Eventi News Notizie Flash

Monfrà Jazz Festival – gli appuntamenti da Venerdì 21 a Domenica 23 giugno

Dal 15 al 23 giugno sono diversi gli appuntamenti nel Monferrato Casalese inseriti nel palinsesto di Monfrà Jazz Festiva.   Ecco il programma dal Venerdì 21 giugno a Domenica 23 giugno
L’intero programma del festival è disponibile su www.monjazzfest.it.

FESTA DELLA MUSICA – MonJF – Everytime, Everywhere, Everyone
Maratona musicale di concerti gratuiti

0re 18.00 – Cà del Gine – Largo Lanza – Casale Monferrato
Caterina Accorsi : Voce
Marcello Piccioni : Piano
Caterina Accorsi e Marcello Picchioni sono due tra i musicisti più attivi della scena torinese e si incontrano nel classico duo piano e voce per omaggiare il repertorio del songbook americano. Gershwin, Ellington, Porter, Monk, sono i maestri cui sono debitori quanto a sJle e fraseggio pur guardando anche ai colori del jazz pi. contemporaneo.

Ore 19:00  Drop Cafè – Piazza S. Stefano, Casale Monferrato
VERCESI – D’ETTOLE DUO
Eleonora d’Ettole, voce
Martino Vercesi, chitarra
Il fil rouge che lega Eleonora D’Ettole e Martino Vercesi, e si rispecchia nel carattere della loro performance, è il grande amore per la tradizione jazzistica che va dagli anni ’30 ai ’50, caratterizzata dalle ardenti vocalità di Billie Holiday ed Ella Fitzgerald, dal sound di grandi maestri della chitarra quali Wes Montgomery e Joe Pass e dall’influenza del jazz sulla musica brasiliana in artisti come Tom Jobim.

 

THE ITALIAN TRIO
Castello _ Casale Monferrato _ € 4 int. / € 3 rid.
Open Ore 21:00
MonJF _ Young: Un Milione di Sogni _ Musical Academy Experience
MonJF _ doc: degustazione: Vini Hic et Nunc
ORE 22:15 

THE ITALIAN TRIO
Dado Moroni _ Rosario Bonaccorso _ Roberto Gatto
The Italian Trio è nuovo progetto dall’altissimo valore artistico e totalmente made in Italy che riunisce tre Maestri sacri della musica Jazz e dell’improvvisazione: Dado Moroni al pianoforte, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Roberto Gatto alla batteria.
I tre massimi esponenti del jazz riconosciuti a livello internazionale per la prima volta insieme, in un progetto totalmente esclusivo con brani originali scritti dai tre musicisti.
durante la serata
Book in Jazz a cura di Guido Michelone

HAPPY UNESCO DAY
FIABE IN JAZZ
Ore 17:00
Castello _ Casale Monferrato _ gratuito
MonJF _ Young: Fiabe in Jazz
appuntamento dedicato ai bambini dai 3 ai 99 anni.
MY FAVORITE TRIO
Stefano Monti, pianoforte
Riccardo Marchese, batteria
Leonardo Barbierato, basso
Trio Jazz legato da un profondo sentimento di amicizia dei musicisti che lo compongono; Stefano Monti, laureato in pianoforte jazz al conservatorio di Torino, con la sua eccletticità dona un tocco eccentrico all’interpretazione dei brani proposti dal trio; Leonardo Barbierato insieme a RiccardoMarchese formano una sezione ritmica solida e compatta. In occasione del MFJF 2019 il trio compirà un viaggio nel mondo onirico delle fiabe raccontato per mezzo della musica.

Ore 18:00
Castello _ Casale Monferrato _ gratuito
MonJF _ Young: giovani talenti crescono
ERIOS NEW TALENT 4ET
Tommaso Profeta, sax
Simone Locarni, piano
Stefano Solani, contrabbasso
Mario Marazzato, batteria
Quartetto nato dalla EJJO (Erios Junior Jazz Orchestra) unica Big Band del Piemonte formata da ragazzi di età compresa tra i 7 e i 20 anni.
Ore 18:00
Castello _ Casale Monferrato _ gratuito
MonJF _ Young: giovani talenti crescono

ERIOS NEW TALENT 4ET

Tommaso Profeta, sax
Simone Locarni, piano
Stefano Solani, contrabbasso
Mario Marazzato, batteria
Quartetto nato dalla EJJO (Erios Junior Jazz Orchestra) unica Big Band del Piemonte formata da ragazzi di età compresa tra i 7 e i 20 anni

MERENDA SINOIRA IN JAZZ
MonJF _ doc: degustazione
Ore 18:30
COCO Cafè Bistrot _ Casale Monferrato
Gratuito
TARTUFERI – PICOLLO DUO
Laura Tartuferi, voce
Gege Picollo, chitarra
Laura Tartuferi è un’interprete grintosa e dotata di grande comunicativa, una voce caratterizzata da uno stile inconfondibile, estremamente radicato nel blues. Gege Picollo è un musicista di grande sensibilità ed estremamente versatile, qualità che gli permettono di collaborare come turnista con molti nomi del mondo dello spettacolo.
Collaborano da molti anni, in varie formazioni musicali. In questa occasione daranno vita ad un concerto acustico, in cui proporranno, in chiave molto personale, brani della tradizione blues e soul.

Castello _ Casale Monferrato _ € 4 int. / € 3 rid.
Open Ore 21:30
MonJF _ doc: degustazione: Vino “Baratuciat” Az. Agricola Isabella
GIANNI CAZZOLA E MICHELE BOZZA QUARTET
Gianni Cazzola, batteria
Michele Bozza, sax
Max Gallo, chitarra
Giorgio Allara, basso

«Mr. Cazzola è più di un musicista: è un pezzo della storia del jazz. I suoi tamburi hanno sostenuto, suonato e corroborato i più grandi jazzisti che il globo abbia ospitato…»
La formazione è capitanata da una colonna storica del Jazz Italiano: Gianni Cazzola, considerato il papà della batteria jazz in Italia.  Nel 1958 è parte della famosa formazione Basso – Valdambrini – Sellani – Azzolini . Ha collaborato nella sua carriera con i giganti del jazz mondiale  solo per citarne alcuni: Billie Holiday – Chet Baker – Dexter Gordon – Sarah Vaughan – Lee Konitz – Gerry Muligan – Rene’ Thomas.
Michele Bozza – sax tenore, contralto e soprano – compositore.
Si è formato musicalmente tra gli anni settanta e ottanta suonando nel noto jazz club Capolinea insieme ai grandi musicisti jazz di quegli anni e collaborando con Antonio Faraò, Luigi Bonafede, Massimo Urbani, Franco D’Andrea, Giampiero Prina, Billy Cobham, Tommy Campbel, Gianni Cazzola, Luciano Milanese, Paolino della Porta, Ares Tavolazzi, Julius Farmer, Franco Ambrosetti, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Fabio Morgera, Gianni Basso, Enzo Jannacci, Jonny Dorelli, Cuper Terry e tanti altri. Dal ‘95 è docente di tecnica dell’improvvisazione jazzistica e di sassofono ai corsi serali di musica il CPSM presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.
La formazione  è completata da Max Gallo alla chitarra e Giorgio Allara al contrabbasso, musicisti che vantano collaborazioni con Scott Hamilton – John Riley – Hector Costita – Billy Cobhan – Tommy Cambell – Franco Ambrosetti.
durante la serata
Book in Jazz a cura di Guido Michelone

JAZZ ON THE RIVER
CONCERTO ALL’ALBA SUL PO
MonJF _ on the natural road 
Ore 7:00 
Imbarcadero _ Casale Monferrato
Gratuito
SPIGOLI TRIO
Alessio Zanovello, clarinetto
Lorenzo Guacciolo, chitarra
Gabriele Montanari, violoncello
Spigoli Trio, ovvero come uno standard jazz alla Benny Goodman può trasformarsi in un brano popolare italiano o un brano rock in stile Steve Vai può diventare un brano di musica classica con echi di musica psichedelica. Ritmi inconsueti, melodie che si inseguono e si sovrappongono, effetti timbrici acustici e suoni digitali che richiamano rumori presenti in natura e nella vita quotidiana, improvvisazione e creazione estemporanea di “paesaggi sonori”.
*In collaborazione con Ass. Amici del Po sarà possibile fare colazione durante il concerto.

MERENDA SINOIRA IN JAZZ
MonJF _ doc: degustazione
Ore 18:00
COCO Cafè Bistrot _ Casale Monferrato
Gratuito
NICOLA CONCETTINI ORGAN TRIO 
Nicola Concettini, sax
Manrico Seghi, organo hammond
Paolo Liguori, batteria
Gruppo giovane che si sta affermando prepotentemente nel panorama jazz italiano. Un concerto in linea con la filosofia del jazz club, ossia con la volontà di offrire un continuo omaggio alla grande tradizione del jazz, e ai suoi generi attraverso una selezione degli standard e delle più belle canzoni estratte dai grandi songbooks del ‘900 (da Cole Porter a Duke Ellington, da George Gershwin a Irving Berlin, ecc…), arrangiamenti originali e improvvisazioni.

CONCERTO AL TRAMONTO SUL PO
MonJF _ on the natural road
Ore 20:30
Passeggiata Lungo PO _ Casale Monferrato
Gratuito
OSF TRIO  
Tazio Forte- fisarmonica
Alex Orciari – contrabbasso
Vittorio Sicbaldi – Batteria
Il trio propone repertorio ben variegato.
Tre sono le tradizioni musicali da cui attinge principalmente repertorio ed ispirazione: il jazz americano della Swing era, la MPB (musica popolare brasiliana) ed il Cantautorato italiano e francese, tutto ciò alternato a composizioni proprie, di carattere ben differente da quello presente nei tre filoni sopracitati. Formatosi in tempi recentissimi, dedica parecchia attenzione alle tradizioni musicali del passato, con particolare considerazione nei confronti di un quarto filone, ovvero il Jazz Manouche, comunque strettamente legato allo swing americano.
*Si chiude il Festival… accendendo le luci sul Lungo Po per tutta l’estate, grazie ad Energica.

Fonte sito : www.monjazzfest.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*