Sport, Volley

SPORT – Pallavolo: L’EVO Volley cala il tris e vince con il Ser Santena 95

L’EVO VOLLEY CALA IL TRIS
Ser Santena 95-EVO Volley-0-3
(21-25 / 20-25 / 20-25)

Ser Santena 95: Zampis (K) 2, Gaia, Pizzolato 6, Ghibaudo 3, Scapati 10, Turato 3, Garrone 14, Busso 8, Manar, Marini (L), Meloni (L). All: Di Martino-Cogliandro.

EVO Volley: Del Nero (K) 3, Furegato 15, Soriani 11, Fracchia 7, Dametto 8, Angeleri 13, Coppo, Ferrari, Deambrogio, Cattaneo, Kokoshi, Dell’Oste (L) 1, De Simone (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Servizi vincenti: Santena 6, EVO Volley 9.
Errori al servizio : Santena 4, EVO Volley 3.
Punti a muro: Santena 6, EVO Volley 6.

Santena (TO) – Il “Pala-Pininfarina” di Santena nelle ultime due stagioni ha dato segnali importanti alla formazione della EVO Volley. Dall’ultima sconfitta in serie D prima della cavalcata trionfale (13 vittorie consecutive) verso la promozione, alla certificazione di un girone di ritorno splendido in serie C, con una striscia di 14 gare utili per le rossoblu. Questa volta la trasferta di Santena arriva troppo presto per poter entrare nel novero delle gare decisive, ma rappresenta un test probante per le ambizioni di Del Nero e compagne. Uscire da qui con un risultato positivo vorrebbe dire tanto, per se stessi e per il campionato. Coach Ruscigni schiera Del Nero in regia, Furegato opposta, Soriani e Fracchia centrali, Angeleri e Dametto attaccanti di posto quattro e Dell’Oste libero. La formazione di casa replica con Zampis, Busso, Scapati, Ghibaudo, Garrone, Pizzolato e Marini (libero). Arduino e Musicò non sono al meglio, tutte e due reduci da infortuni. Si sfidano due delle quattro squadre fino ad ora imbattute ed il big-match non delude le attese. Nemmeno il tempo per prendere le misure al palazzetto. Santena imprime un buon ritmo al match e l’EVO si “adegua”, montando un’attenta guardia a muro: 5-7. Scapati ferma Dametto con lo stesso fondamentale (monster-block), ma l’ex attaccante di Asti e Chieri rivuole subito il pallone per il 6-9 rossoblu. Tre difese consecutive di Dell’Oste e sul 6-10 coach Di Martino chiede time-out. Contro-parziale del Santena (10-11) e nuovo allungo ospite con Angeleri e Fracchia: 10-15. La formazione di casa, sfruttando il turno di battuta di Zampis, si riavvicina nel punteggio e sul 14-16 è coach Ruscigni a fermare il gioco. Ace di Soriani (con l’aiuto del nastro) e attacco out di Busso. Turato per Busso (15-20) e attacco centrale di Fracchia che “galleggia” prima di spedire tutti al time-out: 17-22. Pizzolato va a segno dai nove metri (19-22), poi dai una indecisione difensiva rossoblu, scaturisce la sospensione di Ruscigni: 21-23. Il primo errore di Garrone in attacco è seguito da un diagonale da seconda linea di Furegato per il 21-25 dell’EVO Volley. Lo zero a uno parziale influisce di molto sulla ripresa del gioco del Santena. Angeleri si piazza sulla linea dei nove metri e coach Di Martino ferma tutto sul 2-7. Dopo il time-out arriva il terzo ace dell’ex capitana del Garlasco. Busso per il cambio-palla torinese e Soriani per il 3-9 rossoblu (fast). Zampis e compagne hanno il merito di crederci e sfruttando un passaggio a vuoto delle ospiti, si rifanno sotto nel punteggio: 10-13. Punto di Dell’Oste in ricezione, ace di Furegato, fast di Soriani per una EVO di nuovo in ritmo: 10-16. Angeleri disegna un pallonetto millimetrico e Santena chiede time-out sul 10-18. Magia di Del Nero, con Angeleri che va a bersaglio in situazione di muro a uno: 12-19. L’EVO Volley è chiamata a gestire un finale di set dove Santena manifesta poca pazienza in attacco. Sul 18-23 la panchina rossoblu chiede un time-out per non rischiare nulla in questo frangente di partita. Angeleri e Soriani fissano il punteggio sul definitivo 20-25. La reazione del Santena arriva puntuale. Approccio perfetto del terzo set e vantaggio di 5-1. Eccellente diagonale di Turato e muro di Scapati: 8-4. Dametto, Furegato, Del Nero (ace)e si torna in parità a quota nove. Scapati in controtempo beffa il muro avversario e la partita diventa ancora più bella. Furegato ribalta il punteggio con due ottime conclusioni (10-11) e l’EVO rimette la testa avanti. Lo scambio che anticipa il time-out (11-14) è straordinario per intensità difensiva (da entrambe le parti) ed è chiuso da Angeleri. A questo punto scende in campo la parte “bergamasca”delle rossoblu: tre muri consecutivi e 11-17 per il team ospite. Ace di Fracchia ed ancora time-out per il SER, che ha 7 punti da recuperare. Scapati e Garrone trascinano il Santena al 15-19 e la panchina dell’EVO ferma il gioco. Furegato e Garrone impreziosiscono ulteriormente una gran bella prestazione (17-22). Dametto spolvera le dita del muro avversario (20-24), poi ci pensa Angeleri con l’ennesimo pallonetto: 20-25. Non era facile vincere qui e non lo sarà per nessuno: “Questa vittoria – commenta Alice Dell’Oste – va oltre i tre punti. Un bel segnale al campionato e a noi stesse. In otto giorni abbiamo affrontato due squadre ottime, attrezzate per raggiungere i play-off ed abbiamo portato a casa due successi. Bene così, siamo felici e non vogliamo smettere di sognare”. Coach Ruscigni sottolinea che “Rispetto a domenica scorsa abbiamo commesso più errori. Fortunatamente anche Santena ci ha regalato qualcosa ed alla fine sono tre punti meritati. Questo è un campo difficile e tornare a casa imbattuti e con l’intera posta in palio, è tanta roba per noi”.

Risultati 3^giornata: Gaglianico-Isil Almese-0-3 Novi-Play Asti-1-3 Involley-Cusio-3-1 Teamvolley BI-Savigliano-3-0 Santena 95-EVO Volley-0-3 La Folgore-Real Venaria-1-3 El Gall-Mokaor S2M-3-0

Classifica: EVO Volley pt.9, Isil Almese e El Gall pt.8, Teamvolley BI pt.6, Santena 95 pt.5, Real Venaria, Play Asti e La Folgore pt.4, Involley, Mokaor, Savigliano, Cusio pt.3, Gaglianico pt.2, Novi pt.1.

Prossimo turno (09-11-19): Play Asti-Gaglianico; Cusio-El Gall; Teamvolley BI-Santena 95; Savigliano-Involley; EVO Volley-La Folgore; Real Venaria-Novi; Mokaor S2M-Isil Almese.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook