e turismo”, percorso professionalizzante in ambito PCTO, promosso all’Istituto Superiore “Leardi” in collaborazione con l’Ente Sacro Monte di Crea. 

«Quest’anno il progetto si arricchisce di partecipanti e di contenuti formativi – spiega la prof.ssa Giuliana Boschi, referente scolastico del progetto. –  Aumentano le classi coinvolte, ben sette (la 3aA, 3aB, 4aA, 5aA e 5aB “Turismo” e le classi 4aA e 4aB “Grafica e comunicazione”) e si approfondiscono i contenuti: se per i ragazzi del corso “Turismo” si tratterà di un’iniziativa per consolidare le competenze relative all’aspetto storico, artistico, turistico e di accoglienza dei visitatori al Sacro Monte di Crea, per i ragazzi del corso Grafico sarà un’occasione di arricchimento sull’iconografia del percorso votivo in vista della sua comunicazione multimediale». 

Lo scorso anno il percorso prevedeva come obiettivo di restituzione formativo l’apertura delle Cappelle a maggio, ma la pandemia non ha consentito lo svolgimento dell’attività. Quest’anno, alla luce dell’importante ricaduta che il percorso ha sulle competenze degli studenti, la formazione si articolerà in più lezioni, con approfondimenti non solo sulle origini del sito, sul significato del riconoscimento Unesco del 2003 al complesso dei Sacri Monti, sulla storia e sull’aspetto artistico delle più importanti cappelle, ma anche sull’interesse naturalistico del parco e sull’analisi dei flussi turistici, decisamente in crescita nonostante la pandemia. La formazione prevedrà inoltre l’apprendimento e l’esposizione dei contenuti storico-artistici anche in lingua inglese e francese per le future guide turistiche di Crea che, non appena la situazione migliorerà, saranno pronte ad aprire le cappelle e ad accogliere i visitatori.

Carlo Torretta

La lezione introduttiva è stata tenuta dal dott. Graziano Delmastro, Direttore dell’Ente di Gestione dei Sacri Monti, e da Carlo Torretta, Consigliere dell’Ente: i due relatori hanno ricordato come i lavori pregressi svolti da docenti e allievi del “Leardi” abbiano contribuito al riconoscimento Unesco sia del Sacro Monte che degli Infernot; in seguito, hanno tenuto un’interessante lezione sulle origini di Crea, sull’operato di S. Eusebio a Vercelli e sulla realizzazione di un oratorio a Crea, ampliato nei secoli fino a diventare lo splendido scenario religioso, culturale e paesaggistico odierno. 

Nei prossimi incontri protagonisti saranno la dott.ssa Katia Murador, responsabile amministrativo e formatore per i contenuti in lingua straniera, e il signor Franco Andreone, appassionato guardiaparco e formatore sui contenuti storico-artistici del sito.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook