Calcio, Sport

SPORT – Calcio 5^ giornata U.19 – JCP la partita degli errori

LA PARTITA DEGLI ERRORI 

JCP-Spartak San Damiano-1-2 (17’ Kacbufi, 75’ Steffenino, 90’ Ferrero) 

JCP: Montiglio U., Montiglio L., Pia, Bertone, Pirrone, Ferrero, Iacomussi (Cap.), Borelli, Moscato, Bianco, Amato. A disp: Galletti, Barbano, Giusto (dal 36’s.t.), Marangoni (dal 40’s.t.), Odda, Pintore (dal 14’s,t.). All: Riccobono. 

Spartak San Damiano: Yeullaz, Orsi, Ragaglia, Kacbufi, Torchio, Buoninconti (Cap.), Lumengu, Rolandini, Wilhem, Toso, Di Maria. A disp: Makroub (dal 43’s.t.), Dovico, Buriasco (dal 34’s.t.), Chighine (dal 36’s.t.), Canta, Steffenino (dal 19’s.t.), Pemaj. All: Baracco. 

Primo tempo: JCP-Spartak San Damiano-0-1 
Corner: JCP-Spartak San Damiano-6-2 
Ammoniti: JCP-Spartak San Damiano-5-1 (28’ Pirrone, 31’ Riccobono, 41’ Montiglio L., 61’ Kacbufi, 75’ Borelli, 79’ Bianco) 
Espulsi: JCP-Spartak San Damiano-0-0 

Pontestura (AL) – JCP e Spartak San Damiano sono divise in classifica da pochi punti, ma sono due realtà calcistiche molto diverse tra di loro. Se ne sono accorti gli spettatori di un match emozionante e travolgente, che si è disputato a Pontestura. Da una parte l’esplosività offensiva dei giallo-rosso-blu; dall’altra l’organizzazione difensiva di uno Spartak che ha messo sul campo anche tanta qualità. Mister Riccobono ha schierato la JCP con un classico 4-4-2. Umberto Montiglio tra i pali, Lorenzo Montiglio, Pia, Bertone e Ferrero in difesa; Iacomussi, Pirrone, Moscato e Bianco a centrocampo; Amato e Borelli in attacco. Nel riscaldamento si fa male Carpinelli e Ferrero viene sistemato al centro della retroguardia con Bertone. Le squadre, complice un terreno di gioco reso scivoloso dalla pioggia, si studiano guardinghe nei primi dieci minuti. Al minuto 11 lo Spartak rompe gli indugi e con Toso impegna severamente Umberto Montiglio. Da rimessa laterale battuta velocemente da Bianco (13’) arriva una grossa occasione per la Junior. Iacomussi colpisce di collo pieno e il pallone si stampa sulla base del palo. Punizione del capitano giallo-rosso-blu al 16’ con il portiere che libera in mischia. Al 17’ un cambio di gioco senza pretese si trasforma in un assist millimetrico per Kacbufi. Tocco di piatto al volo che scavalca Montiglio: 0-1. La reazione juniorina è immediata, ma allo stesso tempo disordinata. Bianco viene stoppato dal portiere e Moscato da due passi batte a colpo sicuro. Il numero uno ospite si supera e con grande reattività corregge in angolo. Al 30’ traversone di Di Maria per Lumengu che di testa manda a lato. Papera del portiere ospite e Amato serve Borelli che calcia debolmente tra le braccia di Yeullaz. Il centravanti di casa viene scavalcato da una deviazione (40’) fortuita su cross di Bianco dalla sinistra. Nel frattempo Riccobono, Pirrone e Lorenzo Montiglio finiscono nell’elenco degli ammoniti. Nel secondo tempo Pirrone viene schierato in difesa. Ferrero da ala destra è libero di far male alla retroguardia ospite. E’ proprio di Lorenzo al volo il destro che sibila accanto al palo dello Spartak al terzo minuto. Umberto Montiglio al minuto sette salva due volte il risultato. Prima su Buoninconti e poi su Rolandini. Bianco al 12’ trova il varco giusto e deposita la sfera in fondo al sacco, ma è giustamente fermato per fuorigioco. Saltano tutti gli schemi. La JCP ci prova in tutti i modi, ma si espone al contropiede. Al 14’ destro a giro di Rolandini che sfiora l’incrocio dei pali. Pintore per Amato al 15’. Ferrero scambia con Borelli al 21’ e calcia in diagonale. Yeullaz corregge in angolo. Mischia in area astigiana al 23’ con Ferrero che non trova l’attimo propizio. Alla mezz’ora, dopo gli errori sotto porta 

commessi dai padroni di casa, arriva lo sbaglio più grossolano. Lo commette l’arbitro che non vede la posizione irregolare di Steffenino. Un fuorigioco oceanico e una partita che in pratica si chiude qui: 0-2. La madornale svista arbitrale è la ciliegina sulla torta di una direzione a tratti incomprensibile. Una partita corretta che è stata interpretata malamente da un fischietto sicuramente non all’altezza. Cinque ammoniti per la Junior, uno per il San Damiano, senza contare le ripetute e stucchevoli perdite di tempo permesse dall’inizio alla fine. Giusto per Pia, Marangoni per Pirrone, con i padroni di casa che ci provano comunque fino alla fine. Traversone di Pintore per Borelli con destro di prima intenzione che termina a lato. Al novantesimo Ferrero sbuca davanti a Yeullaz e non sbaglia: 1-2. Troppo tardi. Nei 5 minuti di recupero concessi lo Spartak controlla senza affanni. Il risultato premia gli ospiti oltremisura (per via del gol in fuorigioco), ma tutto sommato può definirsi giusto. La JCP deve recriminare sui troppi errori commessi in area avversaria. Sbagliando un numero così alto di gol, non è ammesso recriminare. 

Risultati 5^giornata: JCP-Spartak S.Damiano- ; Annonese-Asti- ; Fortitudo FO-PGS- ; Mombercelli-Pro Villafranca- ; Monferrato-Buttiglierese 95- ; Bergamasco-Mezzaluna- 

Classifica: Asti pt.12, JCP, Annonese, Mezzaluna e PSG pt.10, Spartak San Damiano pt.7, Pro Villafranca pt.5, Monferrato pt.2, Fortitudo FO pt.1, Bergamasco, Buttiglierese e Mombercelli pt.0. 

Prossimo turno (26-10-2019): Asti-Spartak S.Damiano; Mezzaluna-Annonese; Pro Villafranca-Fortitudo FO; Monferrato-JCP; Buttiglierese 95-Mombercelli; PSG-Bergamasco. 

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook