Cronaca

Polizia Locale: sanzioni e sigilli su giochi non in regola

Durante i controlli per il contrasto del gioco d’azzardo patologico
Nelle scorse settimane il Nucleo Annonario della Polizia Locale ha proceduto a una serie di controlli mirati a verificare il rispetto della normativa regionale in materia di prevenzione e contrasto del gioco d’azzardo patologico.

La Legge regionale n. 9/2016, nell’attuazione di una sostanziale prevenzione, ha disposto il divieto di collocazione degli apparecchi per il gioco lecito (che prevedono l’erogazione di vincite in denaro), a determinate distanze da luoghi ritenuti sensibili, quali ad esempio plessi scolastici e, più in generale, luoghi di aggregazione giovanile.

Alla progressiva attuazione della legge che, dalla sua emanazione prevede successivi step di adeguamento con termine ultimo nel 2021, è stato dato corso, controllando le attività commerciali cittadine interessate dalla normativa, principalmente sale giochi e tabaccherie.

Dai sopralluoghi effettuati sono state accertate violazioni in tre dei locali controllati, all’interno dei quali erano ancora collocati apparecchi che avrebbero dovuto essere precedentemente rimossi. 

L’accertamento delle violazioni ha determinato complessivamente l’irrogazione di sanzioni pari a 30 mila euro e la chiusura degli apparecchi mediante sigilli per impedirne l’eventuale utilizzo.

Con l’azione di controllo della Polizia Locale prosegue l’attività di contrasto al fenomeno della ludopatia, patologia che provoca gravi danni sociali ed economici alle persone e alle loro famiglie.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook