News Notizie Flash

Rondo’ in Monferrato 2018 – i primi concerti 1-2-5 settembre

Si amplia quest’anno il cartellone di Rondò in Monferrato, la stagione piemontese di Divertimento Ensemble: sei concerti che intersecano gli esiti di tre corsi internazionali, organizzati da IDEA, International Divertimento Ensemble Academy.

Innanzitutto il Corso di Direzione d’Orchestra dedicato al repertorio per ensemble dal primo Novecento ad oggi, che giunge quest’anno alla XIV edizione: i direttori selezionati dirigeranno i concerti in programma l’8 e il 9 settembre, rispettivamente al Teatro di Moncalvo e alla Tenuta Santa Caterina.

L’International Workshop for Young Composers, masterclass di Composizione affidata a Stefano Gervasoni, in funzione di tutor, e dedicata alla scrittura di lavori per strumenti solisti: i pezzi degli studenti selezionati saranno eseguiti in occasione dei concerti del 7 settembre al Castello di Casale Monferrato, dell’8 settembre al Teatro di Moncalvo e del 9 settembre alla Tenuta Santa Caterina a Grazzano Badoglio.

Il Call for Young Performers, corso annuale di canto tenuto dal soprano Alda Caiello: tre delle voci selezionate si esibiranno alternativamente il 28 agosto in occasione dell’anteprima di Rondò in Monferrato, quindi durante i concerti dell’1 settembre nel Borgo di Moleto, del 2 settembre alla Chiesa parrocchiale di Grazzano Badoglio e del 5 settembre alla Tenuta Tenaglia a Serralunga di Crea.

È Sandro Gorli a chiarire, in occasione della conferenza stampa di presentazione di Rondò in Monferrato, che «lavorare in un luogo bello, a stretto contatto con arte e natura, migliora in termini assoluti gli esiti di ciò che si sta facendo. Tanto più quando a lavorare insieme sono giovani negli anni di formazione. Questo il motivo per cui il Monferrato continua ad essere uno dei luoghi scelti da Divertimento Ensemble per i suoi corsi residenziali estivi. Questo il motivo per cui quest’anno si è voluto ampliare il cartellone di Rondò in Monferrato anche in termini di collaborazioni sul territorio. In sinergia con ArtMoleto, ad esempio, vengono realizzati due dei concerti in cartellone, l’1 e il 7 settembre».

Passions è il titolo della collettiva 2018 realizzata dagli artisti del Borgo di Moleto.

E sono passioni quelle che Sandro Gorli intende smuovere nel suo ruolo di insegnante tra gli iscritti al Corso di direzione, anche in questo aiutato dal luogo in cui il Corso si svolge.

 

Parte con queste premesse la VII edizione di Rondò in Monferrato, che si apre con tre concerti affidati alle cantanti selezionate dal Call for Young Performers, corso annuale di canto tenuto dal soprano Alda Caiello e dedicato al repertorio per voce dal Novecento ad oggi, la cui prima edizione si è svolta proprio a Moncalvo nel settembre 2017.

 

E parte da una nuova sede, il Cortile di Paulonia nel Borgo di Moleto, in concomitanza con l’inaugurazione di ArtMoleto 2018 sabato 1 settembre alle 18.45.

In scena due giovani artiste, Maria Eleonora Caminada e Giulia Zaniboni, che hanno scelto il repertorio moderno e contemporaneo quale terreno d’elezione delle proprie performance; due voci di soprano, che, come direbbe Luciano Berio, portano con sé un eccesso di connotazioni. «Dal rumore più insolente al canto più squisito, la voce significa sempre qualcosa, rimanda sempre ad altro da sé e crea una gamma molto vasta di associazioni».

Il repertorio che il pubblico ascolterà sia nel Cortile di Paulonia nel Borgo di Moleto l’1 settembre che nei successivi concerti del 2 e del 5 settembre intende indagare tutte le possibilità offerte alla voce dalla musica d’arte contemporanea, là dove il canto intonato, inteso in senso stretto, è soltanto una delle scelte offerte all’interprete.

Accompagnate dalla pianista Yuko Ito, Maria Eleonora Caminada e Giulia Zaniboni sarannprotagoniste anche del secondo concerto di Rondò in Monferrato domenica 2 settembre nella Chiesa di Grazzano Badoglio; concerto preceduto da visite guidate su prenotazione alla stessa Chiesa, alla tomba di Aleramo e a due infer

Mercoledì 5 settembre alla Tenuta Tenaglia si esibirà invece il soprano Eleonora Claps, già applaudita dal pubblico di Rondò in Monferrato nel 2017. Con lei Martina Rudic, violoncellista di Divertimento Ensemble, che proporrà i Preludi di Sofjia Gubaidulina, di cui la stessa interprete sottolinea il carattere mistico, e Ciaccona, Intermezzo e Adagio per violoncello di Luigi Dallapiccola, autore che ha segnato la storia della musica del Novecento e a cui Divertimento Ensemble ha dedicato quest’anno un concerto monografi

I Concerti delle cantanti selezionate dal Call for Young Performers

Sabato 1 settembre

Ottiglio, Borgo di Moleto, Cortile Paulonia, ore 18.45

Concerto inaugurale di Rondò in Monferrato 2018 e brindisi

In concomitanza con l’inaugurazione di ArtMoleto 2018

Morton Feldman, Only per voce sola (1)

Niccolò Castiglioni, Così parlò Baldassarre per voce sola (1)

Federico Gardella, Jeder Mensch trägt ein Zimmer in sich per voce sola (2)

Georges Aperghis, Récitations n. 8, 9, 11 per voce sola (1)

Luciano Berio, Sequenza per voce sola (2)

John Cage, Experiences n. 2 per voce sola (1)

Dai Fujikura, Lake side per due soprani

 

Giulia Zaniboni (1) e Maria Eleonora Caminada (2) soprani

Cantani selezionate dal Call for Young Performers

 

INGRESSO € 1

 

Domenica 2 settembre

Grazzano Badoglio, Chiesa Parrocchiale, ore 18.00

Concerto con visita guidata e brindisi

 

George Crumb, Three early songs per voce sola (1)

Marco di Bari, Sea’s Widows per voce sola (1)

George Crumb, Apparition per voce sola (2)

Matteo Giuliani, Axia per due soprani

 

Giulia Zaniboni (1) e Maria Eleonora Caminada (2) soprani

Cantanti selezionate dal Call for Young Performers

Yuko Ito pianoforte

 

INGRESSO LIBERO

 

Il concerto sarà preceduto alle ore 17.00 da una visita guidata alla chiesa, alla tomba di Aleramo, al chiostro e a due infernot, cantine ipogee scavate nel tufo, Patrimonio dell’Unesco

Prenotazioni visite: 334 1464034

 

Mercoledì 5 settembre

Serralunga di Crea, Tenuta Tenaglia, ore 20.45

Concerto e brindisi offerto dalla Tenuta

Luigi Dallapiccola, Ciaccona, Intermezzo e Adagio per violoncello

Federico Gardella, Jeder Mensch trägt ein Zimmer in sich per voce sola

Sofjia Gubaidulina, Preludi per violoncello

György Kurtág, József Attilatöredékek per voce sola

 

Eleonora Claps soprano*

* Cantante selezionata dal Call for Young Performers

Martina Rudic violoncello

 

INGRESSO LIBERO

 

 

______________________________

 

 

LE INTERPRETI

 

Maria Eleonora Caminada, soprano (concerti 1 e 2 settembre)

Nata nel 1993, dal 2004 al 2011 collabora con il Coro di Voci Bianche del Teatro alla Scala. Si diploma in Canto presso il Conservatorio di Novara dove ora frequenta il biennio specialistico.

Sotto la direzione di professionisti tra i quali John Axelrod e Simone Bernardini, matura una ricca esperienza solistica spaziando dal repertorio antico a quello contemporaneo, in allestimenti cameristici, orchestrali, sacri e operistici in collaborazione con associazioni quali LaVerdi, i Piccoli Pomeriggi Musicali e la Fondazione Benetton; partecipa inoltre quale solista al Calendario dell’avvento 2016 in piazza Duomo a Milano.

È vincitrice del premio Gitanilla del Concorso Coop Music Award e finalista del Concorso Giacomotti.

Prossima alla laurea in architettura.

 

Giulia Zaniboni, soprano (concerti 1 e 2 settembre)

Nata in Emilia sulle rive del Po, si è laureata in Civiltà letterarie e storia delle civiltàall’Università di Parma, dove ha successivamente conseguito la laurea specialistica in Storia, critica e organizzazione delle arti e dello spettacolo. Dopo il diploma in canto lirico al Conservatorio di Parma, ha seguito corsi di perfezionamento sulla musica vocale del ‘900 e contemporanea tenuti da M. Pousseur, A. Fischer, A. Luz, P. Hoffmann e A. Caiello. Si è esibita sia in concerti per voce sola che in formazione cameristica e nel 2016 ha preso parte a una tournée negli Stati Uniti con l’Ensemble Musicaficta, diretto da A. Angelini; dal 2017 collabora con il Coro del Teatro Regio di Parma, partecipando a diverse produzioni, tra le quali il Prometeo di L. Nono. L’attività artistica è costantemente affiancata a quella di ricerca e sperimentazione sulla voce e sulla fisicità del gesto vocale, anche tramite la collaborazione con registi e compositori emergenti.

 

Yuko Ito, pianoforte (concerto 2 settembre)

Ha compiuto gli studi musicali nel suo paese natale e si è laureata all’Università della Musica Musashino di Tokyo. In seguito si è laureata presso la Musikhochschule di Friburgo in Germania sotto la guida di V. Margulis. In Italia si è diplomata con R. Risaliti al Conservatorio di Milano. Nel 2006 ha conseguito il Diploma accademico di II livello in pianoforte interpretativo sotto la guida di M.G. Bellocchio al Conservatorio di Bergamo. Ha partecipato ai corsi di perfezionamento tenuti da T. Nikolayewa, M. Damerini, K. Bogino. Grazie a una borsa di studio è stata artist in residence al Banff Centre of Arts in Canada, dove ha lavorato intensivamente su musica da camera e musica contemporanea con G. Kalish e D. Takeno. Ha suonato in diverse rassegne concertistiche, tra cui New Artist Grand Stage (Giappone), Fêtes Musicales en Savoie, Concerto del Tempietto (Roma), Contemporaneamente (Lodi), Biennale di Venezia, Festival John Cage (Milano), Rondò (Milano), Festival Mendelssohn (Taurisano), Musica Aperta (Bergamo), Musica nelle Corti (Capitanata di Foggia) e altre. È vincitrice di diversi concorsi internazionali e nazionali. È stata per diversi anni accompagnatore al pianoforte nei Conservatori di Bergamo e Como. Docente di pianoforte al Conservatorio di Foggia, è altresì docente di pianoforte nei corsi pre-accademici al Conservatorio di Bergamo.

 

Eleonora Claps, soprano (concerto 5 settembre)

Lucana di nascita, studia al Conservatorio di Salerno (E. Scatarzi) e si perfeziona sotto la guida di A. Caiello. Partecipa regolarmente a corsi volti allo studio e all’approfondimento del linguaggio musicale contemporaneo, collabora con compositori emergenti, ensemble specializzati e svolge regolare attività concertistica sul repertorio del ‘900 e contemporaneo, acustico ed elettroacustico. Corsi: Fondation Royaumont (J. Fraser), Darmstädter Ferienkurse (D.M.-Dansac). Premi: Scholarship Michiko Hirayama 2017, finalista Premio Bucchi 2015. Prime: MA/INSpaziomusica commission 2017 (voice/electronics multimedia), ScarlattiLab/Electronics (G. Turaccio, A. Di Scipio). Festival Internazionali, Concorsi di Composizione. Repertorio: Berio, Kurtág, Ligeti. Incisioni: Stradivarius, Ed. Scientifica.

 

Martina Rudic, violoncello (concerto 5 settembre)

Martina Rudic scrive di sé: «Sono nata a Zagabria, in Croazia. La mia storia violoncellistica inizia a Belgrado, negli anni ‘80, e continua in Italia, dove nel giugno 2001 mi sono diplomata con il massimo dei voti (Conservatorio “G. Verdi” di Como, con il M° C. Bellisario) e nel 2006 ho conseguito il diploma accademico di secondo livello in violoncello barocco (Conservatorio di Milano “G. Verdi”). Grande influenza hanno avuto sulla mia formazione due tra gli insegnanti incontrati negli anni di perfezionamento (Accademia “W. Stauffer” di Cremona e “S. Cecilia” di Roma): R. Fillipini ed E. Dindo. Dopo il diploma è iniziato per me un felice periodo che mi ha visto protagonista in diversi ambiti e contesti musicali, dal Teatro alla Scala alla Biennale di Venezia. Ho partecipato a numerosi concorsi vincendone diversi e ho collaborato con molte orchestre (nel 2003 e 2004 sono stata primo violoncello dell’Orchestra Filarmonica del Conservatorio di Milano). Dal 2006 collaboro stabilmente con Divertimento Ensemble partecipando a numerosi concerti in Italia e all’estero e a importanti festival di musica (Festival Cervantino in Messico, Festival Slowind in Slovenia, MITO Festival Internazionale della Musica di Milano e Torino, Ravenna Festival). Nel presente, mi impegno intensamente nel repertorio contemporaneo: in forma solistica, cameristica e teatrale. E mi dedico anche alla didattica rivolta ai bambini, a partire dall’età prescolare, attraverso il metodo Suzuki».

 

 

In allegato:

–        una scelta di foto delle interpreti dei tre concerti. Credits Giovanni Daniotti

 

 

_____________________________

 

 

Il cartellone completo di Rondò in Monferrato 2018 è disponibile al link: 

http://www.divertimentoensemble.it/wp-content/uploads/2018/08/Rond%C3%B2-in-Monferrato-2018_Programma-versione-web.pdf

 

 

Per maggiori informazioni

 

–    sul Corso di Direzione d’Orchestra dedicato al repertorio per ensemble dal primo Novecento ad oggi

http://idea.divertimentoensemble.it/corso-di-direzione-2018/

 

–    sull’International Workshop for Young Composers, dedicato alla scrittura di pezzi per strumenti solisti

http://idea.divertimentoensemble.it/international-workshop-for-young-composers-2018-composizioni-per-strumenti-o-voce-soli/

 

–    sul Call for Young Performers Masterclass di Canto di Alda Caiello, da ottobre la seconda edizione

http://idea.divertimentoensemble.it/call-for-young-performers-2019-corso-annuale-di-canto/

 

Per restare sempre informati sulle attività di Divertimento Ensemble:

http://www.divertimentoensemble.it/

http://idea.divertimentoensemble.it/

https://www.facebook.com/Divertimento-Ensemble-1374556006127698/?ref=ts&fref=ts

https://twitter.com/divertimentoens @divertimentoens

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*