Eventi News Notizie Flash

Progetto Toponomastica – il 15 maggio la targa che ricorda i caduti della Banda Tom

Proseguono le attività legate al progetto “Per una toponomastica del Casalese”, avviato nel 2016 in collaborazione con le scuole casalesi.
Oltre alla ricerca delle fonti e all’elaborazione delle targhe da parte delle classi  che si sono promosse in varie occasioni si svolgono inaugurazioni pubbliche delle targhe stesse.
La prossima si svolgerà mercoledì 15 maggio alle ore 10, ai Giardini della Stazione, viale De Cristoforis (prosecuzione di Via Leardi) con l’inaugurazione della targa di via XIII Martiri che ricorda i caduti della Banda Tom. Il testo è stato realizzato dalla classe 2ª B della Scuola Secondaria di I grado “Dante Alighieri”.

La banda Tom iniziò la propria attività partigiana nei primi mesi del 1944, organizzata e guidata da Antonio Olearo (Tom), un fornaio di Ozzano Monferrato. La formazione contò sino a 130 componenti e venne inquadrata nelle Formazioni Matteotti. Il comando della Banda era a Casorzo, da dove si muoveva per le sue azioni di guerriglia e sabotaggio in tutto il Monferrato.  Durante una di queste azioni, in pieno centro a Casale, la banda si scontrò con una pattuglia fascista e uccise l’ufficiale che la comandava (29 dicembre 1944). Come rappresaglia la Guardia Nazionale Repubblicana (G.N.R.) ordinò l’arresto della mamma di Tom. Nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 1945, dopo un tentativo fallito di liberare la madre, Tom,  insieme ad altri compagni, fu sorpreso dai fascisti  a Casorzo. Legati con catene e fili di ferro e obbligati a camminare per dieci chilometri a piedi nudi nella neve, vennero poi incarcerati a Casale e torturati; sempre incatenati e a piedi nudi, nel pomeriggio di domenica 14 gennaio vennero fatti sfilare per le vie del centro cittadino tra percosse e insulti. All’alba del 15 gennaio, senza che a Tom venisse concesso di rivedere la madre i “Tredici” partigiani furono condotti alla Cittadella dove furono trucidati, e i corpi vennero lasciati nella neve per due giorni. 

Nel corso dell’inaugurazione la Scuola Secondaria di I Grado “Dante Alighieri”, parte dell’Istituto Comprensivo Casale3, presenterà le letture dei brani di alcune lettere di partigiani condannati a morte. Le letture sono state scelte dagli stessi autori della targa, i ragazzi della II B, coordinati dal professor Domenico D’Arienzo, e sono tratte dal sito www.ultimelettere.it, una banca dati preziosissima che raccoglie le ultime testimonianze di vita di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana.
Le letture dei brani si alterneranno con canti della Resistenza intonati dal coro del nostro Istituto Comprensivo «In…cantiamo3», diretto da Erika Patrucco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*