Attualità

E’ piaciuta ai visitatori la prima settimana della Stagione Nazionale del Tartufo nel Monferrato

Il prestigio e la notorietà della Trifola d’or di Murisengo, giunta quest’anno alla 53° edizione, ogni anno, attira migliaia di visitatori che, in considerazione del periodo, concentrati in una un’unica via di paese, prevalentemente occupata dagli espositori, rappresenterebbe una situazione ad alto rischio di contagio; difficile garantire il distanziamento, l’osservanza delle misure di sicurezza e, in altre parole, la salute pubblica.

Tuttavia, la pandemia non ha bloccato il ciclo naturale di vita del tartufo che, in queste settimane, sta maturando e profumando la terra monferrina e del Basso Piemonte.
Per queste ragioni, per l’edizione 2020, la Fiera si trasformerà: non i tradizionali due giorni, con la concentrazione degli eventi e l’inevitabile ammassamento dei turisti, ma 9 fine settimana, ovvero 18 giorni, dal 17 di ottobre al 13 dicembre, per celebrare la STAGIONE DEL TARTUFO BIANCO NEL MONFERRATO.

Il primo fine settimana della Stagione del Tartufo Bianco nel Monferrato è piaciuto ai visitatori provenienti dalla Lombardia e dai capoluoghi di provincia piemontese. La partenza della versione 2020 della Trifola d’Or si è confermata rispondente alle aspettative. Svuotato il banco dei tartufi presso l’Angolo del Trifolau. Nei prossimi giorni verranno perfezionati gli ultimi dettagli della nuova formula, per risultare ancora più performante.

“Da Fiera a Stagione, il Tartufo Bianco Pregiato resta il protagonista assoluto e, intorno a lui, verrà rimodulata l’offerta cercando di soddisfare le aspettative dei fruitori e dilazionando la proposta in un periodo più esteso e in ambiti maggiormente allargati e diffusi” spiega il sindaco Gianni Baroero. “Con questa formula abbiamo scelto la prudenza: non la tradizionale fiera e nessun evento, ma tante occasioni da poter fruire individualmente

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook