Attualità

Acqui Terme – Sono 190 le richieste pervenute in Comune per la riduzione della TARIP

Sono circa 190 le richieste pervenute al Comune di Acqui Terme per accedere ai contributi comunali sulla tariffa rifiuti corrispettivo gestita da Econet anno 2020 per le attività economiche più colpite dall’emergenza sanitaria. L’agevolazione è stata concessa alle utenze non domestiche che hanno subito la chiusura dell’attività a seguito di provvedimenti ministeriali o regionali e, pertanto, hanno usufruito in maniera ridotta del servizio di raccolta rifiuti.

A seguito dell’istruttoria condotta dal Comune di Acqui Terme unitamente ad Econet S.r.l., sono pervenute nei termini 212 istanze, delle quali sono state dichiarate ammissibili circa 190, mentre per alcune sono ancora in corso verifiche che verranno completate entro l’anno corrente. 

Le agevolazioni dovranno essere attribuite prevedendo una riduzione nella parte fissa della tariffa, comprensiva di IVA e addizionale, secondo i seguenti coefficienti articolati per tipologia di utenza in ragione del differente impatto dei provvedimenti restrittivi approvati a causa dell’emergenza sanitaria:

  • locali da ballo: 75%;
  • attività alberghiera – cinematografica: 60%;
  • attività termale: 50%;
  • bar/ristoranti: 40%;
  • altre attività chiuse nel periodo primaverile e autunnale: 40%; 
  • altre attività chiuse nel periodo primaverile: 30%;
  • studi professionali/attività riparazione-manutenzione ecc.: 25%.

Il contributo andrà a ridurre la bolletta di conguaglio TARIP anno 2020, emessa da Econet. 

«Quella messa in campo dal Comune – afferma il vicesindaco Paolo Mighetti –  è una risposta molto articolata alla crisi che ha innescato questa emergenza sanitaria: dalla riduzione del canone Cosap agli interventi economici per il sostegno alimentare, dall’abbattimento delle tariffe dell’asilo nido fino all’aiuto economico degli enti e delle associazioni che operano per contrastare la povertà. Avevamo promesso un  contributo anche per ridurre la tariffa rifiuti e stiamo procedendo per sostenere ulteriormente la rete del nostro territorio. Le agevolazioni che abbiamo messo in campo fanno parte di una strategia di supporto alle famiglie e alle imprese, forse non esaustiva, ma in grado di dare risposta alle esigenze dei cittadini acquesi».

Il Comune di Acqui Terme informa, inoltre, che a sostegno delle utenze che hanno presentato istanza, nell’anno 2019, per il cosiddetto “Bonus riciclo” viene prevista la riduzione del 30% sulla parte variabile della Tariffa applicata nel 2018.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook