Attualità

Domenica 23 agosto a Rosignano Monferrato: “Grignolino al Castello”

L’estate rosignanese non poteva trascorrere senza un Evento che richiamasse il   “principe” dei vini Monferrini: il Grignolino, che proprio sulle colline calcaree del territorio rosignanese trova il terreno più idoneo per esprimersi… al meglio… come fruttato, colore, intensità di gusto e profumo.

Dunque, Domenica 23 agosto, a partire dalle ore 17, presso il parco del Castello Bacino (alla sommità della rocca, nel centro storico) il Comune di Rosignano propone l’evento “Grignolino al Castello”.

In collaborazione con  l’Associazione AmbientArti in Europa e nel Mondo, nell’affascinante cornice del Parco del Castello, alle ore 17,00 si inizierà con un appuntamento musicale dal titolo  “Inebriati dal rosso rubino del Grignolino e dall’eleganza di una fisarmonica” con il Maestro Signorini.  Ingresso e’ gratuito sino ad esaurimento posti a sedere, nel pieno rispetto delle regole del distanziamento, dettate dalle norme anti covid19.

Spiega la prof.ssa Angela Tudisco, animatrice dell’Ass. Ambientarti :  «Il vino viene citato in molte creazioni artistiche, la Musica ne abbonda. Abbinare  capolavori  musicali alle caratteristiche attribuite al Grignolino si è rivelata una ricerca particolarmente interessante che ha spaziato dalla Musica Classica al Jazz, alla Musica da Film, al Pop. La scelta di uno strumento musicale all’altezza di rappresentarle con composizioni con le stesse caratteristiche ci ha indirizzati ad un musicista eclettico e di alto profilo: il Maestro Massimo Signorini di Livorno, concertista eclettico e Docente di Fisarmonica presso alcuni Conservatori, attualmente presso il Cimarosa di Avellino».

Il Concerto, in caso di tempo sfavorevole, si svolgerà presso il Teatro IDeal (compatibilmente con disposizioni al riguardo nel rispetto delle  norme anticovid).

Il programma musicale verrà impreziosito dalla presentazione di note particolari e caratteristiche del vino in abbinamento alla composizione che viene offerta all’ascolto, e questo grazie alla presenza anche di un noto Sommelier Casalese.

“L’evento di “Grignolino al Castello”, per il quale ringraziamo di cuore i Proprietari del Castello per la sempre preziosa disponibilità e collaborazione, ha lo scopo precipuo di valorizzare il vino Grignolino ed i Viticoltori Rosignanesi con progettualità e modalità che possano permettere di raggiungere un pubblico di fruitori sempre più vasto e multiforme  – spiega il Sindaco Cesare Chiesa – Ecco, dunque, l’idea di utilizzare la musica come “ambasciatrice” della migliore tradizione Vitivinicola Monferrina

Ma l’evento al Castello, offrirà anche all’Amministrazione Comunale di Rosignano Monferrato  l’occasione per presentare ufficialmente il progetto – condiviso e cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria – di una ambiziosa indagine sulle origini storiche del Grignolino e della particolare vocazione enologica e vitivinicola  di questo angolo del Monferrato.

Grazie, infatti, alle ricerche archivistiche e storiche che prenderanno avvio nelle prossime settimane proprio dall’Archivio Storico comunale di Rosignano Monferrato si intende ulteriormente investigare, accertare e documentare la plurisecolare rilevanza che la viticoltura ed i vini locali hanno avuto nella Storia del Monferrato.

“Una ricerca ambiziosa, che spazierà dal Rinascimento in avanti, e partendo dalle ricchissime fonti scritte e dagli inediti manoscritti custoditi nell’Archivio Storico Rosignanese, comparandole con altre fonti storico-archivistiche vicine, potrà essere veicolo di promozione dei nostri migliori vini, proseguendo ed ampliando le ricerche nei decenni scorsi già’ avviate da studiosi e ricercatori di fama. Ci attendiamo molto da questa indagine sul passato, per arricchire ed ulteriormente nobilitare la tradizione vitivinicola locale” spiega ancora il Sindaco Chiesa.

Un pomeriggio Rosignanese, quello di domenica 23 agosto, che si presenta dunque come sempre ricco di interesse e denso di avvenimenti.

Prima del Concerto, grazie alla disponibilità dei Volontari dell’accoglienza turistica, a partire dalle ore 15,00 sarà possibile visitare non solo il centro storico, le varie mostre  e gli infernot, come accade ogni fine settimana con partenza dall’Info Point, ma anche – in via del tutto eccezionale – il parco e le strutture  trecentesche del Castello Bacino.

Il pomeriggio,  si concluderà infine, con un brindisi offerto a tutti i presenti (sempre nel pieno rispetto delle norme anti covid19) da Comune ed Ass. Pro Loco sulla suggestiva balconata panoramica posta all’ingresso del Castello : ovviamente….a base dei migliori Grignolini doc dei Viticoltori Rosignanesi!

Info: Comune di Rosignano – infopoint, tel. 0142.489.009

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook