Scuola

Gli studenti dell’ Istituto Leardi discutono di economia con il Prof. Angelo Miglietta (IULM)

Una grande opportunità formativa per gli studenti del triennio del corso “Amministrazione, Finanza e Marketing” dell’Istituto Superiore “Leardi”: lo scorso 15 dicembre si è tenuto il primo incontro in streaming con il prof. Angelo Miglietta, docente ordinario di “Economia e gestione delle imprese” presso l’Università IULM, presidente della School of Economics e, da due anni, vicerettore dell’ateneo milanese. «È un onore poter accogliere presso il “Leardi” un ospite così illustre – commenta il Dirigente Scolastico, prof.ssa Nicoletta Berrone, ideatrice insieme al prof. Miglietta dell’iniziativa– perché gli alunni hanno la possibilità di confrontarsi non solo con un docente universitario dall’elevato profilo culturale nei settori della finanza, dell’amministrazione, e dell’imprenditorialità, ma con un professionista che da sempre interpreta la realtà con visione critica, offrendo una puntuale analisi delle situazioni». Angelo Miglietta, laureatosi all’Università Bocconi di Milano e specializzatosi in “Marketing e management strategico” alla Stanford University, da anni affianca la docenza con la libera professione, presso il proprio studio di consulenza e di revisione legale, nonché con la partecipazione a Consigli di Amministrazione, Collegi Sindacali e Comitati di società operanti nei settori finanziario, bancario e assicurativo. 

Il tema proposto alle classi del triennio Amministrazione finanze e marketing consiste in un percorso pluridisciplinare dal titolo “Le aziende al tempo del Coronavirus: evoluzione e prospettive” con l’utilizzo di nuova metodologia, consistente nell’approccio iniziale che prevede la presenza di diversi input che vengono individuati da un confronto diretto tra relatore ed alunni. Le attività poi proseguiranno a livello di classe, con lavori a piccoli gruppi di studenti, che si addentreranno in un “problema”: dovranno trovare argomentazioni e risposte ad uno specifico quesito assegnato dai loro insegnanti tra quelli proposti dal relatore.

Durante il primo incontro dell’iniziativa, considerata valida anche per i Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO), gli studenti hanno potuto interagire attivamente con il relatore in un confronto costante e proficuo, «ritornando simbolicamente all’origine, – specifica il prof. Miglietta – all’ambiente di apprendimento dell’accademia greca, in cui si imparava dialogando». La rinuncia alla tradizionale relazione frontale ha permesso agli alunni di esprimere i propri dubbi e le proprie curiosità, di porre domande cui tutti hanno contribuito a fornire una risposta e, in modo attivo e partecipato, di sviluppare spirito critico, capacità di ascolto e di analisi.     

Primo tra i grandi argomenti di discussione è stato quello della formazione: in questo periodo di emergenza sanitaria è emerso più che mai il bisogno di una formazione strutturale e permanente, che permetta a tutti di crescere e di beneficiare di ogni possibilità di studio e di lavoro offerta. L’uso del digitale e l’approfondimento delle lingua inglese e delle lingue e delle culture straniere in genere, per un’economia sempre più globale e interconnessa, sono strumenti imprescindibili di occupazione, non esclusivamente nel settore del marketing e della finanza. «La qualità che ci ha insegnato la pandemia è la “resilienza” – afferma il prof. Miglietta – ovvero la capacità di sopportare periodi di difficoltà e di superarli attraverso la trasformazione e l’adattamento, senza tuttavia perdere la propria identità».

Centro focale della seconda parte della discussione è stato il tema economico: quali saranno gli scenari dell’economia italiana e mondiale dopo il Covid? Quali strategie possono essere attuate per ridurre l’impatto dell’emergenza sulle imprese e sulle famiglie? Il Recovery Fund, lo fondo europeo di sostegno alle economie nazionali, secondo il docente universitario è uno strumento interessante ma che rischia di risultare poco incisivo se i fondi non dovessero essere impiegati nei settori strategici. Sarebbe inoltro opportuno stimolare le attività produttive, da un lato con una rimodulazione del sistema di tassazione, dall’altro incentivando il trasporto pubblico. Infine, occorrerebbe da parte dello Stato fissare delle regole economiche e fiscali chiare per far ripartire il cosiddetto “ascensore sociale”, premiare il merito, per tenere viva la speranza di tutti, anche in un periodo come questo. 

A conclusione del primo incontro, è stato assegnato un compito in vista del secondo incontro, che si terrà venerdì 8 gennaio 2021: per sensibilizzare gli alunni sulle complessità del settore economico al tempo del Covid, verranno loro assegnate alcune domande come stimolo per un lavoro di gruppo partecipato, che metta al centro le competenze professionali degli studenti. Tra i temi che verranno approfonditi, attraverso prodotti multimediali e l’innovativa metodologia del debate, saranno le dinamiche della comunicazione aziendale, lo smart working, la pubblicità e la lotta alle fake news.     

«Il momento della restituzione – interviene la prof.ssa Paola Perotto, referente per l’iniziativa – sarà un nuovo momento di scambio di opinioni importante, in cui i ragazzi potranno veicolare le loro nuove competenze frutto di questo stimolante progetto di PCTO».

Conclude il Dirigente Scolastico, prof.ssa Nicoletta Berrone “L’iniziativa ha proprio lo scopo di stimolare il pensiero critico degli studenti che, anche in autonomia, dovranno documentare e argomentare i loro lavori realizzati in team. Lo stimolo proposto è quello della multidisciplinarità e della rilevanza dei dati oggettivi che oggi possono essere contestualizzati nel momento storico ed economico della pandemia attingendo ad ogni conoscenza personale e scolastica per realizzare una restituzione efficace che sarà presentata a tutta la classe.”

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook