Eventi, Mostra di San Giuseppe

XXIII edizione di ARTEINFIERA – “Confini nascosti”

Si allestisce anche quest’anno la XXIII edizione della mostra di arte contemporanea Arteinfiera , nel contesto della Fiera regionale di San Giuseppe a Casale Monferrato. Uno degli eventi collaterali più caratteristici della fiera degli ultimi anni sia dal punto di vista scenografico che culturale, essendo negli anni stati esposti circa 300 artisti con vari linguaggi visivi in particolare giovani artisti del territorio ma anche artisti storicizzati . Nel 1995 Arteinfiera era nata per provocare una contaminazione e comunicazione tra un pubblico non abituato e vedere l’arte contemporanea e l’arte stessa nei suoi aspetti più interessanti e coinvolgenti. Diventa nel tempo un appuntamento importante nella vita culturale della città di Casale Monferrato grazie alla passione del suo ideatore Piergiorgio Panelli che insieme al giornalista Luigi Angelino la pensarono nel 1995 ed al interessante livello qualitativo dell’ambiente culturale monferrino dagli anni 90 in poi. Fra gli artisti esposti negli anni passati ricordiamo…Paolo Baratella, Enrico Colombotto Rosso, Camillo Francia, Mario Surbone, Giuseppe Campese, Silla Ferradini,Corrado Bonomi, Paolo Novelli, marco Porta e tanti altri che in qualche modo hanno segnato l’arte nel territorio degli ultimi venti anni.

Gli artisti esposti in questa edizione sono:

Franco Fasullo – Valenza

Loredana Boschiero – Valenza

Marco Briolini – Casale Monferrato

Marisa Cortese – Verbania

Enea Morotti – Casale Monferrato

Nadia Beltramo Valentini – Cereseto  AL

Ernesto Giorcelli – Pontestura   AL

Nadia Presotto – Conzano     AL

Stefania Ogliaro – Casale Monferrato

Giac Omelia – Casale Monferrato

Confini nascosti XXIII ed di Arteinfiera

Confini nascosti dalla metafora dei nostri sogni, dall’illusione dell’arrivo, quando ogni giorno illumina una verità in più, paradossalmente invisibile ai nostri occhi non abituati a riconoscerla  e prigionieri all’ordine dei muri che la proteggono o nascondono al profumo della vita. Confini nascosti tra mani che si cercano dentro le fratture dell’anima e fluttuano nel viaggio alla ricerca della bellezza e della sua luce, sulle  quali superare e trovare i nostri confini per rinascere ogni istante desiderio di vita e galassia di saggezza poetica.

In questa dimensione nasce “Confini nascosti” la XXIII edizione di Arteinfiera con le opere materiche di Franco Fasullo nelle quali il viaggio diventa metafora, l’uomo sollevato da una natura che lo compenetra da sempre di Loredana Boschiero. La delicatezza del gesto cromatico di Nadia Presotto dove il confine è la sua icona, l’impasto formale dell’astrattismo di Marisa Cortese che  contamina di nuove ipotesi i suoi percorsi. La storia di Ernesto Giorcelli disegna personaggi tra paradosso e ironica verità, mentre GiacOmelia non trascura sperimentalismi minimali che trasformano la materia in vibrazione . Enea Morotti dialoga con una ricerca tra colore e forma e Marco Briolini assembla una visione neo Pop psicoanalitica nei suoi personaggi.  Stefania Ogliaro ricerca la poesia nel gesto dripping ma chiuso in una gabbia minimale, Nadia Beltramo  dipinge le sue parole libere di anima senza confini.

Piergiorgio Panelli

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Facebook