Sport, tennis

SPORT – Tennis: per la Canottieri Casale obiettivo sfide promozione raggiunto

A Bassano la semifinale per i maschi, le ragazze attendono la vincente tra Rungg e Bari
Obiettivo sfide promozione raggiunto. La Canottieri Casale comincia la parte di stagione più importante. Due pareggi nei rispettivi campionati che danno la certezza di una duplice qualificazione ai play-off. Nella sfida a domicilio, le ragazze di coach Giugiu Massola, già certe della post season, chiudono 2-2 contro il Circolo Tennis Bologna, e volano in finale per la Serie A1, attendendo la vincente tra Circolo Tennis Bari (3^ classificata girone 1) e le bolzanine di Rungg (2^ classificata girone 2). La sfida ‘secca’ si disputerà in Trentino Alto Adige domenica 24 novembre. Contro le emiliane, la ‘Cano’ si affida alla sua capitana, Giulia Gabba (2.3), contro Jennifer Ruggeri (2.4). L’incontro tra le singolariste numero due dura meno di sessanta minuti e la maestra del circolo di Viale Lungo Po Gramsci porta a scuola la malcapitata Ruggeri: 6-4, 6-1 per la monferrina già 187 Wta. Un altro esordio, nel settore vivaio, per Anita Luetti (2.8), ‘forzata’ a essere schierata per l’assenza delle compagne Enola Chiesa e Lisa Pigato, sull’isola di Creta per un torneo ITF. Anita, al battesimo in A2, cede con un duplice 6-0 alla più quotata numero tre felsinea, Giulia Martinelli (2.5).

Andrea Gamiz Perez

Non c’è il due senza il tre. Terzo debutto stagionale in casa giallorossa, nella stessa giornata,  per la ispanico-venezuelana Andrea Gamiz Perez (2.1). Gamiz, 507 Wta, contro la numero uno di Bologna, Arianna Zucchini (2.4). Un break ceduto in apertura spaventa il pubblico di casa, ma Andrea necessita qualche minuto in più per sciogliersi e riscaldare l’ambiente con giocate spettacolari e qualche ‘tweener’ vincente sotto le gambe. Un’ora e un minuto per la sudamericana che vince e convince 6-3, 6-0. Sul 2-1  e primo posto assicurato Massola sceglie Gabba e Luetti per il doppio contro Zucchini e Martinelli. Le bolognesi se lo aggiudicano 6-2, 6-4. Ora allenamenti in vista del 1° dicembre, con l’andata della finalissima per il salto di categoria. Se la terra indoor è la location della sfida a Casale, a Messina si abbatte un nubifragio e il match con il Filari Tennis si sposta indoor su un solo campo di riserva. La maratona dura dodici ore ma ne è valsa la pena. Lorenzo Reale (2.4), n.2 della sfida, apre le danze con un break contro Nicolò Schilirò (2.3), ma il siciliano è bravo a riportare il set dalla sua parte e vincendolo al tie-break. Nella seconda partita il messinese la conquista 6-4. Capitan Marco Bella (2.4) si conferma garanzia dell’A2 e in un’ora e venti e identico punteggio del primo match vince contro Alberto Caratozzolo (2.4). Fuochi e fiamme tra i numeri uno: Vaclav Safranek (2.1) è uomo squadra dei casalesi e vince in rimonta con cuore e grinta la partita contro Alessandro Petrone (2.1): 6-7, 6-1, 6-3. Disco rosso per Gregorio Biondolillo (2.4) opposto a Marco Maiorana (2.6): 6-1, 6-3, per il siciliano. Un doppio per squadra: Petrone e Schilirò per Filari (su Reale e Biondolillo), Bella e Safranek (su Caratozzolo e Maiorana) mettono il punto esclamativo per il terzo posto. Domenica prossima gara unica di semifinale in Veneto, contro la seconda classificata del girone 3: la Società Tennis Bassano. I vicentini arrivano anche loro da un’ultima giornata chiusa alla mezzanotte di lunedì 18 novembre a Roma contro Villa York. La vincente sfiderà il TC Genova 1893.

Andrea Gamiz Perez


Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook